Come disegnare una cupola geodetica

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Una cupola geodetica è una struttura architettonica, definita da molti come una delle più grandi innovazioni degli anni 50. Il nome "geodetica" deriva dalla sua forma, simile a quella di un geoide. Per chi non lo sapesse, in matematica una geodetica è definita come una curva in grado di descrivere la traiettoria più breve tra due punti nello spazio. Considerando una sfera, le geodetiche rappresentano gli archi di cerchio massimo. La cupola geodetica è caratterizzata dal fatto di essere una struttura molto robusta, che non necessita di pilastri o muri interni per sorreggersi, ma si basa su triangoli equilateri prefabbricati. Essa coniuga perfettamente l'efficienza della sfera in termini di risparmio superficiale e la robustezza del triangolo equilatero, che è la struttura indeformabile più rigida che esista. In questa guida vedremo come poter disegnare una cupola geodetica.

26

Occorrente

  • software per disegno tecnico
36

Una volta inscritto l'icosaedro all'interno di una sfera, un altro procedimento può essere quello di tagliare i suoi spigoli, in modo da formare un icosaedro tronco, solido le cui facce sono pentagoni ed esagoni. Tale solido, molto simile ad un pallone da calcio, è quello che più si avvicina ad una sfera e quindi può essere utilizzato per il disegno di una cupola geodetica. Proprio in base a questa approssimazione, infatti, è stata costruita la Spoletosfera, cupola geodetica brevettata nel 1954 dal designer Fuller e donata nel 1967 alla città di Spoleto.

46

Un criterio utilizzato per disegnare la cupola geodetica è quello di partire da un solido che si avvicina a tale struttura ed adattarlo. Il solido da prendere in considerazione è l'icosaedro regolare, che fa parte dei solidi platonici. Si tratta di un poliedro costituito da 20 facce, 12 vertici e 30 spigoli. Per disegnare un icosaedro regolare occorre intersecare 3 rettangoli ed unire tutti gli spigoli. L'operazione da effettuare è quella di inscrivere tale solido all'interno di una sfera e di proiettare le sue facce sulla superficie della sfera stessa. Si tratta di un'operazione che comporta un certo grado di approssimazione, anche se i software di disegno tecnico consentono di ottenere delle buone approssimazioni.

Continua la lettura
56

La cupola geodetica può essere vista come un emisfero discretizzato, costituito cioè da tante facce composte da triangoli equilateri, che conferiscono grande robustezza alla struttura. Addirittura, all'aumentare delle dimensioni di una cupola geodetica, aumenta anche la sua resistenza. Esistono diversi tipi di cupole geodetiche, a seconda di quanto sia fitta la rete di triangoli equilateri. Maggiore è la frequenza di ripetizione e tanto più alta è l'approssimazione con la sfera. Disegnare una cupola una geodetica è un'operazione per nulla agevole, infatti anche chi progetta cupole geodetiche ricorre ad approssimazioni.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ottenere una cupola geodetica perfetta è un'operazione quasi impossibile, per cui bisogna accontentarsi di una buona approssimazione.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Guida alle opere di Bernini

Gian Lorenzo Bernini, uomo dotato di grande intelligenza e doti artistiche, si afferma come pittore, scultore e architetto. Nasce a Napoli nel 1598 ed è figlio d'arte, il padre Pietro infatti, è uno scultore manierista. Assieme i due realizzano la fontana...
Mostre e Musei

Guida al Museo del Cinema di Torino

Torino è una città davvero splendida che ci offre diversi scenari a livello storico, artistico e culturale. Passeggiando lungo le vie di una delle prime capitali d'Italia, ci ritroviamo immediatamente proiettati nel passato. Gli edifici tipicamente...
Mostre e Musei

Guida al Museu Nacional D'art De Catalunya

Il Museu Nacional d'Art de Catalunya (il cui acronimo è "M. N. A. C.") rappresenta una tappa obbligatoria per tutti coloro che desiderano capire la storia e la cultura della Catalogna: esso, infatti, contiene tutto quello che potrebbe raccontare qualcosa...
Mostre e Musei

Guida al Museo Guggenheim

In questo articolo vogliamo parlare di un argomento molto utile ed anche bello da conoscere. Stiamo parlando di una guida completa al museo Guggenheim, per conoscerlo meglio e capire che cosa poter ammirare al suo interno. Il Guggenheim Museum di New...
Arti Visive

Come disegnare Cenerentola

Saper disegnare è un'abilità che non tutti sviluppiamo nello stesso modo. Se vogliamo fare contenti i più piccoli, cimentiamoci nella realizzazione a matita dei più amati personaggi dei cartoni animati. Dai più moderni ai grandi classici. Potremmo...
Arti Visive

Come disegnare una medusa

Le meduse sono tra le creature più particolari presenti sul nostro pianeta, e secondo noi anche tra le più strane. Questi organismi non sono sempre apprezzati, soprattutto quando i bagnanti sono punti dai loro tentacoli urticanti, ma le meduse sono...
Mostre e Musei

Come visitare Yosemite National Park

A poche ore da San Francisco e da Los Angeles, si trova lo Yosemite National Park. È un luogo ancora incontaminato e selvaggio; divenuto patrimonio dell'Unesco. Il parco si trova in un area protetta della Sierra Nevada in California, a più di 13.000...
Arti Visive

Vita e opere di Michelangelo Buonarroti

Michelangelo Buonarroti, nacque a Caprese nel 1475 e morì a Roma nel 1564. Era un architetto, uno scultore, un pittore ed un poeta. Da Caprese tornò a Firenze con la famiglia e, a tredici anni, entrò come apprendista al Ghirlandaio. Tra le sue opere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.