Come fare una pirouette

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nel mondo della danza uno dei movimenti più belli è sicuramente la pirouette. Quando il ballerino ruota su sé stesso esprime in un unico gesto grazia, eleganza e leggerezza. Tuttavia, eseguirla non è affatto semplice: bisogna avere una corporatura molto esile, e provare centinaia di volte prima di fare una pirouette corretta. In questa guida vedremo come fare una pirouette, sintetizzando le varie fasi.

26

Per realizzare una perfetta pirouette, l'abbigliamento è importante. Occorre usare abiti comodi e non attillati, che favoriscono i movimenti. Per quel che riguarda le scarpe, la scelta migliore è ovviamente quella di usarne un paio da ballo, ma in alternativa anche i salvapiedi vanno bene.

36

La posizione di partenza per eseguire una corretta pirouette è chiamata retiré: con una gamba ci si mette in punta di piedi, mentre l'altra si piega in alto, in modo che la parte superiore del piede appoggi perfettamente nell'incavo anteriore del ginocchio. Le costole devono essere tenute in dentro, le spalle in fuori, mentre le braccia devono essere protese verso l'alto, come se si volesse toccare il cielo con la punta delle dita.

Continua la lettura
46

Rispetto alla fase iniziale del retiré, le braccia scendono in posizione frontale, piegate in avanti, all'altezza della gabbia toracica. Devono essere posizionate come se si tenesse un pallone appoggiato sul petto. In questa fase ricoprono un ruolo fondamentale i fianchi: devono essere sempre ben equilibrati. Anche in questo caso una metafora può aiutare a esprimere il concetto: dobbiamo considerare i fianchi come due ciotole in cui è contenuta dell'acqua: dobbiamo fare in modo che non se ne rovesci nemmeno una goccia.

56

Rispettata alla lettera la fase di partenza, sarà relativamente semplice eseguire la pirouette. Partendo dal retiré, dobbiamo dare la spinta con la gamba posteriore, per eseguire al meglio la rotazione. La forza deve essere sprigionata come se volessimo andare verso l'alto, non dobbiamo badare al solo roteare. Ci dobbiamo inoltre assicurare che i fianchi siano ben allineati alle spalle, mentre con gli occhi dobbiamo fissare un determinato punto sul muro di fronte, e seguirne l'altezza durante tutta la fase rotatoria.

66

La forza da dosare nella fase di spinta è direttamente proporzionale al numero di giri che la nostra pirouette deve fare. Agli inizi l'entusiasmo potrebbe portare a dare una spinta eccessiva, ma si finirebbe solo col perdere la posizione di retiré e magari cadere. Solo dopo numerosi tentativi troveremo la giusta spinta, e a quel punto fare una pirouette sarà un gioco da ragazzi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Danza neoclassica: i passi per iniziare

Oggi proporremo una guida, pratica e semplice, mediante la quale poter capire meglio e nei minimi dettagli la danza neoclassica e nello specifico vogliamo farvi capire tutti i passi che sono necessari, proprio per iniziare quest'arte nel migliore dei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.