Come disegnare una formica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

Nonostante il nostro pianeta ospiti uno straordinario numero di specie di formica, tutte diverse fra di loro per colore e dimensione, questo insetto presenta un'inconfondibile profilo che è molto facile da replicare sulla carta. In questa guida ti spiegherò quindi come disegnare una formica in maniera realistica impiegando solo un album da sketch e una matita di grafite.

29

Occorrente

  • Foglio da disegno od album per sketch, matita, gomma.
39

Inizia tratteggiando l'ingombro della testa. Per questa parte del corpo dell'animale, ipotizza una forma ovale leggermente squadrata alla base. Non disegnare la testa della formica troppo attaccata ai margini del foglio: dovrai aggiungere in un secondo tempo dettagli come le mandibole e le antenne.

49

Aggiungi un piccolo collo alla base della testa dell'insetto e quindi disegna una forma leggermente ovale, ma squadrata alla fine. Questa sezione del corpo dell'invertebrato rappresenta la prima parte del torace della formica e presenta un'estremità arrotondata rivolta verso la testa. Al contrario, il fondo della sagoma è più lineare e tende ad assottigliarsi, come se fosse un bicchiere a calice.

Continua la lettura
59

Disegna due piccole sezioni tubolari consecutive fra di loro per delineare il peziolo. Questa struttura del corpo della formica congiunge il torace all'addome e, seppur più piccola delle restanti parti del corpo, costituisce uno dei segni distintivi dell'insetto. Il peziolo, essendo più stretto sia del torace sia dell'addome, conferisce al corpo della formica il suo tipico "vitino da vespa". Per esaltare questa caratteristica, puoi tracciare dei segni arcuati verso l'esterno, simili a parentesi, per delineare la parte terminale della struttura.

69

Al termine del secondo segmento del peziolo, inserisci una sagoma oblunga per rappresentare l'addome. Questa sezione ha una forma ogivale, leggermente più sottile alla fine ed ha dimensioni simili alla testa della formica.

79

Aggiungi ora i dettagli al tuo disegno. Sulla testa della formica, delinea le mandibole: ti basta inserire una forma a salsicciotto orizzontale a metà della testa, sul margine superiore, oppure due piccole mezzelune per rappresentare le tenaglie. Traccia anche due piccole sfere ai lati delle mascelle dell'animale.

89

Stabilisci ora la posizione delle zampe. Come tutti gli insetti, le formiche hanno 6 zampe, disposte simmetricamente lungo il corpo. Il primo paio (zampe anteriori) si innesta a ridosso del torace, mentre i restanti paia (zampe mediane e zampe posteriori) sono più ravvicinate fra di loro e trovano origine tra peziolo ed addome. Tratteggia velocemente le 6 zampe dell'animale: disegna arti affusolati e dotati di una doppia articolazione.

99

Infine, colloca le lunghe antenne mobili della formica: queste hanno dimensioni simili alle zampe e si innestano alla base dei cerchietti ai lati della mandibola. Con una matita di grafite morbida, infine, applica il chiaroscuro per rendere più realistico il tuo disegno. Ipotizza la presenza di una fonte di luce e stabilisci la sua posizione all'interno del foglio. Scurisci le zone della formica che restano più in ombra e attenua i segni di grafite su quelle esposte dalla luce.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare una renna

La renna è una bellissima specie animale appartenente ai cervidi. Non è presente ovunque, nel mondo, ma solo in determinate zone del della terra, ovvero nelle regioni artiche e subartiche, come ad esempio nel territorio nordamericano o nella tundra...
Musica

La respirazione nel canto lirico

Il canto è una delle forme espressive più belle ed istintive dell’uomo, utilizzato sin dagli albori della storia umana come strumento universale di comunicazione e di manifestazione artistica. Attraverso l’utilizzo melodico della propria voce si...
Arti Visive

Come disegnare un ragno

Nella guida che seguirà andremo ad occuparci di disegno. Nello specifico, ci dedicheremo a disegnare degli animali. Ci porremo, però, un'unica specifica domanda in questo caso: come si fa a disegnare un ragno? Lo vedremo immediatamente nei passi della...
Arti Visive

Come disegnare un bruco

Disegnare un bruco è molto facile poiché l'animale, nell'aspetto, è simile ad un verme e la sua sagoma ricorda vagamente quella di una collana di perle. In questa guida vi mostreremo come fare, quali materiali usare per donargli colore e a quali trucchetti...
Arti Visive

Come disegnare i corpi umani

Disegnare i corpi umani è spesso la rappresentazione più complessa da eseguire. Leonardo Da Vinci, attraverso la sua famosissima rappresentazione dell'uomo vitruviano, riuscì a trasformare una semplice rappresentazione in una vera e propria opera d'arte....
Musica

5 esercizi per intonare la voce per cantare

Il canto è una vera e propria passione, ma non è semplice per tutti. Molti infatti, non si sentono pronti a cantare in un contesto pubblico e riescono a farlo solo in maniera privata, ad esempio sotto la doccia o durante una passeggiata. Questo accade...
Arti Visive

Come disegnare la pioggia

Se ti consideri un amante del disegno, e adori dilettarti nell'arte del disegnare a mano libera, allora ti sarà già capitato di voler ambientare una delle tue scene in un'uggiosa giornata di pioggia. Tutti sappiamo che per disegnare un cielo sereno...
Arti Visive

Come disegnare una rosa a matita

Disegnare è da sempre la forma d'arte più apprezzata. Fin dalla sua comparsa sulla terra l'uomo ha sentito il bisogno di comunicare e trasmettere informazioni sulla propria vita, consentendoci così di capire meglio cosa avveniva in passato, e la prima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.