Come creare un glossario

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il glossario è una raccolta di vocaboli poco comuni, che hanno la necessità di essere spiegati. Il glossario è molto utile quando viene redatta una ricerca scientifica, oppure un testo molto complesso che richiede delle spiegazioni aggiuntive. Dunque se state realizzando un testo che necessita del glossario, occorre seguire alcune regole per crearlo ed inserirlo nel modo corretto. Infatti il glossario deve essere chiaro e facilmente consultabile, altrimenti perde la sua effettiva utilità. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come creare un glossario.

24

Individuare i termini da inserire

Il primo passo per redigere un glossario è segnalare tutti i termini che necessitano di spiegazione man mano che si redige il testo, e scriverne volta per volta il significato in un documento a parte, che chiameremo subito "glossario". Si tratta di parole di natura tecnica, di origine straniera, neologismi, termini dialettali. In generale, tutto quanto può non essere immediatamente chiaro a un lettore medio deve essere inserito all'interno del glossario, anche in caso di dubbio. Potete realizzare un vostro schema personale, a mano oppure con Excel, in modo da segnarvi tutti i termini da ricercare e poi da inserire nel glossario.

34

Segnalare la presenza di un termine nel testo

Sebbene non sia indispensabile, è buona regola segnalare la presenza di un termine di glossario nel momento in cui questo termine si incontra per la prima volta all'interno del testo. Per fare questo è sufficiente l'inserimento di una nota a piè di pagina associata alla parola che si ritroverà nel glossario. Per inserire la nota è sufficiente selezionare la parola interessata con il cursore, cliccare sul menù "Inserisci" e selezionare "Nota a piè di pagina". Nella nota basterà scrivere "ved. Glossario"; è anche possibile inserire nella nota la stessa descrizione che compare nel glossario, per facilitare la lettura.

Continua la lettura
44

Organizzare e redigere il glossario

Un glossario accurato deve presentarsi in rigoroso ordine alfabetico. Le parole o i gruppi di parole che necessitano di spiegazione devono essere scritti in grassetto e seguiti da una breve didascalia che ne illustri il significato in modo conciso ed esaustivo. Tra un termine e quello successivo va lasciato uno spazio vuoto, in modo da rendere più semplice la ricerca. Se non siete in grado di dare una spiegazione valida al termine inserito nel glossario, allora effettuate una ricerca su un dizionario. L'utilità del glossario è proprio quella di rendere più fruibile un testo, dunque dovete fare di tutto per semplificare la spiegazione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.