Come colorare a matita

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le matite, anche quelle colorate, sono costituite da un involucro fatto di legno e da una mina che è composta da pigmenti macinati e mischiati a delle sostanze di tipo chimico. Una matita colorata è uno dei sistemi più semplici e facili per riuscire a colorare, che viene soprattutto utilizzato dai bambini che così sviluppano la fantasia e imparano a riconoscere i vari colori. Ma è un hobby altresì amato dalle persone adulte, in particolare da coloro che sono appassionati di arti visive. Si tratta di un modo economico di realizzare ritratti e disegni personali, poiché le matite colorate (chiamate anche "pastelli") hanno un prezzo più ridotto rispetto agli altri tipi di colori, come per esempio le tempere, gli acquarelli o i colori ad olio. Un altro vantaggio è quello che non macchiano, come invece succede con colori a spirito oppure a tempera. Si può anche decidere di colorare marcando più piano o più forte, a seconda del gusto personale e di cosa si vuole realizzare.

25

Occorrente

  • carta o cartoncino con disegno
  • matite colorate
  • temperino
  • gomma da cancellare
35

La preparazione del disegno

Prima di tutto occorre disporre di un ambiente pratico, ampio e comodo in cui svolgere la vostra attività artistica. Posizionatevi quindi su un tavolo o su una scrivania, tenendo sempre vicino a voi tutto l'occorrente di cui avete bisogno: una gomma per cancellare, un temperino, un contenitore in cui gettare le bucce delle matite temperate, fogli di ricambio e tutte le matite colorate disposte ordinatamente. Procedete quindi a creare voi stessi un disegno, se siete pratici, oppure a colorare un disegno prestampato, su carta o cartoncino. Nel momento in cui darete inizio alla colorazione, abbiate cura di utilizzare sempre i pastelli ben temperati per evitare errori di tratto o sbavature.

45

L'inizio della colorazione

La colorazione di un disegno deve iniziare preferibilmente dai bordi, in modo abbastanza marcato. Potrete poi colorare in maniera più leggera e molto omogenea la parte interna della zona di cui vi state occupando, in modo che vi risulti più facile cancellare eventuali errori con la gomma. Cercate di colorare sempre verso la stessa direzione, per dare continuità a ciò che si colora ed evitare antiestetici tratti sovrapposti.

Continua la lettura
55

La fine della colorazione

Ora potete colorare di nuovo in modo più marcato, per accendere le tonalità. Potete passare poi alla scelta degli altri colori, sempre usando questa tecnica. Può accadere che durante il lavoro la punta delle matite si consumi oppure si rompa: nessun problema, la punta potrà essere riabilitata con il temperino. I pastelli si possono usare in svariati modi, per esempio è possibile eseguire sfumature fra due colori utilizzando un dito, un fazzoletto o la gomma. Si possono impiegare anche in abbinamento con altre tecniche pittoriche, come ad esempio i colori a tempera. Alla fine della colorazione, specialmente guardando da una certa distanza, si potranno notare eventuali errori, ma saranno sufficienti pratica, pazienza e qualche eventuale ritocco per ottenere risultati soddisfacenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come Scegliere L'Attrezzatura Per Il Disegno Manga

Per poter disegnare bene, serve un'attrezzatura idonea. Questo vale per qualsiasi tipo di attività creativa, compresa la creazione di un manga. Il tratto è personale e non tutti i fumetti hanno la stessa tecnica. Ma oltre al metodo di lavoro contano...
Arti Visive

Come scegliere le matite per il disegno

Molte persone sono appassionate di disegno, ed ogni giorno si affacciano a questo hobby davvero creativo e che permette di riprodurre la realta' secondo una propria visione personale. Ma per poter imparare a disegnare è necessario imparare prima le basi,...
Arti Visive

Come utilizzare i pastelli acquerellabili

Illustrare la propria fantasia è una delle prime arti che impariamo ad esprimere. Maneggiare matite, pennelli e colori è, spesso, anche una forma di intrattenimento. Ogni bambino, ad esempio, ama dare vita ai propri sogni con carta e pastelli. Si tratta...
Arti Visive

Come disegnare una cascata

Il disegno è una dei primi modi di comunicare dell'uomo e ancora oggi, dopo milioni di anni il disegno affascina e attrae a sé milioni di appassionati. Con gli anni le tecniche si sono evolute e sono migliorate. Sono nati nuovi stili e tanti modi diversi...
Arti Visive

10 strumenti fondamentali per un pittore

Dipingere e disegnare è il modo più creativo e usato dall'uomo per esprimere la propria arte e le proprie idee. Fin dall'antichità la pittura era un modo per descrivere eventi, scene di guerra, caccia e vita quotidiana, un modo per tramandare ai posteri...
Arti Visive

Come disegnare un paesaggio con pastelli

I pastelli sono dei bastoncini di pigmento colorato tenuto insieme da un legante. Con i pastelli si possono sovrapporre e sfumare diversi colori accesi, ottenendo l'effetto che più si desidera.Esistono confezioni da 24 e da 36. La scelta della quantità,...
Arti Visive

La classificazione delle matite da disegno

Oggi in questa guida, parleremo dello strumento più utilizzato al mondo per la scrittura ed il disegno, la matita. Questo strumento ha origine nel 1664 in Inghilterra, dove venne scoperto il primo giacimento di grafite. La grafite è l'elemento principale...
Arti Visive

Come dipingere ad olio

La quantità di pitture disponibili oggi per dipingere su ogni tipo di supporto è davvero notevole; vi sono gessetti, penne, matite e pastelli, pitture acriliche, colori per vetro, ceramiche e stoffe e numerosi altri materiali. Eppure, nonostante la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.