Come disegnare un robot

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Disegnare è una delle passioni più diffuse tra i giovani e non solo ed anche se non diventerà una professione può essere molto importante per i bambini comunicare attraverso il disegno. Nell'era dei computer, nel terzo millennio uno dei disegni più ricercati è sicuramente quello del robot. Esistono due tipi di robot: i robot semplici e quelli più articolati. La cosa importante da ricordare è che devono essere rigorosamente disegnati a partire da forme geometriche in quanto devono essere molto simili a delle macchine. Ecco come iniziare al realizzare il vostro personalissimo robot.

27

Occorrente

  • Cartoncino bianco
  • Matita
  • Gomma
  • Pennarello nero
  • Forbici
  • Colori a piacere
  • Colla
37

Il primo passo è quello di fornirsi di un cartoncino e di una matita. Bisogna disegnare innanzitutto il corpo centrale del robot, quindi si crei un quadrato e sopra di esso un semicerchio che rappresenterà infine la testa della macchina parlante. Poi è necessario aggiungere gli occhi e la bocca alla faccia, quindi si devono disegnare due piccoli quadratini e sotto di essi una linea molto sottile (i robot non hanno denti!). Quindi ci si può dedicare alle braccia, alle mani, alle gambe e ai piedi. Per le prime è sufficiente disegnare due rettangoli da entrambi i lati della parte superiore del quadrato principale, mentre per le mani bisogno tracciare esclusivamente due dita: una più grande e una piccola. Per le gambe e i piedi si segue lo stesso procedimento partendo dalla parte inferiore del corpo centrale. Potete poi ricalcare il contorno del vostro disegno con un pennarello nero in modo da non rischiare, colorandolo, di uscire fuori dai bordi.

47

Dopo aver disegnato tutto il prospetto bisogna decorarlo a piacere, magari con strisce o bottoni e poi colorarlo. Se volete rendere un effetto più realistico al vostro disegno bisogna utilizzare colori scuri come il nero, il grigio in quanto simboli del metallo con cui sono costruiti abitualmente i robot veri. Se invece volete dare maggiore spazio alla vostra creatività potete colorarlo con i colori più svariati e più vivaci in modo da rappresentare un robot molto più "vivo". Se ancora volete sfogare tutta la vostra fantasia potete disegnare e colorare i capelli del vostro "uomo meccanico".

Continua la lettura
57

Infine dovete concludere il vostro meraviglioso disegno tagliandolo con delle forbici con punta curva in modo da poter rispettare i contorni e non rischiare di tagliare anche la parte interna del robot. Se poi volete renderlo più realistico potete anche incollare dietro al disegno altri cartoncini fino a quando il disegno non avrà raggiunto uno spessore ben visibile.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestate molta attenzione quando ritagliate il disegno oppure quando incollate i diversi cartoncini uno sull'altro

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

I migliori 5 libri di Asimov

Isaac Asimov (1920-1992) è uno scrittore russo, naturalizzato americano, che si è distinto come autore di importanti opere poliziesche, di fantascienza e divulgazione scientifica. La sua narrativa si caratterizza per uno stile essenzialmente asciutto,...
Letteratura

Manga e anime: storia e origine

Approfondiamo dunque la trattazione di manga e anime: storia e origine sono molto antiche. I manga raccontano storie, attraverso un'impaginazione e uno svolgimento ben più ampie dei fumetti tradizionali. Le anime, storicamente successive ai manga, danno...
Danza

Come fare il roboting nell'hip hop

Il roboting costituisce uno stile di danza che è stato reso particolarmente popolare negli anni sessanta. Tale tecnica non è complessa tuttavia occorre avere alcune competenze di base e una buona coordinazione degli arti, richiesta tra l'altro per quasi...
Danza

Come fare una guarnizione per torta a forma di scarpetta da balletto

Fra i tanti motivi per i quali si presenta l'occasione di preparare una torta c'è anche la celebrazione di un saggio di danza o la partecipazione ad un balletto. In questi casi la classica torta che più si adatta all'evento è quella in pasta da zucchero...
Mostre e Musei

I 5 segreti delle piramidi egiziane

Le piramidi egiziane hanno dei segreti. Ancor oggi non è stato del tutto svelato il loro mistero più grande: come sono riusciti gli antichi Egizi a costruire le piramidi? Ogni blocco che costituisce una piramide pesa tonnellate. Sorgono in mezzo al...
Letteratura

Guida ai migliori libri di fantascienza

Ci sono scrittori del passato che hanno cercato di immaginare un mondo futuro e le possibili storie... Il mondo della fantascienza è un bellissimo genere perché fa riflettere e, al contempo, mette in moto l'immaginazione su possibili mondi. Ogni scrittore...
Letteratura

Titanic: storia e curiosità

La storia dell'affondamento del Titanic, il celebre transatlantico costruito dalla Harland and Wolff, ha fatto il giro del mondo, soprattutto grazie al celebre film con protagonisti Leonardo Di Caprio e Kate Winslet, al punto tale che questa parola è...
Letteratura

I libri dell'estate: 10 titoli da portare sotto l'ombrellone

L' estate è ormai alle porte e sicuramente stiamo già pensando alle cose da portare e da mettere in valigia. Con noi non possono mancare i libri che ci accompagneranno sotto l'ombrellone con il loro profumo di copertina e ci doneranno relax grazie alle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.