Come disegnare un bambino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Disegnare è una forma d'arte molto complessa e ricca di tecniche che variano in base ai soggetti, luoghi o qualsiasi cosa che si intenda riportare su foglio o tela. Quando si disegna l'immaginazione è il primo passo fondamentale per la riuscita del lavoro, perché ci consente di avere un'idea chiara di quello che dovrà essere il nostro lavoro finale. Le tecniche per disegnare un corpo o viso umano sono tante e variano dal tipo di soggetto allo stile che si intende adoperare. Vediamo qui di seguito come poter disegnare un bambino in maniera molto semplice.

26

Occorrente

  • matita, foglio di carta, temperino, gomma per cancellare, matite colorate
36

Procurarsi il materiale occorrente

Necessario, innanzitutto, è procurarsi il materiale occorrente quindi matita, gomma, temperino e foglio. Per ogni disegno "umano" è consigliabile partire dalla testa: iniziamo quindi col disegnare un'ovale, tracciando le linee guida per i tratti del volto. A metà dell'ovale disegnato disegniamo due puntini piccoli e laterali che diventeranno gli occhi del bambino. Seguendo gli occhi, di fianco, aggiungiamo due tondini a metà che diventeranno le orecchie. Bisognerà poi tracciare un triangolo spezzato che sarà il naso e, per finire il volto, un bel sorriso smagliante. Per quanto riguarda i capelli, andremo ad aggiungere delle linee sopra le orecchie, all'esterno dell'ovale incompleto.

46

Disegnare il corpo

Una volta completato il volto, andremo a disegnare il corpo. Sotto all'ovale, bisognerà tracciare un piccolo rettangolo tondeggiante che costituirà il collo, facendo partire alla fine di esso, il tronco che sarà più stretto nella parte superiore e che si allargherà pian piano scendendo verso la vita. Definito il busto, passeremo a disegnare le gambe, due tronchi, non troppo spessi o lunghi, che andranno chiusi nella parte inferiore aggiungendo così le scarpe somiglianti a due semicerchi in direzione laterale ed esterna. Bisognerà, per completare l'opera, tracciare le braccia, facendo scendere due linee curve dalle piccole spalle fino alla vita aggiungendo alla fine le mani che possono essere ispirate ai guanti da montagna per renderle più facili e divertenti.

Continua la lettura
56

Passare alla fase di decorazione

Ora che il disegno è terminato, dovrete passare alla fase di decorazione. Date spazio quindi alla vostra fantasia, aggiungendo qualsiasi dettaglio che a voi piace, disegnando piccole crepe sui vestiti o dettagli floreali, stampe e scritte. Potrete, in questa fase, modificare anche il volto, cambiandogli espressione o magari facendo il contorno occhi. Sbizzarritevi come volete in questa fase, personalizzando il bambino e rendendolo unico e diverso rispetto ai disegni di chiunque altro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dare spazio alla fantasia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare un bambino in stile manga

Il termine manga indica i fumetti giapponesi caratterizzati da uno stile di disegno particolare che ha linee semplici e stilizzate. Nel corso degli anni questo stile si è diffuso abbastanza; tuttavia oggi molti dei manga prodotti in Giappone non vengono...
Arti Visive

Come disegnare una foca

Sin dalla tenera età, un bambino dovrebbe essere seguito dai propri genitori nella posizione della mano e nella prima delineazione del disegno a mano libera. Molto spesso sentiamo dire: “Io non sono brava a disegnare”, ma questo non è del tutto...
Arti Visive

Come disegnare una lepre

Conservare i ricordi dei propri figli è uno dei gesti più naturali di ogni mamma, in quanto segnano le diverse tappe della crescita di un bambino. Uno dei primi modi con i quali i piccoli iniziano ad esprimersi e a comunicare è rappresentato dall'atto...
Arti Visive

Come disegnare le Tartarughe Ninja

Una delle prime attività che ognuno di noi svolge nella propria vita è disegnare. Fin da bambini infatti, ci dilettiamo con carta e colori. Ma anche da grandi può capitare di farlo. Quando un bambino ci chiede di disegnare con lui ci potremmo trovare...
Arti Visive

Come disegnare un gatto da colorare

Disegnare è una delle prime attività che si imparano durante l'infanzia. Per un bambino il disegno non è solo divertente e stimolante, ma è anche un modo per esprimersi e dare una forma alla propria immaginazione. Col tempo, disegnare può diventare...
Arti Visive

Come insegnare ai bambini a disegnare

Far crescere i bambini in maniera serena è un dovere per i genitori. Quindi per rendere la loro vita piena occorre insegnargli determinate cose. Molte di queste riguardano le attività ludiche. Queste servono a sviluppare la loro creatività. Uno delle...
Arti Visive

Come disegnare una macchina

L'arte del disegno si crede sia riservata a pochi, quelli che hanno un certo dono, ma non è così. I disegni sono rappresentazioni della propria immaginazione e, poiché tutti abbiamo la capacità di immaginazione, siamo in grado di disegnare anche delle...
Arti Visive

Come disegnare una castagna

Le castagne sono i frutti del castagno. Non dovranno essere confuse, con le castagne dell'ippocastano però. Esse sono dei semi, anche hanno lo stesso nome. Inoltre sono due tipi di castagne molto simili come forma. Prima di cominciare a disegnare una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.