Come fare una scultura in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il legno è uno dei materiali prescelti dall'uomo, sin dall'antichità, per realizzare delle sculture. La creatività umana ha prodotto opere davvero fantastiche, semplicemente partendo da un blocco di legno. Intagliare questo materiale così naturale è un'arte preziosa, per la quale esistono delle vere e proprie scuole. Frequentando questi corsi gli allievi saranno in grado di studiare e riprodurre delle decorazioni anche complesse. Se vogliamo tuttavia cimentarci in questa arte manuale, iniziando dalle basi, seguiamo con attenzione i passi successivi. Scopriremo come fare una scultura in legno.

26

Occorrente

  • Pezzo di legno, sega, scalpelli da sgrosso, sgorbie di varie misure, carta abrasiva, cera d'api, stracci di lana.
36

Iniziamo procurandoci il legno, ovvero la materia prima che ci occorrerà per la nostra opera. Provvediamo anche a reperire gli attrezzi del mestiere. Poniamo particolare scrupolo nella scelta del pezzo di legno, che dovrà essere di dimensioni opportune rispetto al tipo di scultura che desideriamo realizzare. Cercheremo di prediligere un tipo di legno piuttosto compatto, per eludere qualsiasi sgretolamento durante la lavorazione. Per fare la nostra scultura, saranno consigliabili dei pezzi di legno teneri, come ad esempio la betulla o il castagno. Lavorarli risulterà più semplice. In alternativa, potremo optare per dei tipi di legno più duro, come il ciliegio, il noce o l'ulivo.

46

Procediamo quindi ad uno sgrossamento iniziale con la sega o con degli scalpelli molto grossi. Eseguiamo attentamente e con cautela questa fase, poiché non potremo più ripristinare sul blocco il legno tolto. Via via che procederemo con la sagomatura, dovremo utilizzare sgorbie man mano sempre più piccole. Successivamente lisceremo il legno con della carta abrasiva grossa, per renderlo uniforme. Dopo questa fase dovremo utilizzare una carta abrasiva più fine, per perfezionare il lavoro come abbiamo eseguito in precedenza con le sgorbie.

Continua la lettura
56

Gli attrezzi che dovremo avere a disposizione per intagliare il legno sono le cosiddette sgorbie, ossia degli strumenti dotati di terminazioni in metallo affilato. Esistono sgorbie da sgrosso, sgorbie da incisione e via dicendo. Prima di utilizzare le sgorbie, disegniamo sul blocco di legno la sagoma del soggetto che desideriamo scolpire.

66

Procediamo fino a quando ci riterremo soddisfatti del risultato che avremo ottenuto con la limatura e la rifinitura. Quindi potremo proseguire a lucidare la nostra scultura. Questo lavoro andrà svolto immergendo la scultura all'interno della cera d'api. Infine, estraiamola dalla cera e lasciamola asciugare. Per lucidarla, potremo utilizzare degli stracci morbidi, possibilmente di lana.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come realizzare una scultura in cera

Per tutti coloro che sono creativi la scultura è una parte fondamentale dell'arte. Diventa il coronamento naturale di tutte le espressioni fantasiose ed artistiche che uniscono l'abilità di creare a quella di dipingere o modellare. Quindi terminare...
Arti Visive

Come fare una scultura in creta

Cosa c'è di meglio che decorare la casa con degli oggetti fatti con le nostre mani? Le possibilità sono moltissime: dalla pittura, al riciclo, alla scultura. Per realizzare decorazioni originali potete utilizzare materiali semplici e facili da reperire....
Arti Visive

Scultura: i principali esponenti del 700

La scultura offre un panorama immenso di opere e artisti. Se molto noti sono il 1500 e il 1600 come periodi in cui la civiltà occidentale ha conosciuto un susseguirsi particolarmente florido di opere artistiche e scultorie, è altrettanto vero che anche...
Arti Visive

Le principali tecniche di scultura

La scultura si sa è una disciplina plastica che di solito si inizia a studiare alle superiori, principalmente al liceo artistico. Chiamata anche modellato, è una materia che vi insegnerà a utilizzare più materiali, principalmente legno e argilla....
Arti Visive

Come fare una scultura con il Das

Il Das è una pasta sintetica molto simile alla creta che si impiega spesso nelle scuole per creare vari tipi di lavoretti. Essendo piuttosto versatile, questo materiale si presta anche ad un utilizzo professionale, regalando ottimi risultati.A differenza...
Arti Visive

Come fare una scultura di ghiaccio

A volte, il ghiaccio può costituire un ottimo alleato per fare un gran figurone nelle feste o nelle cene con amici e parenti. Potreste infatti utilizzarlo per dare vita a un'atmosfera più sofisticata, ad esempio, attraverso sculture di ghiaccio da far...
Arti Visive

Architettura e scultura romanica: breve guida

L'arte romanica è un'eredità che ci proviene nei secoli. Essa si afferma intorno all'anno Mille in un periodo in cui l'Europa stava vivendo una grande fase di sviluppo. Durante questo periodo storico vennero erette grandiose abbazie e molte cattedrali...
Arti Visive

Scultura: i principali esponenti del Rococò

Tra i vari stili che hanno segnato il percorso storico/culturale dell'umanità, bisogna dare una certa importanza al rococò. Le sue radici sono evidenziate nella prima metà del Settecento: mentre la corrente dell Barocco sta per giungere alla fine,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.