Come disegnare un paesaggio balneare

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Chiunque abbia a che fare con i disegni, sa sicuramente che è possibile ottenere degli scorci di natura molto suggestivi. Disegnare infatti permette di visitare intellettualmente diversi posti soltanto tramite l'utilizzo della nostra immaginazione. Possiamo disegnare di tutto e questo ci permette di avere la possibilità di vivere in prima persona quello che stiamo scarobocchiando, magari un paesaggio, una scena, il futuro. La nostra fantasia è libera di creare qualsiasi scena essa voglia: non c'è alcun limite alla nostra creatività quando abbiamo in mano una matita.
In questa guida cercheremo di soffermarci su una tecnica abbastanza utile che in particolar modo riguarda i disegni di paesaggi balneari. Vedrete che disegnare paesaggi di questo tipo di permetterà di scoprire posti che nemmeno immaginavate e soprattutto vi sentirete immersi nelle mete estive, nel sole, nel caldo e nel mare, anche se state disegnando in un periodo invernale caratterizzato da un clima uggioso e dalla neve.
Vediamo subito insieme come fare per ottenere un paesaggio balneare in tre semplici passi. Ecco a voi la lista degli occorrenti che vi serviranno per ottenere questo disegno. Non perdiamo ulteriore tempo e andiamo subito alla scoperta delle mete balneari.

27

Occorrente

  • Matita
  • Gomma
  • Foglio bianco
  • Colori a scelta
  • Pennarelli per sfumare
  • Temperamatite
37

La prima cosa da fare per disegnare un paesaggio balneare riguarda la prospettiva: cercate di stabilire in questa fase a che distanza realizzare gli oggetti e lo sfondo è incentrate il tutto alla luce di quello che dovrete poi disegnare. Focalizzate un punto centrale nel foglio che farà dal fulcro per tutto il disegno: da lì inizia la vostra prospettiva. Una volta capito il meccanismo, sarà sicuramente più facile per voi ottenere dei disegni più proporzionati in modo tale che lo sfondo sia armonico e ben distribuito.

47

Il secondo passo consiste nell'iniziare a disegnare tutto quello che la mano suggerisce: non abbiate paura di sbagliare perché non è importante, d'altronde siete muniti di gomma dunque non succederà un finimondo se sbaglierete qualcosa, anzi, avrete la possibilità di correggerlo. Le cose che non devono mancare mai in un paesaggio balneare sono i lidi, il mare, il sole, le sdraio, le case, le scogliere.. Scegliete quello che vi piace di più e realizzatelo.

Continua la lettura
57

Infine ma non per importanza cercate di dare un tocco di vivacità al vostro disegno balneare. Colorate il tutto con toni accesi ed estivi e non dimenticate l'importanza delle sfumature da ottenere tramite i pennarelli colorati e le matite più morbide.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vi consigliamo di non utilizzare una matita eccessivamente morbida poiché tenderebbe a lasciare macchie. Meglio una matita più sottile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare la prospettiva di un teatro

Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile disegnare la prospettiva di un teatro. La realizzazione di disegni a mano con il solo utilizzo di una matita ed una gomma non è affatto...
Arti Visive

Come dipingere un pesaggio

Il paesaggio è uno dei temi classici e più interessanti da dipingere: non si tratta di un’impresa difficile, tuttavia conoscere trucchi sarà di enorme aiuto per ottenere grati risultati. Dipingere un paesaggio mette l’artista di fronte a due sfide:...
Arti Visive

I capolavori di Masaccio

Pur nella sua breve vita, Masaccio riuscì a rivoluzionare la pittura ponendo le premesse del Rinascimento. Fece enormi passi nello studio della prospettiva dipingendo in modo realistico forme tridimensionali su una superficie piatta. Realizzò dipinti...
Arti Visive

Andrea Mantegna: vita e opere più importanti

Andrea Mantegna è uno degli artisti più importanti nella scena dell'arte italiana che va dalla fine del Medioevo all'inizio dell'Età Moderna. L'eco delle sue ricerche si espanse per tutto il Rinascimento, coinvolgendo addirittura artisti come Leonardo...
Arti Visive

Come riconoscere gli stili pittorici

Il procedimento da attuare per distinguere più stili pittorici non è molto semplice e, comunque, ci vogliono molti anni di esperienza e conoscenza prima che una persona riesca nell’intento. Si può avere un’ infarinatura generale che può aiutare...
Arti Visive

I capolavori di Botticelli

Sandro Filipepi, detto Botticelli (Firenze 1445-1510) è uno degli artisti maggiormente legati alla corte di Lorenzo il Magnifico. Con la sua arte, è stato uno dei più importanti rappresentanti del Rinascimento fiorentino, creando capolavori di delicata...
Arti Visive

Tintoretto: opere e stile

Jacopo Robusti, veneziano di metà cinquecento, è stato uno dei grandi pittori del Rinascimento italiano: noto al mondo come "il Tintoretto", nome che deve al mestiere del padre, pittore di stoffe, questo artista viene ricordato perché è stato uno...
Arti Visive

Tintoretto: le migliori opere

Talentuoso allievo di Tiziano, Jacopo Robusti o Tintoretto era così scorbutico che fu cacciato dalla bottega del maestro dopo pochi giorni, sempre che non si debba dar credito alla versione secondo cui la rottura fu determinata dalla rivalità. Vero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.