Come disegnare la neve

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando parliamo di pittura parliamo di una delle forme d'arte più espressive che esistano. Disegnare è un'arte intramontabile e sicuramente saranno in tanti a cimentarsi con colori e pennelli, in quanto da tale forma di disegno veniamo attratti sin da piccolo. Solitamente un pittore si fa ispirare dalla natura, e non c'è cosa migliore che farlo durante la stagione in cui si trova. In questa guida spiegheremo come svolgere un dipinto nella stagione invernale, tipico periodo rappresentato dalla neve: saperla disegnare e rappresentare è un'arte e qui possiamo dare qualche consiglio per svolgere una rappresentazione degna di un pittore.


La pittura è una delle arti più belle che l'uomo abbia mai scoperto e studiato. Chi d
dipinge, molte volte, si lascia ispirare anche dalla stagione in cui si trova, soprattutto per trarre spunti dalla natura che lo circonda. E dato che ci stiamo avvicinando sempre più all'inverno, cosa potrebbe esserci di più bello che disegnare la neve? È un'operazione che richiede un po' di pazienza, ma il risultato sarà straordinario. Vediamo assieme come procedere.

26

Occorrente

  • Bozzetto, colori, pennello a zoccolo, tavolozza, pennello sottile
36

Preparare un bozzetto del disegno

Le fasi per disegnare la neve sono molteplici: dovrete preparare un bozzetto del disegno. Preparare un bozzetto vi aiuterà a capire come volete eseguire il disegno e i colori che andrete ad utilizzare: questo svolgendo una serie di prove che possono essere fatte anche su un altro disegno a parte. Realizzare il bozzetto aiuta a comprendere le varie fasi e, per i meno esperti, a fare delle prove colore per risparmiarlo successivamente. È chiaro che se avete chiare le varie parti dove vi sarà presente la neve non dovrà essere disposto alcun colore, ma bisogna lasciarlo vuoto per poi lavorare nella fase successiva.

46

Dipingere le varie zone

Una volta compresa la fase precedente si può procedere con il dipingere le zone, dove tutte le parti innevate dovrete ricordarvi che devono rimanere libere. Una volta concluso il disegno potrete passare alla rappresentazione della neve: prendete quindi il colore bianco e stendete sulle zone bianche lasciate vuote, la quale rappresenterà il manto nevoso. Chiaramente lasciato così è piatto e privo di profondità, ma comunque così facendo avete creato uno sfondo su cui lavorare, quindi lasciate asciugare per poi proseguire con la vera e propria rappresentazione della neve.

Continua la lettura
56

Dare profondità alla neve

L'ultima fase avrà lo scopo di dare profondità alla neve per rendere il dipinto più verosimile. Prendete perciò una tavolozza e metteteci sopra una dose generosa di colore bianco, un po' di grigio, dell'azzurro ed una punta di rosa. Se infatti lo osservate dal vivo, il manto nevoso non ha mai un unico colore: a seconda di come cade la luce, o del fatto che ci sia sporcizia o meno, le sfumature saranno svariate e molteplici. Munitevi poi di un pennello a zoccolo. Si tratta di un pennello dalle setole corte e dure, che ben si addice alla realizzazione della neve. Caricate il pennello con il bianco ed usatelo per picchiettare sulle campiture precedentemente colorate. Lavorate su piccole zone per volta, in modo da evitare che il colore si asciughi. Una volta che avrete steso il bianco, senza pulire il pennello, intingetelo in uno degli altri colori e date dei piccoli colpi sulla parte appena realizzata, in modo da formare le ombre. Ovviamente se vi state occupando di neve candida dovrete utilizzare l'azzurro, per una coltre al tramonto il rosa e per le zone sporche il grigio. Il fatto che il colore sia fresco vi permetterà di dare maggiori sfumature ai colori e ricordatevi di lavorare soprattutto sui bordi degli oggetti in modo da ricreare l'aspetto frastagliato del nevischio. Infine, con un pennello a punta sottile disegnate i piccoli particolari di neve tralasciati fin dall'inizio. Occupatevi quindi degli alberi e di tutti i posti in cui la neve dovrebbe essersi fermata durante la nevicata. Per ultimo, se necessario, anche in questi dettagli applicate delle sfumature di colori per dare l'idea della profondità. Il vostro capolavoro sarà così terminato e potrete vantarne la realizzazione.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non abbiate frette perchè si tratta di un operazione da eseguire in più tempi

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alle opere più importanti di Georges Seurat

Georges Seurat è uno dei più noti pittori francesi dell'800, esponente della corrente neoimpressionista. La tecnica pittorica di Seurat si basa principalmente sul puntinismo, attraverso cui si ottiene la mescolanza dei colori. Il pittore decide di utilizzare...
Arti Visive

Magritte: le migliori opere

René Magritte è stato uno dei maggiori esponenti europei della corrente surrealistica. Tra i tanti nomi con cui era conosciuto possiamo ricordare “le saboteur tranquille”, a causa del suo modo delicato di insinuare un dubbio nello spettatore. Bisogna...
Arti Visive

Guida alle opere di Giorgione

Lo pseudonimo di Giorgione si riferisce a Giorgio Barbarella (o Zorzi da Castelfranco), il famoso pittore italiano del periodo rinascimentale di origine veneziana. Il soprannome fu usato molto probabilmente in attribuzione alla statura dell'artista, insolita...
Arti Visive

Tiziano: vita e opere principali

Tiziano Vecellio è il nome completo dell'artista. Membro di stirpe agiata, a dieci anni Tiziano iniziò a manifestare il proprio talento, primo nella sua famiglia a dimostrare un'inclinazione artistica. Per la sua formazione, poteva vantare tutori come...
Arti Visive

Come fare un disegno stile mosaico

I disegni in stile mosaico, anche se accattivanti, sono semplici da creare se si dispone di una conoscenza di base del processo di affiancamento. Fin da subito troverete che la creazione di progetti a mosaico sono come le ciliegie: uno tira l'altro. I...
Mostre e Musei

Guida al Van Gogh Museum

Il Van Gogh Museum è un tributo a uno dei più grandi e famosi artisti di tutti i tempi.Vincent Willem Gogh è stato un pittore olandese vissuto nella seconda metà del 1800 (nasce nel 1853 3 muore nel 1890). Nonostante la sua breve vita (muore infatti...
Arti Visive

Pittura: come fare le sfumature di colore

L'arte da sempre simboleggia un patto culturale dalla forza disarmante, come se fosse una sentinella delle emozioni più profonde, quelle talmente ampie che necessitano di supporti per essere raccontate. Ma adesso passiamo alla spiegazione, di questa...
Arti Visive

Duccio di Buoninsegna: biografia e dipinti

Duccio di Buoninsegna o da Boninsegna è nato a Siena intorno al 1260 ed è morto nella stessa città prima del 1319. Duccio è stato il primo pittore a creare un vero e proprio linguaggio senese, facendogli raggiungere il livello artistico più alto....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.