Come creare un'animazione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Esistono moltissimi metodi per realizzare un'animazione a partire da disegni e illustrazioni, così come sono molteplici gli strumenti dei quali è possibile avvalersi per poterle creare. Per dare sfogo al vostro estro creativo e mettere a frutto la vostra fantasia registica, occorre iniziare da illustrazioni cartacee o da disegni digitalizzati, per poi trasformarli in sequenze dinamiche in modo da sviluppare la storia che avete in mente. Su internet si possono trovare diversi software di elaborazione grafica che, se ben impiegati e mixati, vi daranno dei risultati sorprendenti, consentendovi di creare fantastiche animazioni. I più abili ed intraprendenti, inoltre, potranno cimentarsi anche nella realizzazione di autentici cortometraggi. In questa guida scopriremo come possiamo creare un'animazione, quali sono le cose da sapere e tutti i passaggi per dare vita alla nostra fantasia.

25

Il primo passo è scegliere attentamente quelli che saranno i fotogrammi con i quali comporre l'animazione. Una volta fatto questo, cercate di selezionare il software che più si adatta alle vostre esigenze e abilità. Tra i programmi di animazione più utilizzati vi è indubbiamente Photoshop, in cui ogni fotogramma corrisponde a una configurazione di livelli, che rappresenterà il primo passaggio da svolgere per la creazione dell'animazione. Una volta che avrete ultimato la vostra animazione a livelli, e avete stabilito quali saranno i ritmi e i tempi di scorrimento delle sequenze, potete visualizzare l'anteprima. A questo punto potrete decidere, inoltre, di salvare il risultato come Gif, in formato Photoshop, per l'elaborazione di ulteriori modifiche, oppure sotto forma di file video, andando a selezionare il codec da utilizzare.

35

Un altro programma molto utile e valido per la realizzazione di animazioni è Flash. Questo si basa essenzialmente su una sequenza di immagini leggermente diverse le une dalle altre che, una volta poste in successione, danno vita l'illusione del movimento. Ricordatevi che maggiore è il numero di fotogrammi inseriti, tanto più l'animazione risulterà uniforme e precisa. Tra i programmi di semplice utilizzo che offrono risultati più che soddisfacenti, si possono ricordare Toon Boom Studio e Softimage per il composing in 2D. Nell'ambito dell'animazione grafica, è possibile, ad ogni modo, fare ricorso ad infiniti software che consentono addirittura di poter animare immagini in 3D. Si ricorda, a questo proposito, 3D Studio Max.

Continua la lettura
45

Se non intendete elaborare un'animazione con il digitale, ma volete semplicemente cimentarvi nella realizzazione di una illusione di movimento, è sempre possibile ideare una sequenza di immagini dinamiche andando a utilizzare la tecnica del flip book. Questi non sono altro che libri con immagini sequenziali, leggermente diverse le une dalle altre e, se vengono sfogliate molto velocemente le pagine, daranno origine all'effetto di una scena in movimento. Come potete notare, creare un'animazione non è così difficile come può sembrare! Se avete dimestichezza con la creazione di immagini e non avete difficoltà nell'uso del computer e dei software, non vi resta che cimentarvi nella pianificazione di storie e nella loro trasposizione animata.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Recitazione

Come mettere in scena il puzzle della drammatizzazione

Per gli attori teatrali rappresentare una scena drammatica, vuol dire dimostrare la bravura nell'impersonare il proprio personaggio. Da qualche anno esistono laboratori di animazione negli asili e nelle scuole. È un opportunità di stimolo per i piccoli...
Recitazione

Stili e generi teatrali

La guida che imposteremo nei quattro passi che seguiranno questa brevissima introduzione, la dedicheremo al teatro e alla sua classificazione. Infatti, andremo a valutare uno per uno gli stile e i generi teatrali, facendo una sorta di panoramica. Incominciamo...
Recitazione

Come diventare attore comico

Se si vuole diventare attori comici, di cinema o di teatro, occorre dedicarsi anima e corpo nel proprio obiettivo, perché la strada del commediante e tutt'altro che semplice. Diventare un attore è il sogno nel cassetto di moltissime persone, magari...
Recitazione

Come interpretare un ruolo drammatico

Recitare è una delle esperienze artistiche più coinvolgenti ed intense che un individuo possa esperire. Affinché l'interprete rappresenti in maniera verosimile e credibile i sentimenti del proprio personaggio è necessario che "scavi" nella propria...
Recitazione

Recitazione: esercizi di pronuncia

Per ciascun attore (soprattutto di teatro), la voce rappresenta uno strumento fondamentale per comunicare al meglio gli stati d'animo richiesti dall'interpretazione. La voce prende origine quando vibrano le corde vocali e risulta differente in ognuno...
Recitazione

Come scegliere un casting

I casting non sono sempre come li immaginiamo, a volte possono davvero rivelare delle sorprese ed essere differenti rispetto alle nostre aspettative, pertanto con questi consigli, illustriamo brevemente quale scegliere, come comportarsi e come riuscire...
Recitazione

Come interpretare una fiaba con i burattini

Le favole sono da sempre il modo per coinvolgere i nostri bambini, trasportandoli nel magico mondo della fantasia dove praticamente tutto può succedere. Essa può essere raccontata in diversi modi, attraverso il semplice uso della voce, oppure meglio...
Recitazione

Il teatro educativo e i bambini

Ovviamente, la scuola rappresenta il canale iniziale di comunicazione ed informazione per i bambini e i ragazzi: da qualche anno, esistono nuove iniziative da parte degli istituti scolastici, che hanno l'obiettivo di agevolare l'apprendimento dei giovanissimi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.