Come distinguere il tipo di verso di una poesia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Se hai intenzione di diventare poeta, hai bisogno di una poesia da scrivere. Di cosa sono fatte le poesie? Di emozioni, ma ancor prima di versi. Ogni singola poesia va vestita con il tipo di verso adatto a lei. Il poeta, per vestire bene la sua opera, ha bisogno di stabilire la lunghezza dei versi, di dare un ritmo ai versi stessi, di creare gli effetti sonori con le rime e di organizzare le strofe. In questa guida ti accompagnerò nella casa della poesia e ti mostrerò come distinguere un verso da un altro, così da poter organizzare correttamente un'opera.

24

Innanzitutto oltre ai tipi di verso più comuni è possibile trovare forme più rare di verso, ovvero i versi doppi. Un verso doppio consiste nell'unione di due versi di tipo uguale. Ad esempio il doppio ottonario è composto da due versi ottonari e forma un verso di sedici sillabe. I versi con un numero pari di sillabe sono chiamati parisillabi, mentre i versi con un numero dispari di sillabe sono chiamati imparisillabi.

34

Ad ogni tipo di verso corrisponde un determinato accento ritmico. L'accento ritmico corrisponde ad un punto in cui la nostra voce, nel recitare la poesia, si intensifica.
Verso bisillabo: accento ritmico sulla prima sillaba.
Verso trisillabo: accento ritmico sulla seconda sillaba.
Verso quaternario: accento ritmico sulla prima e sulla terza sillaba.
Verso quinario: accento ritmico sulla seconda e sulla quarta sillaba.
Verso senario: accento ritmico sulla seconda e sulla quinta sillaba.
Verso settenario: accento ritmico sulla seconda e sulla sesta sillaba.
Verso ottonario: accento ritmico sulla terza e sulla settima sillaba.
Verso novenario: accento ritmico sulla seconda, sulla quinta e sull'ottava sillaba.
Verso decasillabo: accento ritmico sulla terza, sulla sesta e sulla nona sillaba.
Verso endecasillabo: accento ritmico sulla prima, sulla sesta, sulla ottava e sulla decima sillaba.

Continua la lettura
44

Infine, quando guardi una poesia cos'è che noti sin da subito? Il suo aspetto. Ogni poesia è scritta e disposta sul foglio in maniera differente. A permettere questa differenziazione sono proprio i versi. L'utilizzo di versi più brevi e versi più lunghi, permette al poeta di mettere meglio in evidenza le sensazioni da trasmettere. I versi, a seconda della loro lunghezza, saranno composti da un certo numero di sillabe, che ne definisce la misura. La misura, nel caso di un verso, è chiamata metro. Una volta definito il numero di sillabe, bisogna dare un nome al verso.
2 sillabe: verso bisillabo, o verso binario.
3 sillabe: verso trisillabo, o verso ternario.
4 sillabe: verso quaternario.
5 sillabe: verso quinario.
6 sillabe: verso senario.
7 sillabe: verso settenario.
8 sillabe: verso ottonario.
9 sillabe: verso novenario.
10 sillabe: verso decasillabo.
11 sillabe: verso endecasillabo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come imparare a scrivere in metrica

Imparare a scrivere in metrica non è così difficile come si pensa. Anzi, è sicuramente qualcosa di affascinante e molto creativo. Basti pensare al fatto che in metrica sono state scritte quasi tutte le poesie che il genere umano abbia conosciuto, nonché...
Letteratura

Come scrivere una poesia in rima baciata

La poesia è un'attività creativa tipicamente umana. Nasce dal bisogno di esprimere emozioni personali. È una forma di comunicazione individuale, dove si è interlocutori di se stessi. Diversamente dalla prosa, il linguaggio poetico segue regole proprie....
Letteratura

Come scrivere il tuo nome in giapponese

Scrivere il proprio nome in lingue diverse è un'attività che affascina molti, soprattutto quando si tratta di idiomi che si avvalgono di un differente alfabeto. Però, ricorrere all'uso di un traduttore automatico rappresenta una scelta fin troppo facile....
Letteratura

Come scrivere una poesia in rima

La poesia in rima è una valida forma per realizzare dei componimenti facili da ricordare e dal tono vivace. La rima può seguire schemi metrici diversi e può essere baciata quando l’accento tonico delle ultime parole dei versi sono uguali, alternata,...
Letteratura

Come scrivere un haiku

Prima di cominciare questa guida è doveroso dare una breve spiegazione su cosa si tratta l'haiku. L'haiku rappresenta un componimento poetico di origine giapponese, caratterizzato dal fatto di essere abbastanza breve. Nello specifico, infatti, è costituito...
Musica

Solfeggio ritmico: come migliorare

L'ora di musica si incontra inizialmente alle scuole elementari. Naturalmente continua anche alle scuole medie, ma purtroppo si interrompe per molti studenti alle scuole superiori. Non si sa quale sia veramente il motivo. Infatti molte persone credono...
Letteratura

Come riconoscere una struttura metrica

La metrica, come ben sanno coloro che hanno avuto a che fare con testi di poesia, è piuttosto importante in quanto sta alla base della musicalità che caratterizza il verso e la distinzione tra la poesia e la prosa. Vi sono delle regole per quanto riguarda...
Letteratura

Come scrivere un poema in prosa

Il poema in prosa è una forma popolare di poesia moderna e contemporanea, composta appunto in prosa e non in versi, anche se si legge come una poesia. Ebbe origine nel 19° secolo in Francia e in Germania come una reazione alla dipendenza degli usi tradizionali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.