Come Giocare Al Paroliere Slam

tramite: O2O
Difficoltà: facile
19

Introduzione

I giochi di società sono delle particolari attività ludiche che richiedono l'interazione sociale tra più persone. Esistono moltissimi tipi di giochi di società che si differenziano a seconda del numero di persone che sono coinvolte, nonché dall'ambiente di gioco e dalla strumentazione necessaria. In particolare, in questa semplice ed esauriente guida andremo a vedere come occorre comportarsi per riuscire a giocare correttamente al "Paroliere Slam". Questo tipo di gioco è particolarmente adatto alle persone che conoscono molti vocaboli. Infatti la finalità di questa attività ludica è proprio quella di cercare più parole possibili, seguendo le regole che vedremo nei passi successivi di questa guida.

29

Occorrente

  • Gioco di carte il Paroliere Slam
  • 2 o più persone
39

Per prima cosa è necessario acquistare questo gioco di società e per farlo è possibile recarsi in un qualsiasi negozio di giocattoli. Dopo aver fatto tutto questo, finalmente è possibile iniziare a giocare. Come prima cosa, è necessario mischiare accuratamente le 55 carte che compongono il mazzo del gioco il Paroliere Slam, dopodiché occorre scrivere una parola composta da quattro lettere, utilizzando le carte. Ad esempio, è possibile scrivere la parola "cane", utilizzando le carte del gioco a disposizione. Una volta che è stata composta la parola, non si deve fare altro che andare a distribuire le carte da gioco in numero uguale ai giocatori. Nel caso in cui dovessero avanzare delle carte, è possibile scartarle ed iniziare a giocare.

49

Una volta che sono state distribuite le carte da gioco, si può facilmente riscontrare che al centro è presente la lettera scritta, ed al lato due lettere riportate in maniera ridotta. Queste due piccole lettere presentano un significato ben preciso, dal momento che la lettera posizionata sopra, indica la lettera riportata sul lato della carta che abbiamo di fronte. Invece la lettera che si trova sotto, indica la lettera che è collocata sul retro. È fondamentale tenere sotto controllo le due lettere, dal momento che queste ci permetteranno di sapere che lettera si trova sulla parte posteriore della carta.

Continua la lettura
59

Esiste, inoltre, una carta particolare, la quale non presenta alcuna lettera scritta nel sul fronte, né tanto meno sul retro e neppure ai lati. Questa tessera rappresenta la cosiddetta carta jolly, che ci permetterà di utilizzarla in sostituzione di una qualsiasi carta lettera. Ad esempio, se sul tavolo è riportata la parola "cane" e noi possediamo la carta jolly, è possibile sostituire la parola, semplicemente cambiando la lettera "c" con la "p", in modo tale da scrivere la parola "pane".

69

In questa versione del paroliere non sono previsti dei turni di gioco, e ci sono solamente tre regole da rispettare. La prima riguarda il fatto che il giocatore che compone la parola deve prima di tutto annunciarla a voce esatta. Ad esempio, nel caso in cui ci troviamo a comporre la parola"pane", è necessario annunciarla a voce alta, dopodiché si deve andare a coprire la lettera "c" con la carta con indicato la lettera "p".

79

La seconda regola da rispettare riguarda il fatto che è possibile sostituire esclusivamente una lettera della parola, coprendola con la propria carta. In questo caso non è pertanto possibile andare ad aggiungere altre lettere alla parola da quattro lettere. Quindi, questa parola non può essere trasformata in una composta da 5 lettere. Ad esempio, nel caso in cui sono presenti le lettere "r" e "i", e sul tavoli si trova la parola cane, non è possibile sostituirla con la parola "rami". Invece, in quest'ultimo caso che vi abbiamo citato, è necessario annunciare prima la parola "rane", successivamente "rame", e per concludere "rami".

89

Per finire, nel caso in cui dovessero insorgere dei dubbi riguardo la correttezza di una parola, è necessario stoppare il gioco, per poi verificare se la parola è corretta, magari avvalendosi dell'utilizzo di un dizionario. Nel caso in cui la parola è giusta, si può tranquillamente proseguire nel gioco. Se invece la parola dovesse essere errata, il giocatore che ha sbagliato dovrà riprendersi la carta che ha precedentemente scartato. Vince chi per primo scarta tutte quante le sue carte da gioco. Pertanto seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa breve guida, sapremo finalmente come si può procedere per riuscire a giocare al Paroliere Slam. A questo punto non ci rimane altro da fare che acquistare immediatamente questo gioco, per poi invitare amici e parenti, ed iniziare a giocare a questa divertentissima attività ludica.

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' un gioco semplice, ma allo stesso tempo frenetico: ragiona velocemente e componi parole prima dei tuoi avversari

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come disegnare un elicottero

I bambini, soprattutto i maschietti, amano giocare con le macchinine e i trenini. È una cosa del tutto normale. Capita anche alle bimbe di apprezzare questi oggetti. Non c'è da preoccuparsi se tutto accade in tenera età. Quale adulto, non ha mai costruito...
Arti Visive

10 consigli per scattare fotografie alla luna

L'arte della fotografia non è una cosa per tutti: molti ritengono che basti saper cogliere l'essenza di alcuni momenti per immortalarli nel modo migliore ma non è sempre vero. Bisogna anche disporre di una dote innata, quella che permette ad una persona...
Arti Visive

Come disegnare una rosa a matita

Disegnare è da sempre la forma d'arte più apprezzata. Fin dalla sua comparsa sulla terra l'uomo ha sentito il bisogno di comunicare e trasmettere informazioni sulla propria vita, consentendoci così di capire meglio cosa avveniva in passato, e la prima...
Arti Visive

Come disegnare una lacrima

Siete amanti delle arti visive, del disegno o della pittura? State frequentando un corso per specializzarvi in una di queste arti? O magari siete dei semplici appassionati che vogliono migliorarsi di giorno in giorno. In qualsiasi caso, potreste presto...
Arti Visive

Come scattare foto durante un safari

Il termine "safari" corrisponde ad un'escursione naturalistica all'interno di parchi o riserve. Il suo obiettivo principale è quello di visionare e analizzare la fauna selvatica. Chi non dispone di elevate risorse economiche può così vivere un'esperienza...
Arti Visive

Come disegnare due ragazzi che si baciano

Se frequentate un corso di disegno, prima o poi vi capiterà di imbattervi nei famosi ragazzi che si baciano. Potrebbe anche capitarvi di dover aiutare i vostri bambini con un compito di educazione artistica. Questo è proprio lo scopo che si propone...
Arti Visive

Come comprendere l'arte contemporanea

L'arte contemporanea è sempre stata considerata delizia e sofferenza di chi la segue. Comprendere le sue dinamiche e soprattutto ciò che esprime a volte sembra un problema difficile. Eppure, il mercato dell'arte contemporanea è sempre più vivo, le...
Arti Visive

Come disegnare una candela

Se avete un bimbo piccolo, che ha da poco iniziato ad andare a scuola, saprete senz'altro che una delle attività più frequenti che si svolgono con i compagni tra le mura scolastiche è quella del disegno. Disegnare stimola la creatività dei più piccoli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.