Come dipingere un quadro in prospettiva

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La pittura è un'arte che nel corso dei secoli ha consentito a tantissimi pittori di esprimere i propri sentimenti, le proprie emozioni e la propria creatività, sfruttando specifiche abilità. Esistono tantissime tecniche differenti di pittura, più o meno in auge nelle varie epoche, ma oltre alla tecnica pittorica specifica, esistono una serie di aspetti basilari che è opportuno conoscere a padroneggiare. Uno di questi è la prospettiva: essa altro non è che l'angolazione dalla quale vengono visti e quindi riprodotti gli oggetti o i soggetti che si intende dipingere. Proprio in virtù di ciò, gli errori di prospettiva sono quasi sempre immediatamente visibili, specie se ciò che si dipinge ha forme geometriche ben definite. Nella seguente guida vediamo come dipingere correttamente un quadro in prospettiva.

26

Occorrente

  • Un set di pennelli, a punta fine e tozza;
  • Colori acrilici da diluire in acqua;
  • Bicchieri di carta;
  • Una tela tesa da disporre sul cavalletto.
36

Procurarsi gli occorrenti necessari

Prima di cimentarsi nella realizzazione di qualsiasi dipinto, è necessario dotarsi di tutto il necessario: servono gli opportuni colori, opportuni pennelli e la tela giusta. Avere le idee ben chiare sul soggetto da rappresentare è altrettanto rilevante. È sicuramente vero che la scelta della tela è dettata dalla tipologia di colori che si intende utilizzare. Se non siete esperti nel settore, utilizzate colori acrilici, i quali si abbinano bene ad una tela tesa. Gli acrilici si asciugano subito e sono semplici da utilizzare.

46

Definire la visuale del soggetto

Per realizzare un quadro in prospettiva, è necessario definire innanzitutto qual è la visuale del soggetto che si intende rappresentare, quindi è fondamentale definire qual è il punto di fuga. Una volta definito il punto di fuga, è stabilito un fondamentale riferimento per la buona riuscita della rappresentazione prospettica. Esso è il punto verso il quel le linee parallele della rappresentazione convergono. Tecnicamente parlando, si tratta quindi di un punto improprio o punto all'infinito dello spazio proiettivo.

Continua la lettura
56

Fissare l'orizzonte di riferimento

Tale punto è di fondamentale importanza in quanto definisce implicitamente i rapporti spaziali fra tutte le linee che compongono l'immagine. Quindi fissata la prospettiva, bisogna fissare l'orizzonte di riferimento. Su di esso, il pittore stabilirà il punto di fuga. A partire da esso bisognerà allora tracciare le rette parallele di base, così come riportato nelle immagini del passo precedente ed in quello attuale con le rette in rosso, in verde ed in blu. Una volta definite opportunamente tali rette di riferimento, basterà fare riferimento ad i classici criteri di parallelismo e di congruenza della geometria proiettiva.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prima di dipingere, è sempre consigliabile eseguire uno schizzo a matita del soggetto che si intende rappresentare. La rappresentazione a matita sarà importante per correggere i possibili errori di prospettiva.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare una cucina in prospettiva

Ci sono delle persone che desiderano poter arredare il proprio appartamento a seconda della propria creatività e a seconda delle proprie esigenze. Per poter arredare in maniera professionale bisogna avere qualche conoscenza del disegno geometrico e della...
Arti Visive

Come Realizzare Un Disegno In Prospettiva

La prospettiva entra a far parte delle tecniche del disegno nel Rinascimento. Prima di allora infatti dipinti e quadri mostravano solo figure piatte. Il disegno prospettico conferisce alla superficie dell'immagine un senso (illusorio) di profondità e...
Arti Visive

Come Disegnare con la Prospettiva a 2 Punti

Una delle cose più utili e divertenti per far comprendere un progetto di architettura è creare delle viste in prospettiva del proprio edificio, in modo da dare un'idea quantomeno realistica di ciò che si andrà a costruire in seguito. La prospettiva...
Arti Visive

Come fare la prospettiva nel disegno di un paesaggio

Nella rappresentazione di un paesaggio aperto è necessario applicare correttamente le regole della prospettiva perché si abbia la percezione della profondità. Questo compito diventa più difficile nel caso in cui compaiano zone di terreno coltivate...
Arti Visive

Come disegnare in prospettiva centrale

Quando si parla di prospettiva in disegno si intende una tecnica che consente di proiettare degli oggetti tridimensionali su un piano bidimensionale. Essa pertanto conferisce profondità al disegno e lo rende estremamente realistico. Nella seguente guida...
Arti Visive

Come disegnare la prospettiva accidentale

Nell'ambito del disegno quando si parla di prospettiva si intende generalmente una tecnica adoperata per riprodurre la realtà su una superficie piana. Esistono numerosi tipi di prospettiva e uno di questi è la prospettiva accidentale. In questa guida...
Arti Visive

Disegno: regole per la prospettiva accidentale

La prospettiva accidentale è la visione prospettica che è possibile ottenere quando si sposta il punto situato sulla linea orizzontale dal suo centro fino alla sinistra o alla destra. In questo modo il risultato di questa prospettiva figurerà come...
Arti Visive

5 modi per disegnare la prospettiva

Per realizzare un disegno e dargli profondità si ricorre alla tecnica prospettica. La prospettiva, quindi, risulta essere un'insieme di pratiche fatta di linee geometriche che tendono a dare un aspetto tridimensionale su una superficie piana. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.