Come imparare a scrivere in metrica

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Imparare a scrivere in metrica non è così difficile come si pensa. Anzi, è sicuramente qualcosa di affascinante e molto creativo. Basti pensare al fatto che in metrica sono state scritte quasi tutte le poesie che il genere umano abbia conosciuto, nonché grandi poemi come l'Iliade, l'Odissea, l'Eneide e la Divina Commedia. Questa guida vi insegnerà le basi di questa tecnica, starà a voi poi sfoderare la vostra indole dantesca e mettere in pratica il tutto.

24

Per prima cosa bisogna comprendere cosa sia il verso, vera e propria chiave di volta per chiunque voglia scrivere in metrica.
Questo corrisponde alla riga di un componimento ed formato da sillabe. Il numero di sillabe è molto variabile, ma le principali opere della nostra letteratura prevedono un numero compreso tra due e sedici.
Per scrivere utilizzando la metrica in modo più armonioso, sarebbe bene che il numero di sillabe rimanesse costante dall'inizio alla fine del vostro scritto. Il consiglio della maggior parte dei grandi autori è di utilizzare gli endecasillabi, cioè versi di undici sillabe.

34

Le figure retoriche rappresentano il valore aggiunto di ogni componimento poetico. Possono essere definite come i gioielli della metrica, utili ad impreziosirla e darle un carattere.
Per non dilungarci nella presa in considerazione di ogni figura retorica, verranno prese in considerazione solo le principali. Comunque, per i più curiosi e metodici, a fondo pagina sarà disponibile un link davvero molto utile.
Un componimento degno di nota deve possedere il giusto numero di figure retoriche, non devono essere né troppe, né troppo poche. Le figure retoriche che non possono mancare in un buon componimento in metrica sono principalmente tre: la metafora, l'allitterazione e l'enjambement.

La metafora è sicuramente la figura retorica più utilizzata, essa carica il vostro scritto di figure criptiche che il lettore dovrà saper cogliere. Essa prevede la sostituzione di un termine proprio con un termine emblematico, senza utilizzare avverbi di paragone (ad esempio "come"). Per fare un esempio, volendo parlare di un ragazzo che corre molto veloce potremmo scrivere "quel ragazzo è una freccia". I vantaggi nell'utilizzo della metafora sono moltissimi, oltre a caricare di passione lo scritto, permettono di rientrare nel numero di sillabe prescelto per i vostri versi.

L'allitterazione è un'altra figura di importanza fondamentale. Essa consiste nella ripetizione di una lettera o di un gruppo di lettere con il fine di donare ai versi una certa musicalità. Esistono, infatti, suoni più musicali, dolci, soavi e altri più duri o sgraziati. Con un'adeguato utilizzo delle allitterazioni si può donare al componimento un certo carattere. Come sempre, sta all'autore decidere, ma sarebbe bene che ritmo e musicalità vadano di pari passo.

Anche l'enjambement è largamente utilizzato, consiste nella continuazione di una frase al verso successivo. Questo strumento serve a donare alla poesia dei punti di respiro e sospensione.
Va utilizzato qualora si desideri caricare di significato le parole al termine del verso, ma anche per rendere più fluido il ritmo del componimento.

Per tutte le altre figure retoriche, si consiglia di dare un'occhiata al seguente link: http://www.parafrasando.it/METRICA/Figureretoriche.html.

Continua la lettura
44

Una volta decisa la struttura dei vostri versi, il passo successivo per scrivere in metrica è la scelta del ritmo.
Che carattere volete dare alla vostra opera? Chi deve raggiungere? Risulta fondamentale porsi queste due domande. Se siete intenzionati a scrivere una poesia dolce per una persona speciale utilizzerete un ritmo lento, calmo e cantilentante; qualora voleste comporre un poema che tratta di guerra, invece, la vostra metrica dovrà basarsi su un ritmo incalzante, tagliente e a tratti violento.
Il ritmo è in stretta correlazione con la lunghezza e l'accentazione dei versi, tuttavia non dipende esclusivamente da quest'ultima. A tal proposito, infatti, l'utilizzo di figure retoriche può variare completamente il ritmo e il tono di una poesia. Per un loro utilizzo appropriato, appuntamento al prossimo passo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Letteratura

Come riconoscere una struttura metrica

La metrica, come ben sanno coloro che hanno avuto a che fare con testi di poesia, è piuttosto importante in quanto sta alla base della musicalità che caratterizza il verso e la distinzione tra la poesia e la prosa. Vi sono delle regole per quanto riguarda...
Letteratura

Come scrivere una poesia in rima baciata

La poesia è un'attività creativa tipicamente umana. Nasce dal bisogno di esprimere emozioni personali. È una forma di comunicazione individuale, dove si è interlocutori di se stessi. Diversamente dalla prosa, il linguaggio poetico segue regole proprie....
Letteratura

A Silvia di Giacomo Leopardi: analisi

Tra le numerosissime poesie scritte da Giacomo Leopardi, nato nel 1798 a Recanati e morto nel 1837, "A Silvia" rappresenta, oltre all'opera probabilmente più conosciuta della sua produzione, anche uno dei vertici della sua scrittura. "A Silvia" tratta...
Letteratura

Come scrivere un haiku

Prima di cominciare questa guida è doveroso dare una breve spiegazione su cosa si tratta l'haiku. L'haiku rappresenta un componimento poetico di origine giapponese, caratterizzato dal fatto di essere abbastanza breve. Nello specifico, infatti, è costituito...
Letteratura

Come trasformare una poesia in prosa

Per comprendere il testo di una poesia, a volte gli insegnanti propongono ai propri alunni di trasformarlo in prosa. Questa, pur mantenendo uno stile limpido ed elegante, è disconnessa da qualsiasi regola metrica particolare. Non contiene versi, non...
Letteratura

Come fare l'analisi di un testo poetico

Che si tratti di scuole medie o di esame di maturità, l'analisi del testo può rappresentare uno scoglio importante da affrontare. Il tutto peggiora se il testo da analizzare è una poesia con un linguaggio un po' antiquato. Consultando questa semplicissima...
Letteratura

"L'Infinito" di Giacomo Leopardi: analisi del testo

"L'Infinito" è una delle più celebri liriche di Giacomo Leopardi. Composta nel 1819, questa lirica è il primo di sei componimenti che Leopardi stesso intitolò "Idilli". Si tratta di componimenti in endecasillabi sciolti, che mettono in primo piano...
Letteratura

I poeti maledetti

Il Romanticismo, che si può intendere sia come periodo storico che come corrente artistico-letteraria, nasce nel diciannovesimo secolo e coinvolge diverse zone dell'Europa. In particolare, in Francia si evolve nel Decadentismo, movimento artistico-lettarario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.