Come dipingere una chitarra elettrica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La musica è una componente importante della vita dell'uomo sin dai tempi dell'antichità. Tutte le civiltà hanno creato e perfezionato strumenti al fine di trovare melodie che restassero impresse nel cuore e nella sensibilità delle persone. Si trovano testimonianze fin dai tempi degli Egizi di arpe e altri strumenti a corde finemente cesellati e dipinti. Proseguendo questa tradizione antica e portandola all'oggi ecco che durante concerti di artisti di vari generi musicali possiamo notare chitarre acustiche ed elettriche decorate e dipinte, tante volte proprio dagli stessi musicisti che vogliono personalizzare il loro prezioso e amato strumento. Se in possesso di questo moderno e conosciutissimo strumento, volessimo anche noi realizzare un manufatto in sintonia con la nostra passione al 100 per cento, ecco una breve guida su come dipingere una chitarra elettrica.

24

Le possibilità

Per creare una chitarra elettrica artisticamente e visivamente più vicina al nostro gusto abbiamo diverse possibilità: quella che consente una maggiore precisione è l'utilizzo dell'aerografo. Ricordate di effettuare questa operazione in un ambiente il più possibile libero da polvere, in quanto questa depositandosi sulla vernice spruzzata crea dei grumi che dovranno poi essere tolti carteggiando, facendovi perdere tempo e... Pazienza. Prestate molta attenzione a non far arrivare la vernice spruzzata nelle parti vicine allo switch perché potrebbe comprometterne il funzionamento. Se non siete in possesso di un aerografo, potrete utilizzare il vecchio e caro pennello, ma in questo caso dovrete a fine verniciatura levigare più volte e ripassare per evitare un effetto a buccia d'arancia. In ogni caso, sia che utilizziate l'aerografo, sia che utilizziate il pennello, il tipo di vernice più adatta è la nitro-lacca, anche se si possono usare quelle in poliestere, in acrilico o oli essenziali. Prodotti che potrete trovare nei negozi di vernici per liuterie. Per l'asciugatura potrete mettere la vostra chitarra al sole, ma l'ideale sarebbe qualche decina di minuti in un forno.

34

Il legno

Innanzitutto occorre far riemergere il legno, il corpo base della chitarra e per fare questo dobbiamo scartavetrare tutta la precedente vernice. Questo perché ridipingere su una vernice già preesistente non consente un buon fissaggio e i colori risulteranno sovrapposti e quindi falsati. Una volta scoperto il legno, dobbiamo smontare il supporto delle corde per passare alla stesura dell'imprimitura, cioè di uno strato protettivo di vernice incolore che serve ad evitare un disomogeneo assorbimento del colore e la formazione di bolle.

Continua la lettura
44

Il procedimento

Passiamo ora al procedimento più importante: levighiamo nuovamente con la carta vetrata dopo aver fatto asciugare la chitarra per almeno 14-16 ore. Poi passiamo una prima mano di sigillante di poliuretano bianco, lasciamo asciugare per 6 ore, scartavetriamo nuovamente per applicare una seconda mano di questo prodotto che ha l'importante funzione di rendere la superficie del legno molto morbida e liscia. A questo punto possiamo liberare la nostra fantasia e la nostra creatività!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Principali differenze tra la chitarra classica e la chitarra acustica

Chi ama la musica non può fare a meno di avere almeno uno strumento musicale e saperlo suonare abbastanza bene. La chitarra è sicuramente tra i più classici degli strumenti, che è conosciuto in tutto il mondo per il suo suono particolare e per la...
Musica

Come cambiare l'accordatura della chitarra

La chitarra come ogni altro strumento a corda deve essere accordato in modo che le corde una volta suonate risultino in tono l'una con le altre ed eventualmente con altri strumenti che suonano in contemporanea, in parole povere se si riproduce un accordo...
Musica

5 consigli per acquistare una chitarra

Gli amanti della musica, di qualunque genere essa sia, sognano di avere in casa uno strumento. Alcuni sanno anche suonarlo e sono alla ricerca di un modello con cui esercitarsi al meglio. Nel caso della chitarra, il campo di scelta è piuttosto ampio,...
Musica

Manutenzione della chitarra acustica

La chitarra acustica è uno strumento musicale davvero bello, sia da vedere che da suonare. Spesso, però, si fa presto a dire "ho una chitarra" e magari la si tiene invece in condizioni non propriamente ottimali che potrebbero compromettere tutto lo...
Musica

Come cambiare le corde di una chitarra archtop

Chi è un grande appassionato di musica, e in particolare di strumenti musicali, avrà sentito sicuramente parlare della chitarra archtop. Si tratta di un tipo di chitarra molto singolare e poco conosciuto: essa è infatti costituita prevalentemente da...
Musica

Come avvolgere le corde di una chitarra

In questa guida andremo a scoprire come avvolgere e dunque montare le corde su una chitarra. Dobbiamo subito premettere che esistono differenti tipologie di chitarra, ognuna delle quali ha caratteristiche diverse e ben precise. Cambia infatti sentire...
Musica

Come suonare le note sulla chitarra

Se si decide di imparare a suonare la chitarra con un certo criterio e dedizione, uno degli scogli iniziali è apprendere la posizione delle note sul manico della nostra chitarra. Non si tratta di una pratica particolarmente difficile, ma è necessaria...
Musica

Come accordare una chitarra senza l'accordatore

La chitarra è uno strumento a corde molto divertente. Si suona direttamente con le dita, pizzicando le corde. Oppure si può suonare anche con il plettro, un piccolo triangolo di plastica piatto. Per far sì che i suoni escano correttamente, bisogna...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.