Come fare un quadro ad intarsio

Tramite: O2O 03/05/2016
Difficoltà: media
17

Introduzione

Vedremo oggi in questa guida come fare un quadro ad intarsio. Esso è una modalità di decorare ed abbellire un semplice materiale ed anche abbastanza economico, come per esempio il legno, dando vita a dei lavori incredibili artistici. È una tecnica decorativa abbastanza particolare e decisamente poco diffusa se viene paragonata ad altre arti pittoriche. Potrà essere usata per personalizzare ed abbellire oggetti in legno, quadri propri ed anche realizzarne dei veri. È tantissimo diversa da altri modi di raffigurare un'immagine, e permettendovi di ottenere degli originali e particolari risultati. Tale arte richiede una dose buona di manualità. Buon lavoro.

27

Occorrente

  • Tavola di legno
  • carta vetrata a grana fine, o limette per legno
  • piccoli scalpelli
  • sgorbie
  • martello di legno
  • pennelli con la punta fine
  • colori ad olio
  • bulino
37

Prima di tutto dovrete procedere realizzando una vostra immagine disegnata a matita. Potrete scegliere per la realizzazione di un disegno su carta, poi lo potrete trasferire sul legno tramite un pantografo. Esso è uno strumento in grado di chiedere una certa dimestichezza e manualità, rivelandosi particolarmente utile in certi casi come questo. Un'altra scelta sarà quella di disegnare un'immagine sopra ad un foglio di carta lucido poi usare quindi della carta carbone in modo da poterla trasferire sul supporto che avrete scelto. Altra alternativa invece sarà quella di disegnare sulla superficie di legno direttamente, qualora siete abili in modo particolare nelle arti grafiche ed anche figurative. Quando avrete finito creando il vostro disegno a matita, potrete procedere con l'intarsio.

47

Per quanto riguarda la scelta del legno che andrete ad usare, sarebbe meglio scegliere per la balsa, in quanto è malleabile e morbida, di conseguenza è molto appropriata per tale genere di opera. La potrete reperire in tutti i negozi di Belle Arti. Se preferite invece un materiale che sia più economico, la vostra scelta si dovrà orientare verso un legno che sia molto facile da lavorare, e parliamo dell'abete. Procediamo perciò col vero e proprio intarsio, partendo con il delineare i contorni del nostro disegno, con un bulino, un piccolo scalpello e con la lama in acciaio. Per definire i contorni in modo corretto e per rifinire il disegno all'interno, vi dovrete far aiutare da una sgorbia, che, contrariamente al bulino, ha una lama sagomata e ricurva, che può tornare utile per scavare il legno. Ci sono sgorbie di dimensioni e misure varie, e sarà opportuno quindi, creando un definito intarsio e con contorni assolutamente delineati, usarne misure e forme diverse. Sarà importante prendere tutti gli attrezzi che abbiano la punta giusta per il tipo di disegno che dovrete fare, specialmente nel caso di dettagli piccoli. Quando avrete ottenuto l'intarsio che volete, dovrete fare la levigatura con carta vetrata a grana fine, con la quale sarà sufficiente smussare inoltre angoli o sbavature presenti eventuali. Se non avete voglia di ricorrere all'uso del colore, sarà possibile ritagliare una tavola di un legno più scuro oppure più chiaro rispetto a quello che avrete scelto per il quadro, la cosa importante è che sia dello stesso spessore dell'intaglio creato. Una volta che avrete tagliato la vostra tavola in base al disegno realizzato con l'intarsio, potrete procedere a riempirlo con un legno di una essenza diversa, creando sfumature interessanti.

Continua la lettura
57

Nell'intarsio classico non vengono usati i colori, per dare modo di privilegiare i toni ed anche le sfumature naturali del legno. C'è la possibilità però di colorare il vostro quadro usando colori a temperata oppure ad olio. Inizialmente si consiglia di creare dei disegni che siano facili, come ad esempio dei motivi geometrici, in quanto sarà molto per prendere confidenza col taglio. Una volta che avrete fatto pratica, potrete sbizzarrirvi con diversi disegni che avrete pensato anche leggermente più complicati. Quando si è all'inizio, sarà preferibile usare dei materiali di recupero, facendo affinare la propri tecnica con l'esperienza, inoltre testando la propria manualità senza correre il rischio di rovinare nulla. Cercate quindi di trovare delle tavole di leIniziamo quindi a cercare piccole tavole di legno dove provare ad esercitarsi. Buon divertimento.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come scegliere il soggetto per un quadro

I colli lunghi di Modigliani, le forme tonde di Botero, i paesaggi urlanti di Munch, gli orologi molli di Dalì. Gli artisti hanno, da sempre, uno stile unico e inconfondibile. Scegliere il soggetto per un quadro è difficile e molto delicato. Il pittore...
Arti Visive

Come dipingere la cornice di un quadro

Un quadro non è bello solo per quello che raffigura me è l'insieme della tela e della cornice a renderlo bello. Rovistando nelle cantine e nei sottotetti abbiamo la possibilità di trovarne alcuni che fanno arredamento da sè, altri invece sono segnati...
Arti Visive

Come riconoscere un quadro di Picasso

Picasso è uno dei pittori più famosi del mondo. Ogni sua opera è carica di significato e tecnica per un connubio davvero unico. Un quadro di Picasso, però, non va solo visto così di sfuggita ma osservato con cura e attenzione in quanto non rispecchiano...
Arti Visive

Trucchi per dipingere un quadro in poco tempo

Saper dipingere è un dono che non tutti purtroppo possiedono, ma scommetto che più di qualche persona, almeno una volta nella vita si è improvvisato pittore e artista, magari lo ha fatto per gioco o seriamente e forse non è stato soddisfatto del lavoro...
Arti Visive

5 regole per dipingere un quadro impressionista

Il movimento impressionista nasce nella seconda metà dell'800 e si caratterizza per il particolare uso della luce (nella maggior parte dei casi riflessa su acqua e specchi), nonché per il tipo di pennellata (rapida e vibrata). Per realizzare un quadro...
Arti Visive

Dipingere un quadro in pochi minuti

L'arte della pittura è un'attività complessa e mistica allo stesso tempo. Servono studio della prospettiva ed infinita immaginazione per portare a termine i capolavori che noi tutti conosciamo. L'ispirazione è la fonte primaria alla base di ogni artista....
Arti Visive

Come capire se è un quadro è falso

L'incubo di ogni appassionato d'arte visiva è, senza alcun dubbio, quello di incappare in un falso d'autore. Siamo franchi, nel momento in cui rischiamo di acquistare un quadro la cui autenticità sia dubbia vuol dire che stiamo cercando di mettere le...
Arti Visive

Come realizzare un quadro moderno

Negli ultimi anni, l'arte moderna ha conquistato persino quella cerchia di pubblico che inizialmente la guardava con occhio critico perché si discostava un po' troppo dalla tradizione. Se ci fate caso, ultimamente è possibile trovare numerosi quadri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.