Come creare un colore acrilico

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il mondo delle arti visive è affascinante, stimolante e ricco di tantissimi strumenti da utilizzare per dare forma al nostro spirito creativo. Oggi parleremo di un particolare strumento perfetto per la creazione di fantastiche opere: il colore acrilico. Si tratta di un particolare tipo di vernice dai colori brillanti ed applicabile sulle più disparate superfici e, soprattutto, dai tempi di asciugatura davvero rapidi! Un altro vantaggio è che, grazie alla loro consistenza, i colori acrilici sono facilmente mescolabili tra di loro, per poter quindi, creare sfumature e molteplici colori partendo dai colori acrilici di base che vorremmo creare! Semplice no? Tanti sono, quindi, i punti a favore di questa operazione per realizzare un colore acrilico: un vero e proprio investimento sia per quanto riguarda il lato economico che per chi ha i tempi stretti! Con pochissimi ingredienti, inoltre facilissimi da reperire, creeremo insieme questo fantastico alleato artistico! Vediamo di scoprire insieme allora, con questa guida, come  creare un colore acrilico in poche semplici mosse!

24

Uno dei requisiti fondamentali, per iniziare la realizzazione del nostro colore acrilico, sta nel procurarsi gli ingredienti giusti per poter procedere. Prima di tutto, dobbiamo reperire dei pigmenti di colore. Scegliamo il colore che più ci piace o che ci interessa ai fini della creazione. Ce ne sono, ovviamente, di tantissimi colori in commercio! Questi pigmenti sono, in pratica, gli elementi che danno un certo tono ad una sostanza rispetto ad un'altra. Insomma, come per magia, il pigmento, vi rivelerà il colore da voi prescelto. Vediamo però cos'altro serve!

34

"sub">I pigmenti vanno miscelati con una sostanza dai poteri leganti, Fortunatamente, i pigmenti, sono molto versatili e, se non riusciste a trovare un legante acrilico specifico, potreste utilizzare altri tipi di sostanze che, nella loro composizione, hanno una buona percentuale di legante. Una di queste è la famosa colla vinilica, strumento sicuramente facile da reperire. Se siete amanti del fai da te, quasi sicuramente, lo avrete giù a casa!

Continua la lettura
44

Per mescolare i due prodotti scegliete dei vasetti, oppure, delle ciotoline. Con una spatolina in legno, mescolate alla meglio, evitando la formazioni di grumi e di bolle d'aria. Una volta ottenuto un composto fluido e omogeneo, se avete effettuato la mescola nel vasetto, sigillatela ermeticamente, se invece avete usato una ciotolina, passate il composto in un vasetto e chiudetelo, sempre ermeticamente, per una buona conservazione del vostro colore acrilico fatto in casa! Semplice, no? E ora, mettetevi all'opera!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come ottenere il colore dell'incarnato

La miscelazione dei colori, indipendentemente dalla tecnica di rappresentazione, non è poi così facile. Per ottenere un colore simile alla realtà bisogna fare molte prove e tentativi. Ogni colore va dosato con attenzione. Può capitare che il colore...
Arti Visive

Come preparare il colore verde con le tempere

Con i colori primari (giallo, rosso e blu), si possono andare a creare tutte le altre tinte della tavolozza e anche in modo migliore. Per preparare il colore verde con le tempere, infatti, c'è solo bisogno del giallo e del blu. Si può anche determinare...
Arti Visive

Come preparare il colore marrone con le tempere

Per preparare il colore marrone con le tempere occorre semplicemente conoscere un pochino la teoria dei colori primari. Questi sono il giallo, il rosso e il blu. Quando combinati tra loro, danno vita a tutte le tinte della tavolozza. Per questo motivo...
Arti Visive

Come preparare il colore azzurro con le tempere

In tale tutorial vi spiegheremo come creare il colore azzurro usando in modo semplice i colori primari. Come è ben risaputo, tutta la gamma di colori che ci sono in natura, non sono altro che combinazioni infinite ricavate dai colori primari, che sono...
Arti Visive

Come preparare il colore arancione con le tempere

Il termine colore a tempera indica colori coprenti all'acqua formati da pigmenti con sostanze leganti quali uovo, caseina, colle animali o gomme vegetali. I colori a tempera veri e propri sono raramente reperibili in commercio perché deperiscono facilmente...
Arti Visive

Pittura: come fare le sfumature di colore

L'arte da sempre simboleggia un patto culturale dalla forza disarmante, come se fosse una sentinella delle emozioni più profonde, quelle talmente ampie che necessitano di supporti per essere raccontate. Ma adesso passiamo alla spiegazione, di questa...
Arti Visive

Come dipingere un quadro che al sole cambia colore

Se siamo appassionati di pittura, vediamo insieme come dipingere un quadro che al sole cambia colore, ed altre tecniche per riuscire a mettere su tela la nostra fantasia e le nostre emozioni. Ecco una piccola guida per fare un quadro che cambia colore...
Arti Visive

Come fissare il colore a tempera

All'interno di questa specifica guida andremo a parlare di fissaggio. Nello specifico, ci occuperemo di come andare a fissare nel miglior modo possibile il colore a tempera. Una guida utile, specie per comprendere come far durare nel tempo un'opera personale,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.