Come fare un disegno stile mosaico

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I disegni in stile mosaico, anche se accattivanti, sono semplici da creare se si dispone di una conoscenza di base del processo di affiancamento. Fin da subito troverete che la creazione di progetti a mosaico sono come le ciliegie: uno tira l'altro. I principianti potrebbero preferire iniziare con piccoli progetti, al fine di affinare la loro tecnica e ottenere un buon risultato. Infatti, una volta che si impara il processo di affiancamento di base, tutte le superfici stabili della casa sono adatte ad essere decorate con uno di essi. A questo proposito, vediamo qui di seguito alcuni passi che vi spiegheranno come fare un disegno in stile mosaico, nella maniera più chiara possibile.

25

Occorrente

  • Foglio di carta millimetrata.
  • Matita e gomma.
  • Matite colorate.
  • Cartoncino.
  • Tessere di vetro, carta o plastica.
  • Colla.
35

In commercio esistono mosaici già pronti e confezionati con bozzetto e tessere in vetro. Tuttavia, se volete realizzare qualcosa di particolare, il primo step consiste nel procurarvi un foglio di carta millimetrata e tracciare la forma del disegno. I soggetti da rappresentare sono molteplici: potreste scegliere una forma astratta oppure un bel fiore, che è facile da disegnare poiché le sue linee sono morbide. Un'altra valida alternativa è la figura del pesce che può essere facilmente stilizzata per creare uno schema dinamico con linee armoniose. L'importante è creare un soggetto che dia l'idea del movimento.

45

Se desiderate esercitarvi nella tecnica del mosaico e non vi sentite ancora pronti a decorare gli oggetti della vostra casa, un modo più semplice consiste nel realizzare il disegno preparatorio e posizionarlo su un supporto rigido come il cartoncino. Potete poi facilmente applicare le tessere di vetro con della colla facendo attenzione all'accostamento dei colori. Solamente attraverso la pratica potrete migliorare e realizzare mosaici personalizzati. I mosaicisti principianti possono iniziare a lavorare con un piccolo progetto, come una fioriera: una fioriera quadrata o rettangolare in legno, infatti, è una buona scelta per chi comincia ad avvicinarsi a quest'arte.

Continua la lettura
55

In conclusione ricordate che se non avete la minima idea del progetto da eseguire, potete copiare i mosaici antichi per studiarne la tecnica e la rappresentazione grafica (ce ne sono un'infinità anche su internet). Dopo aver deciso il soggetto, occorre realizzarlo sulla carta millimetrata. Prendetevi tutto il tempo necessario e date sfogo alla vostra fantasia. Una volta terminato, potete colorare il disegno con delle matite per valutare l'accostamento dei colori e la quantità di tessere. Infine, dovrete copiare lo schizzo sull'oggetto scelto con l'ausilio di una matita.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come fare un mosaico a tempera

State attraversando un periodo di creatività molto particolare, desiderando di creare qualcosa di speciale, unico, originale e in modo particolare con le vostre mani, avendo bisogno di qualche indicazione che vi possa dare ispirazione? Ottimo, se avrete...
Arti Visive

Come fare un quadro con la tecnica picassiette

In questa guida verranno date utili informazioni circa la realizzazione di un quadro con una tecnica molto particolare, la picassiette. Molti non sanno che è possibile decorare un oggetto, come pure dare vita ad un elemento d'arredo in modo molto semplice...
Mostre e Musei

Guida alla galleria Vittorio Emanuele II

Una delle attrattive principali di Milano è sicuramente la Galleria Vittorio Emanuele II, gioiello artistico della città, ma anche centro dello shopping e della moda. Da sempre considerato il salotto pubblico di Milano la Galleria può raccontare una...
Mostre e Musei

Le caratteristiche dell'arte gotica

All'interno della presente guida, la tematica che andremo a sviluppare riguarderà la materia dell'arte. Essendo più precisi, ci occuperemo di arte gotica. Infatti, come avrete potuto leggere attraverso il titolo che accompagna questa guida, ora andremo...
Mostre e Musei

Guida al Residenzschloss Dresden

Il viaggio rappresenta non il mezzo per raggiungere una meta ma a volte rappresenta lo scopo stesso di quel periodo di tempo che tutti siamo soliti chiamare vacanza. Ci ono viaggi particolari che possono coadiuvare il relax alla storia alla cultura e...
Arti Visive

I capolavori di Giotto

Giotto di Bondone è uno dei massimi rappresentanti della pittura medievale italiana e i suoi capolavori sono di fama mondiale. Pittore e architetto, nacque a Colle di Vespignano intorno al 1266-67. Ebbe vastissima fama presso i contemporanei, come testimoniano...
Mostre e Musei

Giotto: le opere principali

Giotto di Bondone, forse diminutivo di Ambrogio oppure di Angiolo, è semplicemente ocnosciuto come Giotto. È nato a Vespignano, nel 1267 circa, ed è morto a Firenze nel lontano 8 gennaio 1337. È stato uno dei più famosi pittori e architetti italiani....
Arti Visive

Guida all'arte paleocristiana

L’arte paleocristiana nasce attorno al VI secolo dopo Cristo nei territori dell'Impero Romano interessati dalla nuova dottrina (Medio Oriente, Italia, Penisola Balcanica meridionale). Il cristianesimo si era diffuso già a partire dalla metà del I...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.