Come costruire un amplificatore portatile per chitarra

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se amate la musica e, una delle vostre passioni, è quella di suonare la chitarra, forse a volte vi piacerebbe potervi dedicare a questo strumento anche quando l'orario non ammette suoni ad alto volume! La soluzione però si può trovare, infatti seguendo i prossimi passi scoprirete come costruire con le vostre mani un piccolo amplificatore portatile: avrete così la possibilità di trasportarlo comodamente nell'angolo più isolato della casa, in soffitta o in un altro qualsiasi ambiente, inoltre lo potrete facilmente portare con voi durante una gita oppure in vacanza.

26

Occorrente

  • casse inutilizzate di un PC, 1 jack femmina da incasso, connettore jack stereo / mono, trapano con punta adatta, saldatore a stagno, forbici o cutter.
36

Per realizzare il dispositivo descritto in questi passi, vi serve una comunissima cassa amplificata per PC: forse non tutti lo sanno ma essa possiede internamente un minuscolo amplificatore, capace di produrre un suono molto chiaro e pulito, privo di particolari distorsioni armoniche. Dovete però tenere conto di due fattori: probabilmente la resa sulle 'basse' non sarà elevata, inoltre non potrete alimentare la cassa a batteria, ma se tutto questo per voi non rappresenta un grosso problema, non vi rimane che mettervi all'opera!

46

Scegliete la tipologia di setup preferita, poi prendete il cavo audio che conduce il segnale alla cassa attiva (quello con mini jack da 3,5 millimetri); tagliate quindi il cavetto a circa a una decina dal foro del suo ingresso in cassa e “sbucciatelo”: internamente noterete così un filo stereo con le sue due masse e se optate per la configurazione stereo, spelate i cavetti, arrotolate i loro filamenti separatamente e saldateli con lo stagno. Se invece preferite il setup mono, dopo aver pelato i cavi dovete arrotolare assieme le 2 masse e poi i 2 cavi per il segnale. Terminate quindi stagnandoli.

Continua la lettura
56

Ora dovete trovare un punto adeguato in cui inserire il jack, poi prendete bene la misura del diametro del connettore jack e con trapano a punta giusta, praticate un foro nel materiale plastico; infilatevi il connettore e fissatelo, quindi collegate correttamente cavetti e masse. Per il setup mono non scordate di dissaldare dal suo alloggio il filo che porta l'alimentazione alla seconda cassa. Bene, adesso siete quasi al termine del vostro lavoro. Accertatevi che il segnale della chitarra entri con il giusto volume nell'amplificatore appena costruito, agendo in questa maniera: trovate la prima resistenza del circuito (indicata come R1) ed eliminatela tagliandola alla base dei 2 piedini. Adesso richiudere ogni cosa: il vostro nuovo amplificatore è pronto da testare!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per eventuali dubbi chiedete consiglio ad un elettricista, oppure rivolgetevi ad un esperto presso un punto vendita di materiale elettrico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come collegare i pedali della chitarra

La chitarra è uno strumento a corde in grado di produrre melodie davvero stupefacenti. Questo splendido strumento è di diversi tipi a seconda del genere musicale per cui si impiega. Attualmente esistono dei dispositivi che alterano il suono prodotto...
Musica

Come scegliere l'amplificatore per chitarra

Quando si cerca un amplificatore per chitarra si rimane sorpresi dalla quantità di modelli, forme e funzionalità che il mercato offre. Per districarsi in questa giungla di prodotti è necessario conoscere alcuni concetti, come la differenza tra ampli...
Musica

Come amplificare la chitarra acustica

La chitarra e uno degli strumenti più classici e diffusi a livello mondiale. Esistono principalmente tre tipologie di chitarra: classica, elettrica ed acustica. La prima è in grado di riprodurre il suono solo ed esclusivamente con un movimento delle...
Musica

Come Regolare Le Frequenze Medie Sull'Equalizzatore Dell'Amplificatore Per Chitarra

Per un chitarrista professionista o amatoriale che suona in una band o fra le mura di casa propria, l'equalizzazione della chitarra elettrica svolge un ruolo di primo piano. È un fatto fondamentale oltre che davvero molto importante. Al momento della...
Musica

Come ottenere un suono distorto con la chitarra

Lo strumento che più di ogni altro è in grado di produrre un suono molto particolare nel contesto musicale è senza dubbio la chitarra. L'inizio della storia di questo magnifico strumento risale al 1920 quando il progettista della Gibson realizzò i...
Musica

Guida alla scelta della chitarra

Scegliere la chitarra giusta non è così semplice come potrebbe sembrare. Al giorno d'oggi sono reperibili tantissimi prodotti in commercio di varie tipologie, pertanto la scelta può rivelarsi davvero difficile. Ogni modello di chitarra, infatti, prevede...
Musica

Come scegliere la prima chitarra da acquistare

La chitarra è uno fra gli strumenti musicali più gettonati, specialmente fra i giovani. Chi ama la musica e vuole imparare a suonare uno strumento, solitamente si avvicina alla chitarra con i primi strimpellii che andranno, con l'esercizio e con la...
Musica

Come impostare gli effetti per chitarra

Prendete una chitarra elettrica, un jack, un amplificatore e un plettro (facoltativo). Sono tutto ciò che ci serve per iniziare a strimpellare qualcosa. Può sembrare facile ma è esattamente così. Nella musica odierna però non esiste solo una tipologia...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.