Come disegnare uno zibellino

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo zibellino è un mammifero lungo mediamente circa 45/50 centimetri, appartenente alla famiglia dei mustelidi. Il suo morbido e pregiato manto bruno che in estate assume calde sfumature dorate, è folto e lucente. Ora è una bestiola rigorosamente protetta, ma in passato è stato purtroppo una delle prede più cercate da cacciatori bracconieri; un tempo viveva nei territori settentrionali dell'Europa, mentre oggi possiamo trovarlo anche nelle zone nord orientali dell'Asia. Se amate gli animali e vi piace disegnare, forse potreste raffigurarne uno per poi incorniciarlo e appenderlo nella cameretta dei ragazzi oppure in studio. Temete di non riuscirci? Allora continuate la lettura: vi diremo come fare.

27

Occorrente

  • foglio bianco, mina morbida, matite colorate, gomma-pane
37

Può sicuramente essere un'idea graziosa quella di realizzare un quadretto raffigurante un animale, specialmente se si tratta di una bestiola non da tutti troppo conosciuta. Per dare forma al vostro zibellino dovete procurarvi un foglio da disegno, una gomma-pane, un lapis a mina morbida e delle matite colorate. Bene, ora avete due possibilità: se siete piuttosto bravi a disegnare, potete semplicemente prendere spunto dall'immagine che potete notare a lato (o cercandone altre sul web) riportandone le linee principali sulla carta. Se invece vi sentite meno esperti, scaricate l'immagine e stampatela, poi ricalcatene i contorni sul foglio bianco, semplicemente sovrapponendola ad esso e usando la carta-carbone (detta anche 'copiativa').

47

Se invece scegliete di ottenere un'immagine colorata, prendete esempio dalla fotografia qui fornita e incominciate con le matite dalle tonalità più chiare: iniziate con il marroncino chiarissimo misto a lievi tocchi di giallo ocra e passate poi al bruno e al nero, scurendo accuratamente i punti più in ombra. Accertatevi sempre che la pelliccia risulti ben evidente tramite i vari trattini sottilissimi e fitti: se occorre aggiungetene qualcuno. Bene, adesso se volete potete spruzzare sul disegno uno spray fissativo atossico, infine, se decidete di creare un quadretto da appendere, procedete inserendo il foglio in una cornice a vostra scelta.

Continua la lettura
57

Adesso, dopo aver ottenuto una figura simile a quella che vedete riportata qui di fianco e sempre osservando l'immagine riportata nel passo precedente, iniziate a completare il disegno definendo nei particolari il muso e del corpo: osservate quindi molto bene la dimensione dell'occhio, la forma delle orecchie, la lunghezza dei baffi e la forma di zampe e coda. Correggete eventuali imperfezioni o sbavature usando la gomma-pane e aggiungete se occorre qualche particolare, poi decidete se preferite un lavoro creato a matita (quindi in bianco e nero), oppure se intendete usare i colori.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per eseguire correttamente le ombre individuate sempre il punto di massima luce: osservate con attenzione il video poiché è molto istruttivo

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come Creare Un Quadretto Scrap Primaverile

Per realizzare un colorato e personale quadretto scrap, usando dei cartoncini colorati, delle foto e pochi altri materiali, vi consiglio di seguire attentamente, le semplici e rapide istruzioni tecniche qui elencate. Si tratta di un modo creativo e divertente,...
Arti Visive

Come dipingere la neve

Dipingere la neve è un proposito che moltissimi artisti hanno portato a termine. Basti pensare a William Turner, a Camille Pissarro o ai fratelli Limbourg per esempio. Affascinante e suggestivo, un paesaggio innevato è romantico quanto intenso e in...
Arti Visive

5 errori da evitare con le matite acquerellabili

Tra le tante tecniche di pitture esiste quella con le matite acquerellabili. Queste vengono vendute in astucci e in scatole che contengono delle vere e proprie tavolozze. Utili per mettere l'acqua nelle apposite vaschette, che in seguito serve per sfumare...
Arti Visive

Come scegliere le matite per il disegno

Molte persone sono appassionate di disegno, ed ogni giorno si affacciano a questo hobby davvero creativo e che permette di riprodurre la realta' secondo una propria visione personale. Ma per poter imparare a disegnare è necessario imparare prima le basi,...
Arti Visive

5 dritte nell'utilizzo delle matite acquerellabili

Le matite acquerellabili hanno l'apparenza di semplici pastelli, ma in realtà se aggiungete un po' d'acqua, assumono lo stesso effetto degli acquerelli, ottenendo un risultato del tutto particolare. È molto semplice utilizzarli e con qualche consiglio,...
Arti Visive

La classificazione delle matite da disegno

Oggi in questa guida, parleremo dello strumento più utilizzato al mondo per la scrittura ed il disegno, la matita. Questo strumento ha origine nel 1664 in Inghilterra, dove venne scoperto il primo giacimento di grafite. La grafite è l'elemento principale...
Arti Visive

Come sfumare con le matite colorate

Sia gli artisti professionisti, che gli amatori d'arte, devono avere una solida conoscenza delle tecniche di miscelazione quando utilizzano le matite colorate, se vogliono creare ombre e luci realistiche in un disegno a matita colorato. La miscelazione...
Arti Visive

Come dipingere un tramonto con le matite colorate

Quante volte vi è capitato di assistere ad un tramonto meraviglioso e sentire il bisogno di riportare quegli splendidi colori su un foglio di carta? Quante volte avete desiderato di poter immortalare quelle sfumature di rosso, di rosa e di arancione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.