Come capire la tonalità di un brano

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Capire la tonalità di un brano è un'abilità richiesta alla maggior parte dei musicisti, che dovranno di conseguenza tener presente durante l'esecuzione quante e quali alterazioni ci sono. Capire quanti bemolle e quanti diesis ci sono in un brano è necessario per eseguirlo bene, d'obbligo per i jazzisti e per chi deve accompagnare una voce o un altro strumento. Vediamo quindi delle brevi istruzioni per capire la tonalità del brano. Una volta letta la guida sarai in grado di capire la tonalità di un brano in qualsiasi modo!

24

La tonalità può essere individuata guardando lo spartito o anche, in mancanza dello spartito, utilizzando l'orecchio e qualche nozione di teoria e armonia musicale. Andiamo a vedere i due metodi.

34

USANDO LO SPARTITO: Innanzitutto bisogna individuare il numero di diesis o di bemolle in chiave, segnati subito a destra della chiave del pentagramma: sono le alterazioni costanti del brano, che appartengono alla scala di riferimento utilizzata. Una volta visto quali sono le alterazioni in chiave ha ristretto notevolmente il campo a due sole possibilità.
Facciamo il caso di avere un brano con due diesis in chiave (fa e do): la tonalità può essere RE maggiore o SI minore. Per risolvere questo dubbio si possono fare diverse cose:-Guardare la nota sulla quale si concludono le frasi principali e la frase conclusiva: molto spesso è la tonica, ma non sempre.-Guardare le sequenze armoniche e le cadenze nei punti chiave del brano: se nei punti di conclusione di un chorus o di una strofa hai un accordo di settima di dominante che risolve su SI minore, la tonalità molto probabilmente è SI minore.-Se compare costantemente un' alterazione estranea a quelle che ci sono in chiave, quella è molto probabilmente la sensibile del modo minore (in questo caso la diesis). Di conseguenza, sapendo di trovarci in ambito minore, sceglieremmo SI minore piuttosto che RE maggiore.

Continua la lettura
44

A ORECCHIO: Individua la nota, la scala e l'accordo che fungono da "centro gravitazionale" di tutto il brano: ovvero il punto verso cui armonia e melodia tendono a convergere o a concludere. Puoi farlo iniziando a individuare la nota su cui il brano si conclude o verso cui le frasi tendono a concludersi. Partendo da essa suona o canta due scale: una maggiore e una minore e confronta la loro sonorità con l'andamento melodico del brano. Una delle due si uniformerà in modo preciso, mentre l'altra stonerà inevitabilmente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come eseguire uno spartito al violino

Il violino è uno strumento musicale molto gratificanti e bello da suonare. Imparare ad avere una determinata familiarità con lo spartito della musica non è abbastanza facile. Ciò specialmente quando la canzone risulta complicata e si ha poco tempo...
Musica

Come studiare un nuovo brano musicale

Quando si decide di studiare un nuovo brano di musica, di cui non si ha nessuna conoscenza, ci si trova spesso dinanzi ad enormi difficoltà. Queste sono legate maggiormente all'approccio col pezzo e allo studio delle tonalità, dei tempi, delle pause....
Musica

Come fare l'analisi armonica di un brano musicale

L'analisi armonica è una materia che rientra nel ramo della matematica. Materia molto difficile, l'analisi armonica permette di vedere e studiare le modulazioni caratterizzanti la musica. È una materia che va dall'analisi astratta a funzioni molto complesse....
Musica

Come imparare ad improvvisare nel jazz

Il Jazz è un genere musicale americano proveniente dal ragtime e dal blues. Le sue caratteristiche includono i ritmi sincopati, la polifonia e l'improvvisazione ovvero l'arte di creare e organizzare una linea melodica in modo estemporaneo ovvero senza...
Musica

Come fare l'arrangiamento di una canzone

Cominciamo con il dire che l'arrangiamento di una canzone non deve mai essere considerato solo ed esclusivamente un elemento statico trascritto su di uno spartito. Anzi, deve essere visto invece come un elemento dinamico, in grado di variare in ogni momento,...
Musica

Come mixare un brano musicale

Non è detto che per riuscire a mixare una canzone bisogna per forza essere un Disc Jockey. Infatti, bastano un po’ di orecchio, manualità nella gestione di internet e qualche programma che aiuti a svolgere appieno la vostra mansione, non ché di qualche...
Musica

Come prepararsi prima di suonare in pubblico

Suonare in pubblico è un'esperienza sempre nuova anche per gli artisti con esperienza. Alla maggior parte dei musicisti, indipendentemente dal proprio grado di preparazione, capita di pensare che un qualunque tipo di imprevisto possa inficiare la performance...
Musica

Come comporre un brano dodecafonico

Questa guida sarà sicuramente apprezzata a chi ha una grande passione per la musica, ed ama trascorrere il proprio tempo libero tentando di comporre dei propri brani musicali, seguendo i vari tempi e gli stili della musica classica o moderna. In questa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.