Come fare l'accordo di FA con la chitarra

Tramite: O2O 28/09/2018
Difficoltà: media
19

Introduzione

Tutti coloro che si stanno approcciando, per la prima volta, allo studio della chitarra classica avranno sicuramente fatto i conti con l'accordo più complicato da eseguire: il FA maggiore (F nella nomenclatura inglese). Questa difficoltà è causata dalla posizione che le dita della mano sinistra devono assumere premendo le corde sul manico. In particolare, la difficoltà principale è data dall'uso del barrè, una tecnica che prevede di premere tutte e sei le corde del vostro strumento con il vostro indice. Oltre a questa peculiare posizione dell'indice dovrete utilizzare altre dita della mano sinistra per premere altri tasti. Se siete interessati a questo argomento continuate a leggere la seguente guida, dove vi sarà spiegato come fare tale accordo passo dopo passo.

29

Occorrente

  • Chitarra
  • Plettro (facoltativo)
  • Spartito (facoltativo)
39

La tecnica del barrè

Prima di cimentarsi con gli accordi è necessario sapere cosa sia un barrè e come eseguirlo. Il barrè è a una tecnica che implica l'utilizzo di un solo dito per ricoprire diverse o, come nel nostro caso, tutte le corde della chitarra sul medesimo tasto. Questo procedimento implica che l'indice assuma una certa posizione trasversalmente alla tastiera, e che produca una pressione ben calibrata sulle corde premute, cosa che risulterà faticosa e complicata per chi è alle prime armi. Allenatevi in modo che con l'indice riusciate a suonare tutte le corde al primo tasto. Sarà molto laborioso e anche un po' doloroso, ma potete aiutarvi inclinando un pochino il dito facendo in modo che con la falange si riesca ad effettuare una pressione maggiore.

49

Accordo di Fa maggiore

Esercitatevi molto perché è una delle basi fondamentali per ottenere una buono suono. Dopo esservi esercitati per ore con la tecnica del barrè si può passare ad imparare l'accordo di FA maggiore. Per prima cosa dovete impostare il barrè premendo l'indice su tutte le corde al primo tasto sulla tastiera della vostra chitarra. Fatto ciò utilizzate il medio e collocatelo sul secondo tasto alla terza corda. Con il quarto dito (l'anulare) coprite il terzo tasto sulla quinta corda, infine, con l'ultimo dito (mignolo) dovete premere il terzo tasto sulla quarta corda. Con la mano destra impugnate il plettro e provate finché non riuscirete a produrre un suono armonioso e non stridulo. Per verificare la corretta posizione delle dita e la corretta pressione potete suonare una per una le 6 corde. Se tutte le corde pizzicate risuonano bene allora la posizione delle vostre dita è corretta. Se invece vi rendete conto che alcune corde non suonano o non suonano bene, molto probabilmente dovete posizionare meglio le dita o applicare una maggiore pressione.

Continua la lettura
59

La pratica deve essere costante

Inutile dirvi che la difficoltà è elevata in quanto questo risulta, senza dubbio, l'accordo più complicato da imparare. Una volta che avrete finalmente acquisito dimestichezza con questo accordo, riuscirete a suonare praticamente ogni poiché vi capiterà di trovarlo in moltissimi spartiti. Inoltre, con la tecnica del barrè, cambiando però la posizione sul manico e quella delle tre dita diverse dell'indice potrete suonare praticamente qualsiasi accordo.

69

Diteggiatura alternativa

Come molti altri accordi anche l'accordo di Fa maggiore può esser suonato in posizioni diverse o con diteggiatura diversa, anche semplificata. Se avete difficoltà con il barrè potete tentare di eseguire l'accordo premendo con l'indice il primo tasto sulla seconda corda, con il medio il secondo tasto sulla terza corda, con il mignolo il terzo tasto sulla quarta corda e, per finire, con l'anulare il terzo tasto sulla quinta corda. In questo caso però evitate di far risuonare la prima e la sesta corda della chitarra. L'effetto sonoro non sarà certamente lo stesso, è un accordo che risulterà meno pieno all'ascolto ma è un buon compromesso. Viene utilizzato specialmente in stili musicali particolari come il funky.

79

Suona tutti gli accordi grazie al barrè

Per concludere volevo segnalare che grazie alla posizione in barrè di Fa maggiore che ho illustrato in questa guida potreste suonare praticamente qualsiasi accordo maggiore. Infatti, vi basterà spostarvi di un tasto in avanti, senza cambiare diteggiatura, per alzare il vostro accordo di un semitono. La stessa posizione sul secondo tasto sarà allora un Fa diesis maggiore, sul terzo sarà un Sol maggiore, sul quarto diventerà un sol Maggiore diesis e così via.

89

La pratica vi porterà al risultato

Non lasciatevi scoraggiare se all'inizio sembrerà tutto troppo difficile. Se non riuscite a capire perché l'accordo risulta stridente o semplicemente non suona, provate con pazienza a modificare leggermente la posizione delle vostre dita. Vi garantisco che la pratica costante e la pazienza vi porteranno al risultato sperato. Quando vi sarete esercitati a sufficienza vi sembrerà una cosa così naturale che crederete di saperlo fare da sempre. Suonare la chitarra è come andare in bicicletta, una volta che avrete imparato, non scorderete più come si fa.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per i primi accordi è consigliabile utilizzare un plettro morbido. Tuttavia si può anche scegliere di utilizzare le dita della mano destra anziché il plettro.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Principali differenze tra la chitarra classica e la chitarra acustica

Chi ama la musica non può fare a meno di avere almeno uno strumento musicale e saperlo suonare abbastanza bene. La chitarra è sicuramente tra i più classici degli strumenti, che è conosciuto in tutto il mondo per il suo suono particolare e per la...
Musica

Come cambiare l'accordatura della chitarra

La chitarra come ogni altro strumento a corda deve essere accordato in modo che le corde una volta suonate risultino in tono l'una con le altre ed eventualmente con altri strumenti che suonano in contemporanea, in parole povere se si riproduce un accordo...
Musica

Come eseguire Il giro di do maggiore con la chitarra

La chitarra è uno strumento versatile, che si presta alla realizzazione di brani musicali di vario genere, anche molto complessi, per i quali il giro di do è fondamentale. Il giro di Do maggiore è infatti un giro armonico basilare per la musica moderna...
Musica

Come Suonare il giro di Mi con la chitarra

La chitarra, come tutti gli strumenti musicali, ha bisogno di passione e dedizione per essere compresa appieno e padroneggiata con armonia. Per questo motivo ogni nota deve essere compresa fino in fondo e necessita di moltissima pratica per essere riprodotta...
Musica

Come suonare gli accordi diesis con la chitarra

La chitarra è uno degli strumenti più usati nel mondo della musica. Anche se sembra facile da suonare, per impararla occorre molta costanza e passione. Che sia classica o elettrica, è in grado di conferire a ogni musicista, o aspirante tale, quel tocco...
Musica

Come verniciare una chitarra elettrica

Trovare l'hobby più soddisfacente per i propri desideri è sicuramente qualcosa di molto importante. Che si tratti di cucina, cucito o pittura non importa. L'importante è che il passatempo sia bello per tutti, grandi e piccini. La musica è uno dei...
Musica

Come eseguire il giro di Si maggiore con la chitarra

Questo breve articolo è destinato a tutti coloro che stanno imparando a suonare la chitarra e magari hanno alcuni dubbi di carattere tecnico. In particolare, nei passaggi successivi, ci occuperemo di spiegarvi, brevemente e in maniera molto semplice,...
Musica

Come Accordare la Chitarra Utilizzando gli Armonici

Molte volte capita di dover improvvisare qualche canzone insieme agli amici con una chitarra recuperata all'ultimo minuto. Il problema maggiore in questi casi, anche per non fare brutta figura con chi ascolta, è riuscire ad ottenere una buona qualità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.