Come Fare Un Quadro Materico Con I Bambini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Tra le numerose attività che piacciono di più ai bambini della prima infanzia occupa uno spazio preponderante il giocare riutilizzando materiale di recupero. Non solo un gioco divertente, ma anche estremamente utile e educativo, poiché aiuta i più piccoli a capire l'importanza delle cose, in modo da evitare lo spreco. Attraverso l'utilizzo di carta, cartoncini, plastica, bottiglie, contenitori di vario genere si possono inventare in modo creativo numerosi giochi per passare il tempo, imparando. Tra questi giochi di recupero, molto interessante è la costruzione del quadro materico da appendere in sezione. Dunque, in questa guida ci proponiamo di mostrare come fare un quadro materico con i propri bambini.

25

Occorrente

  • materiale cartaceo di vario tipo e formato
  • contenitori e oggetti di plastica di vario formato
  • colla vinilica e attaccatutto
  • forbici
  • 2 cartoni da imballaggio 70x70
35

Per prima cosa occorrerà dividere i bambini in due gruppi e distribuire al centro del tavolo di ogni gruppo un pezzo di cartone di una grandezza di circa 70X70 (quello degli scatoloni da imballaggio andrà benissimo), la colla e le forbici. A questo punto, si potrà suddividere il materiale di recupero raccolto precedentemente in due tipologie. Da una parte verranno posti i materiali di carta e cartoncino, dalla parte opposta quelli di plastica. I due materiali potranno essere indicati anche attraverso un colore. Un consiglio è quello di proporre ai due gruppi di bambini di fare due quadri materici diversi, in modo da poterli confrontare successivamente.

45

Il primo quadro potrà essere eseguito con carta e cartoncini, rotoli di scottex ecc.. L'altro con il materiale di plastica. Inoltre, si potrà invitare i bambini a scegliere il tipo di materiale che vogliono usare, in modo da lasciarli provare liberamente a tagliare, incollare, strappare, spostare e riprovare. Una volta che tutti i bambini avranno deciso e si saranno messi d'accordo su come sistemare i materiali, li si potrà lasciare incollare tutto con abbondante vinavil o attaccatutto.

Continua la lettura
55

Ora una volta terminato il tutto, e una volta che la colla sarà asciutta, potremmo osservare il tutto insieme ai bambini le loro opere d'arte. Inoltre, si potranno coinvolgere i bambini nel conferire il titolo dei lavori compiuti, in base alle caratteristiche ottenute e alle loro impressioni. Infine li si potrà far firmare dai bambini che le hanno realizzate, in modo da personalizzarle.
A questo punto i nostri quadri materici sono pronti da appendere alla parete della sezione o della cameretta. Un bel gioco divertente ed educativo per i più piccoli e i più grandi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come realizzare quadri materici

Un quadro materico viene realizzato con i colori ad olio, eseguendo una una tecnica libera e alla portata di tutti. La pittura ad olio si fonda esclusivamente sulla proprietà di alcuni oli, che mescolandosi e amalgamandosi con i pigmenti assumono la...
Arti Visive

Come realizzare un quadro con la pasta di carta

Realizzare un quadro con la pasta di carta è semplice e alla portata di tutti. La pasta di carta consente di creare una piccola opera d'arte, anche ai meno esperti di pittura. Il quadro fatto con la pasta di carta è un lavoro originale e creativo. Non...
Arti Visive

Come dipingere un quadro che al sole cambia colore

Se siamo appassionati di pittura, vediamo insieme come dipingere un quadro che al sole cambia colore, ed altre tecniche per riuscire a mettere su tela la nostra fantasia e le nostre emozioni. Ecco una piccola guida per fare un quadro che cambia colore...
Arti Visive

Come scegliere il soggetto per un quadro

I colli lunghi di Modigliani, le forme tonde di Botero, i paesaggi urlanti di Munch, gli orologi molli di Dalì. Gli artisti hanno, da sempre, uno stile unico e inconfondibile. Scegliere il soggetto per un quadro è difficile e molto delicato. Il pittore...
Arti Visive

Come dipingere la cornice di un quadro

Un quadro non è bello solo per quello che raffigura me è l'insieme della tela e della cornice a renderlo bello. Rovistando nelle cantine e nei sottotetti abbiamo la possibilità di trovarne alcuni che fanno arredamento da sè, altri invece sono segnati...
Arti Visive

Come riconoscere un quadro di Picasso

Picasso è uno dei pittori più famosi del mondo. Ogni sua opera è carica di significato e tecnica per un connubio davvero unico. Un quadro di Picasso, però, non va solo visto così di sfuggita ma osservato con cura e attenzione in quanto non rispecchiano...
Arti Visive

Trucchi per dipingere un quadro in poco tempo

Saper dipingere è un dono che non tutti purtroppo possiedono, ma scommetto che più di qualche persona, almeno una volta nella vita si è improvvisato pittore e artista, magari lo ha fatto per gioco o seriamente e forse non è stato soddisfatto del lavoro...
Arti Visive

5 regole per dipingere un quadro impressionista

Il movimento impressionista nasce nella seconda metà dell'800 e si caratterizza per il particolare uso della luce (nella maggior parte dei casi riflessa su acqua e specchi), nonché per il tipo di pennellata (rapida e vibrata). Per realizzare un quadro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.