Come creare un cluster al pianoforte

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il pianoforte è uno degli strumenti più eleganti di tutti i tempi. Molti musicisti del passato lo hanno scelto per le loro composizioni. Tutt'ora molti giovani si avvicinano alla musica imparando a suonare il piano. Ogni strumento ha il suo fascino, è chiaro che i gusti sono gusti. Per fortuna c'è chi ama il violino, la chitarra, il flauto, il clarinetto e via discorrendo. La passione e la possibilità economica aiutano a frequentare le scuole migliori. Impariamo come creare un cluster al pianoforte.

25

L'uso della parola, è stato introdotto da Henry Cowell e Charles Ives, musicisti americani, passati alla storia per le conoscenze apportate nel loro campo. Per produrre un suono di questo tipo, i pianisti usano usualmente il palmo delle mani e gli avambracci. Sono degli accordi formati da note adiacenti, in grado di dare un effetto interessante allo strumento, emettendo varietà di suoni più o meno estesi. Esistono diversi tipi di cluster. Quelli basati su scale differenti e i cromatici che racchiudono le note dei tasti bianchi e neri. Il cluster pentatonico prodotto da tutte le note nere e quello diatonico che andiamo ad analizzare formato dagli accordi delle note bianche, sono i più conosciuti.

35

Produciamo un accordo formato da tutte le note bianche suonate assieme. Posizioniamo la mano destra, sulla zona centrale del piano per trovare la nota "c". Tocchiamola con il pollice senza premere. Appoggiamo l'indice sul lato della nota "do" centrale, il medio sul tasto bianco, a destra del precedente. Continuiamo a posizionare l'anulare al lato del dito medio, sulla destra di quest'ultimo il mignolo. Per produrre il cluster, bisogna muovere simultaneamente tutte le dita. Sono esercitazioni da svolgere spesso, per acquisire scioltezza nei movimenti. Anche per iniziare è opportuno avere dimestichezza con il pianoforte. Ripetendo l'esecuzione con altri toni adiacenti, si producono effetti sonori variegati, con una combinazione del tutto personale secondo i gusti musicali.

Continua la lettura
45

Nell'esecuzione è necessario abbassare i tasti contemporaneamente. Oltre ai due metodi esaminati, molti professionisti usano la mano chiusa a pugno, in alternativa le dita unite. Sul pentagramma le note interessate, vengono rappresentate con alterazioni messe davanti o sulla parte alta. Le prime hanno una misura estesa, lunghe quanto l'accordo. Le linee spesse riscontrabili sugli spartiti, indicano l'unione delle note estreme. I legamenti alti e bassi, indicano il prolungamento con un altro valore.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Intraprendere lo studio del pianoforte esercitandosi con perseveranza per il risultato finale.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come accompagnare al pianoforte con gli accordi

La teoria musicale ci insegna a separare due concetti fondamentali: melodia e armonia.La melodia è la successione di note che compongono il "discorso musicale": in una canzone la successione di note che vengono cantate ne fanno la melodia o la parte...
Musica

Come imparare a suonare il pianoforte da autodidatta

Gli strumenti musicali, sono sicuramente molto affascinanti e fanno parte di un mondo abbastanza complesso in cui è difficile entrare se non si impara bene a suonare il pianoforte, la chitarra, il violino o qualsiasi altro strumento. Se volete lanciarvi...
Musica

Come suonare le ottave al pianoforte

Cercheremo di spiegare all'interno di questa semplice e brevissima guida alcune tecniche che vi porteranno ad apprendere come suonare le ottave al pianoforte. Vi serviranno quanto meno alcune nozioni basilari sul pianoforte, sull'utilizzo di tale strumento,...
Musica

Come riparare i tasti di un pianoforte a coda

Il pianoforte a coda rappresenta uno strumento particolarmente affascinante e suggestivo. Ne esistono di modelli più disparati in commercio, ma al di là del valore che un pianoforte può presentare, è importante averne una buona cura. Pertanto, è...
Musica

Come scegliere un pianoforte da studio

Studiare la musica rappresenta, sicuramente, uno dei piaceri più sublimi della vita, un po' come perseguire tutte quante le discipline artistiche dopotutto. Per studiare il pianoforte, naturalmente, è necessario acquistarne uno, nonostante inizialmente...
Musica

Thelonius Monk: Il jazz degli anni 40'

La musica che siamo soliti ascoltare oggi è molto differente rispetto a quella di decenni fa. Tuttavia parecchi maestri di allora, hanno lasciato le loro "impronte" ed ancora oggi molti testi ricordano sotto certi aspetti quelle caratteristiche. Tra...
Musica

Come suonare il pianoforte

Il pianoforte è uno strumento musicale a corde percosse mediante martelletti azionati da una tastiera. La tastiera è composta da 88 tasti, 52 di colore bianco e 36 di colore nero. I tasti bianchi rappresentano le note: do, re, mi, fa, sol, la, si. I...
Musica

Come accordare un pianoforte

Accordare un pianoforte rappresenta una vera e propria arte. Infatti è necessario avere del tempo libero ed una strumentazione adeguata, oltre che un'ottima preparazione tecnica, ed un orecchio musicale. Tuttavia, per comprendere quali siano le basi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.