Come Dipingere Con Le Bolle Di Sapone

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il mondo dell'arte è così variegato che permette di incontrare, in base ai propri gusti, delle tecniche particolarmente belle. Questo è il caso del dipingere con le bolle di sapone, una pratica facile ma soprattutto divertente, in particolar modo nel periodo della bella stagione. Per sapere come procedere per dipingere con le bolle di sapone, leggete la guida che segue e appuntatevi ogni step.

26

Occorrente

  • Tovaglia cerata
  • Bolle di sapone
  • Colori a secco
  • Coloranti alimentari
  • Colori a tempera
  • Acqua
  • Detersivo per i piatti
  • Fogli di carta bianchi grandi
  • Cartoncini bianchi grossi
36

Per dipingere con le bolle di sapone in maniera adeguata prima di tutto preparatevi un piano di lavoro perfetto, quindi scegliete un ripiano grande e ricopritelo con una tovaglia cerata, in modo che l'acqua non vada a rovinare il materiale di cui è composto il tavolo. Procuratevi dei barattolini di bolle di sapone o meglio ancora potete realizzarle con la tecnica fai da te, utilizzando il detersivo per piatti sciolto in una ciotola con della semplice acqua. Infine ponete sul piano di lavoro della pittura a tempera colorata, in alternativa vanno bene comunque anche dei colori a secco da sciogliere nell'acqua oppure dei flaconcini di colore alimentare.

46

Una volta realizzata la vostra base, potete cominciare a preparare gli ingredienti per dipingere con le bolle di sapone. Mescolate un po' di colori a tempera (o le alternative proposte) con le bolle di sapone, ricordandovi che otterrete migliori risultati utilizzando colori vivaci come il rosso, il blu, il verde o il giallo. Fate molta attenzione a non esagerare con le quantità di colore, ne basta un cucchiaio. Prendete poi dei grandi fogli di carta o anche dei cartoncini dalle dimensioni generose, che abbiano almeno un metro di lato, l'importante è che siano bianchi. Una volta fatto questo posizionateli in verticale, sfruttate qualsiasi tipo di supporto ad esempio appuntateli ad un albero, oppure in giardino sui fili che servono per stendere il bucato.

Continua la lettura
56

A questo punto fate attenzione a che nelle vicinanze non ci siano oggetti che si possono sporcare e cominciate a dipingere con le bolle di sapone: avvicinatevi ai cartoncini o ai fogli di carta stesi e soffiate le bolle di sapone colorate, vedrete che andranno ad infrangersi sul cartoncino rilasciando chiazze di colore. Più numerosi saranno i colori e più bello e divertente sarà l'effetto ed il risultato, per questo un consiglio importante è quello di preparare più composti, in modo da utilizzarne tanti, sembreranno dei capolavori d'arte. Con questo metodo facile e divertente, dipingere con le bolle di sapone sarà un successo!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Si consiglia di coinvolgere i bambini della famiglia, il divertimento è assicurato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

La pittura a tempera: strumenti e tecniche

La pittura a tempera è una delle forme artistiche più antiche: era infatti giá utilizzata da Egizi, Greci e Romani. Il nome deriva dal latino “temperare” ovvero mescolare. Per tempera si intende infatti quella tecnica che usa pigmenti in polvere...
Arti Visive

Come fissare il colore a tempera

All'interno di questa specifica guida andremo a parlare di fissaggio. Nello specifico, ci occuperemo di come andare a fissare nel miglior modo possibile il colore a tempera. Una guida utile, specie per comprendere come far durare nel tempo un'opera personale,...
Arti Visive

Come preparare la tempera al tuorlo d'uovo

La tempera a uovo è un’invenzione tutta italiana ideata e perfezionata dai pittori del Quattrocento. Se ne sono serviti un po’ tutti gli artisti dell’epoca fino al Seicento per dar vita alle loro straordinarie opere. Ad esempio: Giotto ha dipinto...
Arti Visive

Come Dipingere A Tempera Su Tavola

Una delle tecniche più antiche dell'arte pittorica è quella di dipingere a tempera su tavola. Questa metodologia è stata utilizzata da svariati, principalmente prima di passare alla pittura ad olio e, anche se più modestamente in seguito. Il termine...
Arti Visive

Errori da evitare nell’uso delle tempere

Se avete voglia di cimentarvi in una nuova tecnica artistica che vi permetta di dipingere dei quadri meravigliosi e originali, non c'è nulla di meglio che utilizzare i colori a tempera. I colori a tempera, sono piuttosto semplici e pratici da utilizzare...
Arti Visive

Come preparare il colore arancione con le tempere

Il termine colore a tempera indica colori coprenti all'acqua formati da pigmenti con sostanze leganti quali uovo, caseina, colle animali o gomme vegetali. I colori a tempera veri e propri sono raramente reperibili in commercio perché deperiscono facilmente...
Arti Visive

Come fare un mosaico a tempera

State attraversando un periodo di creatività molto particolare, desiderando di creare qualcosa di speciale, unico, originale e in modo particolare con le vostre mani, avendo bisogno di qualche indicazione che vi possa dare ispirazione? Ottimo, se avrete...
Arti Visive

Ricettario: i vari tipi di tempere

Quando si parla di arte non si può non parlare della pittura. Se ne conoscono tante tecniche ma sicuramente fra le più antiche e conosciute, è la pittura a tempera. La parola è di origine latina e significa temperare o meglio mescolare. Per i meno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.