Come disegnare a carboncino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il disegno con il carboncino è una tecnica antica, quasi preistorica. Infatti a quel tempo veniva utilizzato del legno carbonizzato costituito da pezzettini di legno leggero lievemente bruciato. La forma artistica del carboncino è molto espressiva in quanto ci sono infinite sfumature. Basta pensare che dal nero intenso si può ottenere un grigio chiarissimo. Esistono carboncini sottili o più grossi, di tipo rotondo, quadrato o triangolare. Il carboncino di qualità non avrà mai parti più dure che andrebbero a rigare il foglio di carta su cui si disegna, ma si presentano morbidi e uniformi. In commercio si possono trovare anche delle matite di carboncino ottenute da polvere di carbone fine e possono essere come consistenza del tratto: molto morbide, morbide, medie o dure ed anche extra dure o secche. Ma vediamo insieme come realizzare una bella immagine usando questa tecnica, cioè in poche parole come disegnare a carboncino.

26

Occorrente

  • Carboncini, gomma, foglio di carta, fissativo
36

Innanzitutto è bene sapere prima ancora di iniziare a disegnare che il carboncino va usato per sfregamento e può essere sfumato anche con le dita oppure si può cancellare con la gomma pane. La polvere del carboncino quando tocca il foglio non è stabile quindi bisogna fare molta attenzione per non andare a scarabocchiare il disegno già creato o in fase di realizzazione.

46

Per dipingere a carboncino inclinare un poco il foglio per far scivolare via la polvere senza cercare di pulire il foglio stesso dai residui utilizzando le mani, in quanto si rischia di sporcare tutto intorno. Il tratto eseguito con un carboncino mette bene in risalto il tipo di carta che si utilizza, quindi è molto indicato se si vuole evidenziare la trama sottostante. Scegliere un foglio più o meno ruvido e magari anche colorato; provare a fare le prime righe e cambiare la posizione del carboncino per ottenere tratti diversi.

Continua la lettura
56

A questo punto abbiamo già compreso che più pressione si esercita e più il segno sulla carta sarà scuro. Ma se si vogliono ottenere degli effetti sorprendenti provare a stendere una base leggera su tutto il foglio poi fare il disegno e alla fine, per completare e rifinire, utilizzare la gomma per cancellare solo in certi punti. Questi punti particolari e strategici sono dei punti luce che donano al dipinto accese sfumature o più dimensione. Ora che il disegno è concluso bisogna farlo restare intatto con un fissativo che lo renderà perfetto. Il disegno a carboncino in questo modo è terminato e non potrà più essere modificato. Riporre tutti i tipi di carboncino usati in una scatola per evitare che si rompano o che vadano a sporcare in giro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per acquistare i vari tipi di carboncino è meglio rivolgersi ai negozi di belle arti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Imparare a disegnare col carboncino

La tecnica ha origini molto antiche; infatti, risale all'epoca primitiva quando gli uomini decoravano le pareti delle grotte con del legno carbonizzato. Imparare a disegnare con questo procedimento non è affatto facile per la friabilità del carboncino...
Arti Visive

Come fare un ritratto col carboncino

Per gli appassionati dei disegni una tecnica molto spesso utilizzata per disegnare è sicuramente il carboncino. Il carboncino è una delle tecniche più antiche per creare un ritratto. Il carboncino è una tecnica principalmente basata sul disegno, quindi...
Arti Visive

Come usare il carboncino: la correzione

Tra i vari strumenti che possono essere utilizzati per realizzare un disegno, vi è sicuramente il carboncino. Per imparare ad usare tecnicamente il carboncino, è necessario possedere delle abilità di base, ed altre che invece vengono acquisite con...
Arti Visive

Le principali tecniche di disegno su carboncino

Oltre alla pittura, alla tempera, agli oli, i disegni possono essere anche realizzati con il carboncino. Il carboncino ha origini antichissime. Il suo utilizzo risale alla preistoria, periodo durante il quale gli uomini usavano pezzi di carbone strofinati...
Arti Visive

Disegnare Con La Sanguigna E Le Varie Crete A Colori

Per realizzare disegni, schizzi preparatori o lavori con particolari sfumature si può ricorrere ad altre tecniche oltre al classico carboncino. In commercio sono disponibili varie crete a colori, a sezione rotonda o quadrata. Questi prodotti lasciano...
Arti Visive

Come disegnare le orecchie

Molte sono le persone che si appassionano alle varie arti e al disegno, ma non tutti sono in grado di poter disegnare in maniera chiara e lineare. Tra le varie tipologie di disegno, esiste anche il disegno dal vero, che non è altro che una tipologia...
Arti Visive

Come Disegnare Un Koi Fish In Stile Tatuaggio Giapponese

Ultimamente in televisione esistono diverse trasmissioni che trattano di tatuaggi. Sicuramente uno dei soggetti maggiormente preferiti si tratta della carpa koi stile giapponese, anche definita koi fish. In questa breve guida, in pochi passi illustrati,...
Arti Visive

Come disegnare una rosa a matita

Disegnare è da sempre la forma d'arte più apprezzata. Fin dalla sua comparsa sulla terra l'uomo ha sentito il bisogno di comunicare e trasmettere informazioni sulla propria vita, consentendoci così di capire meglio cosa avveniva in passato, e la prima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.