Come cantare con il vibrato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il canto è un'abilità che va coltivata giorno dopo giorno e che può presentare diverse difficoltà anche per i cantanti più esperti. La tecnica del vibrato, ad esempio, è molto difficile da padroneggiare e rappresenta una vera perfino per chi si allena da anni. Per eseguire un buon vibrato, infatti, bisogna possedere una padronanza eccellente dei muscoli della gola e della respirazione diaframmatica. Vediamo come cantare ottenendo un risultato soddisfacente con alcune semplici dritte.

24

Per prima cosa è necessario effettuare il riscaldamento con gli esercizi adatti. In questo caso bisogna puntare molto sull'apertura della gola e sul rilassamento dei muscoli collegati. Un esercizio ideale è quello dello sbadiglio, che se eseguito più volte aiuta ad aprire il canale e a sciogliere i muscoli. Rilassate anche il collo effettuando movimenti in cerchio in senso orario e antiorario. Assumete già da adesso una posizione corretta, così sarà più facile mantenerla nel canto. Mettetevi in piedi o sul bordo di una sedia con la schiena assolutamente dritta. Tenete la testa alta e non guardate mai in basso per non aumentare la pressione sottoglottidea.

34

Una volta finito il riscaldamento si inizia a cantare in modo corretto, usando il diaframma e non forzando la voce. Va ricordato che il vibrato è un piccolo movimento naturale della laringe e deriva da una respirazione costante e uniforme. Quando il respiro non è perfetto il vibrato ne risente e decelera a seconda delle emissioni. In questi casi potrete notare che la sua potenza non è affatto stabile e aumenta improvvisamente durante le accelerazioni. Questo deriva dal fatto che non siete ancora pronti per utilizzare un vibrato così forte. Non demoralizzatevi però: nessun cantante ha padroneggiato questa tecnica in poco tempo. Optate per un vibrato più leggero, inserito qua e là nella canzone con tocchi delicati. Il risultato sarà comunque soddisfacente e potrebbe essere addirittura migliore rispetto a una canzone effettuata soltanto col vibrato. Una scelta del genere, infatti, può spesso disturbare l'esecuzione e renderla troppo monotona.

Continua la lettura
44

Continuate ad affinare la vostra tecnica e vedrete che il vibrato si svilupperà in modo naturale. Gli esercizi che stimolano questo suono non fanno altro che forzarlo e imitarlo, ma non portano ad un vibrato reale. Questo, infatti, deriva soltanto da una voce sana, ricca e correttamente allenata. Bisogna avere pazienza e non accontentarsi di imitare il suono muovendo la mandibola su e giù. In questo modo otterreste soltanto una brutta copia di una melodia naturale.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

I maggiori esponenti del blues

Il blues è un genere musicale molto vasto: ha una lunga storia e si ramifica in molti sottogeneri. L'inizio della musica blues risale ai canti della schiavitù delle comunità nere nelle piantagioni di cotone del sud america. È considerata la manifestazione...
Musica

Come suonare un cajon

Il cajon è uno strumento a percussioni di origine del Perù, avente la forma di un parallelepipedo. La sua altezza è di circa "50 cm", la sua larghezza è uguale a "30 cm" ed il suo peso è di "4-5 kg". Il materiale adoperato per la realizzazione del...
Danza

Danza del ventre: movimenti base

I movimenti che caratterizzano la danza del ventre vengono concentrati soprattutto sulle movenze del bacino. Con conseguente arricchimento di stili ed elementi tecnici. Nonostante le numerose variazioni della danza gli elementi base rimangono gli stessi....
Musica

Breve storia della musica jazz

Il Jazz è un particolare genere musicale nato negli Stati Uniti, nello stato della Louisiana, nel corso del XIX secolo, la cui caratteristica peculiare è l’improvvisazione. Il jazz si differenzia in particolare per la grande libertà di espressione...
Musica

Come leggere e scrivere le tablature per chitarra

Le tablature (o intavolature) sono degli esagrammi costituiti da sei righe orizzontali, parallele tra loro. Ogni riga rappresenta una corda della chitarra. Partendo dall’alto, quindi, potrete leggere il MI cantino (la nota più acuta), seguito da SI,...
Musica

Come fare il bending con la chitarra

Una delle tecniche più importanti per un chitarrista, è il bending, che letteralmente si traduce dall'inglese con il termine "piegatura". Questa tecnica è una combinazione di alcuni movimenti di base ed è molto utilizzata nel blues, nel rock e talvolta...
Musica

Guida ai più famosi chitarristi del mondo

La musica è un linguaggio universale, che in qualsiasi forma e genere appassiona gli individui di tutto il mondo. Gli amanti del genere rock, in genere sono anche coloro a cui piacciono molto strumenti come la batteria, ed in particolar modo la chitarra....
Musica

Primi passi con la chitarra: gli errori più comuni

La chitarra è uno degli strumenti che più appassionano e spesso, quando si inizia a suonare, lo si fa da autodidatta, tanta è la passione per la musica.  Se avete deciso d'imparare a suonare questo strumento e siete ai primi passi, dovete fare attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.