Come disegnare uno scorpione

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Gli scorpioni sono degli antripodi, che di solito vivono negli ambienti desertici, noti soprattutto per il loro pericoloso pungiglione e i loro pericolosi artigli (che, nel caso di alcuni tipi di scorpioni, essi arrivano a produrre anche veleno). Lo scorpione è costituito da un esoscheletro segmentato. Adesso, seguite queste semplici dritte su come disegnare uno scorpione.

26

Occorrente

  • Foglio
  • Matita (che non calchi troppo)
36

Innanzitutto è bene premonire che dobbiamo prendere una matita che non calchi troppo, per far in modo da cancellare quando serve (una 2H andrà benissimo). Prendiamo un foglio e disegniamo un ovale grande per creare il corpo centrale dello scorpione. Poi, partendo dall' ovale, disegniamo una linea che si distende in una qualsiasi direzione, per determinare la direzione e la curva della coda. Una cosa da non dimenticare è che all' estremità di questa linea deve essere disegnato un piccolo uncino all' estremità, poiché successivamente diventerà il nostro pungiglione. Come prossimo passo disegnare due grandi ovuli diagonali rispetto all' altra estremità del corpo ovale, che verranno modellati in modo da ottenere gli artigli. Il passo successivo è disegnare, a secondo di come vogliamo farlo, le braccia tese, che possono essere o più vicine o più lontane a seconda di come vogliamo disegnarle (che naturalmente devono essere sempre più piccole del corpo). Ora, avendo utilizzato un approccio top-down, abbiamo le parti essenziali del nostro scorpione.

46

Abbiamo gli artigli e il corpo, adesso dobbiamo collegarli attraverso le braccia, quindi dobbiamo disegnare degli ovali che connettano le parti del corpo precedentemente citate, sembrano simili alle braccia degli esseri umani, con i gomiti che puntano verso la coda. Gli artigli sono vicini al corpo, e inoltre dal gomito si forma più di un angolo. Procediamo con il perfezionamento degli artigli. La forma degli artigli è quella di una goccia che punta verso l' interno, per consentire il movimento a pizzicotti. Ci sono due metà che vanno disegnate: quella esterna, che è la più grande; che si sovrappone a quella interna. Adesso disegnate due occhi vicino agli artigli, sulla parte anteriore del corpo. Ora tracciate sette linee che curvano vicino allo spessore del corpo, che andranno a rappresentare l' esoscheletro chiamato mesosoma.

Continua la lettura
56

Ora occorre disegnare le zampe, che sono quattro. Vanno messe su ogni lato del corpo ovale, e sono rappresentate da tre ovali stretti e di forma allungata di uguale lunghezza messi in sequenza. Alla fine del terzo ovale disegnarne un quarto più piccolo e con un punto a mandorla alla fine (che rappresenta l' artiglio).

66

Occupiamoci della coda: disegniamo i segmenti di questa e uno stinger sopra la linea di riferimento. In totale ci sono cinque segmenti e uno stinger. Disegnare ogni segmento utilizzando ovali di uguali forma e dimensione. Poi disegnare come ultima cosa il pungiglione a forma di goccia con la punta rivolta verso l' esterno. Adesso puoi cancellare la linea di riferimento.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare un'aquila

L'aquila è un uccello dalle fattezze reali, che domina i cieli con il suo volo elegante e genera il terrore tra le sue prede. È un potente e forte rapace che appartiene alla famiglia degli Accipitridae. Le sue fattezze fisiche lo rendono facilmente...
Mostre e Musei

Specie di dinosauri carnivori

Nonostante siano estinti da milioni di anni, i dinosauri hanno ancora un fascino senza tempo. Gli studi riguardo questi animali preistorici non sono ancora oggi conclusi, dato che ogni nuovo ritrovamento mette in discussione studi durati anni e anni....
Arti Visive

Come disegnare un husky

I cuccioli di husky sono i più amati dai bambini e dai grandi. Hanno un pelo molto morbido di due colori, uno tendente al bianco e uno al celeste. Queste stupende creature sono dotate di 2 grandi occhi bianche visibili anche al buio e di simpatiche orecchie....
Letteratura

Il grifone in mitologia

La storia della letteratura è ricca di miti e leggende, che si sono sviluppate praticamente all'interno di ogni popolazione e di ogni civiltà del mondo. Nel Medioevo, si compilavano i cosiddetti "Bestiari", ovvero libri in cui si elencavano tutti gli...
Arti Visive

Come disegnare la Pantera Rosa

Tra i tanti personaggi dei cartoni animati più amati in tutto il mondo, si colloca sen'altro la famosissima Pantera Rosa. Chi non ha mai visto un episodio? Divertente e affascinante, furbo ed un po' dispettoso; un personaggio dalle mille risorse; combina...
Arti Visive

Come disegnare le Tartarughe Ninja

Una delle prime attività che ognuno di noi svolge nella propria vita è disegnare. Fin da bambini infatti, ci dilettiamo con carta e colori. Ma anche da grandi può capitare di farlo. Quando un bambino ci chiede di disegnare con lui ci potremmo trovare...
Arti Visive

Come disegnare un zebù

Se ci piace disegnare e vogliamo cimentarci nella rappresentazione di oggetti, paesaggi, animali e molto altro, dovremo necessariamente conoscere le varie tecniche di rappresentazione per riuscire ad ottenere un risultato sempre perfetto. Se non abbiamo...
Arti Visive

Come disegnare un coniglietto

I coniglietti dal musetto dolce e simpatico, fanno parte degli addobbi simbolo della Pasqua insieme alle campanelle e ai pulcini. Peluche, pupazzetti, cioccolatini a forma di coniglietto, riempiono ceste e vetrine dei negozi. In questa guida vedremo in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.