Come disegnare una gallina

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Nonostante ciò che si possa comunemente credere, disegnare non è necessariamente riservato soltanto a chi ha la famigerata dote di natura. Ciò che conta davvero è la buona volontà. Per coloro che non si sentono molto ferrati nel disegno, esistono metodi di raffigurazione, piuttosto intuitivi, di cui si può usufruire per realizzare degli ottimi lavori. La base è caratterizzata, naturalmente, da uno schema che illustra le componenti principali per realizzare il soggetto. Prima di cominciare, dotatevi di un'immagine da copiare, in modo da seguire un modello. In questa guida ci concentreremo proprio su come disegnare una gallina.

25

Tratti essenziali e realizzazione della prima area

Per realizzare soggetti complessi, come appunto un animale, è consigliabile partire con delle vere e proprie linee guida; ossia disegni piuttosto schematici che rappresentano i tratti essenziale dell'animale che andremo a realizzare, nel nostro caso, quindi, una gallina. Soltanto in un momento successivo verranno curati gli aspetti più particolari, come ad esempio i dettagli delle zampe o della cresta. Il disegno della gallina può essere diviso in tre macro-aree: testa, corpo centrale e zampe. Dunque, per cominciare, delineate i tratti essenziali della testa: un cerchio per il muso a cui aggiungerete il becco e un abbozzo della cresta.

35

Area centrale

A questo punto si può passare alla parte centrale del corpo. Disegnate un ovale che si estende dal collo della gallina fino al suo petto, quest'ultimo rappresentato da una circonferenza. A partire dal petto, poi, disegnate un ovale collocato orizzontalmente e con una lieve inclinazione verso l'alto. Si aggiunge, a questo punto, la coda della gallina sulla parte finale della figura realizzando una sorta di triangolo dagli angoli smussati. Per ciò che riguarda le ali è sufficiente tracciare un ovale orizzontale a cavallo fra il petto e la parte centrale del corpo della gallina.

Continua la lettura
45

Terza area

A questo punto non vi resta che disegnare l'ultima parte, le zampe. Non sarà difficile. Disegnate due cerchi che siano a contatto con la parte centrale della gallina, da cui partiranno delle ellissi molto schiacciate che rappresenteranno l'arto e da cui partiranno le zampe, realizzate con delle semplici rette.

55

Inserite i dettagli

Nel momento in cui tutte le parti schematiche del disegno sono state eseguite non vi resta che procedere a disegnare i particolari. Con l'ausilio di una matita di colore diverso, è necessario aggiungere i dettagli al disegno. Disegnate, a questo punto, gli occhi, le increspature della cresta e i vari dettagli del becco seguendo l'immagine modello di cui vi siete dotati all'inizio. Per le increspature vi basta disegnare degli archi e delle semicirconferenze. Sempre con i vari colori, per fare le varie sfumature, e dare l'idea del piumaggio, disegnate le piume partendo dalla fine delle ali e della coda andando a sfumare verso il centro, senza riempire troppo. Sempre con l'ausilio dei colori procedete, poi, a definire gli occhi, il becco e tutto il resto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare un clarinetto

L'origine del clarinetto si fa risalire all'antico Egitto intorno al 2700 a. C. A testimonianza di ciò si hanno tracce di uno strumento a fiato ottenuto da una coppia di canne che prendeva il nome di "memet". Era uno strumento ad ancia, cioè di una...
Arti Visive

Come disegnare un gufo

Ora andiamo a disegnare il vostro gufo! Volete disegnare un gufo e non sapete come dovrete fare? Non vi dovrete spaventare La rappresentazione grafica di tale animaletto simpatico, simbolo di conoscenza e saggezza, non è poi così difficile da creare....
Arti Visive

Come fare un ritratto col carboncino

Per gli appassionati dei disegni una tecnica molto spesso utilizzata per disegnare è sicuramente il carboncino. Il carboncino è una delle tecniche più antiche per creare un ritratto. Il carboncino è una tecnica principalmente basata sul disegno, quindi...
Arti Visive

Come disegnare un pettirosso

Con il nome Erithacus Rubecula si indica il noto uccello "petttirosso". Esso è un meraviglioso uccellino facente parte della famiglia delle Muscicapidae. Si tratta di un uccello migratore anche se per piccoli viaggi; si nutre di insetti molto piccoli...
Arti Visive

Come disegnare una cicala

Celebrata in numerose opere, resa famosa in particolare da Esopo, che la rappresenta allegra e sfaccendata, ben poco previdente, a differenza della formica saggia ed operosa, la cicala è un insetto dalle modeste dimensioni ma dal canto potente, che abita...
Arti Visive

Come dipingere le onde del mare

Se amiamo dipingere, ed intendiamo cimentarci magari per la prima volta a realizzare dei soggetti o delle immagini inedite come ad esempio le onde del mare, è importante seguire delle linee guida ben precise. In riferimento a ciò ecco nel dettaglio...
Arti Visive

Come disegnare un fenicottero

Disegnare è un’arte, è assodato, ed è una passione che richiede tempo dedizione e costanza, e che solo in pochi sono in grado di portare avanti. Ma è un'arte che va coltivata nel tempo e ci vuole molta pazienza, perché i risultati concreti si potranno...
Arti Visive

Come disegnare un carro armato

Disegnare è un'attività bellissima. Disegnare permette di sfruttare la fantasia e realizzare opere belle ed originali. Disegnare è un passatempo adatto a tutti. I bambini amano disegnare per stimolare la creatività e trasferire sul foglio i propri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.