Come imparare le figure del tango

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il tango risulta essere un ballo molto complesso, che richiede preparazione e duro lavoro. Inoltre, non bisogna sottovalutare assolutamente la scelta del partner: l'intesa e il feeling nel ballo sono estremamente importanti. Un'ulteriore elemento da tenere in considerazione consiste poi nell'imparare tutte le figure del tango per prendere confidenza con i passi e i movimenti. Di certo, la scelta più veloce ed efficiente risulta essere esattamente quella di rivolgersi ad maestro di ballo professionista per delle lezioni private, in questo modo però spendereste anche il vostro prezioso denaro. Quindi, se preferite risparmiare economicamente, potrete cercare voi stessi di imparare i passi di questo meraviglioso tipo di ballo, leggendo la guida ed impegnandovi al massimo. A questo punto, non vi rimane che continuare a leggere con attenzione le semplici e dettagliate indicazioni riportate nei successivi passi di questa guida, per apprendere utilmente come imparare le figure del tango.

25

Figure principali

Se non si è molto esperti oppure si vuole danzare per puro passatempo, si può provare a praticare soltanto le figure principali. La prima risulta essere senza dubbio quella della camminata, che costituisce la figura più importante e basilare. Un'altra figura essenziale è esattamente la cadenza, che si può riassumere come una semplice camminata restando però fermi sul posto. Questo passo va eseguito nelle pause e negli intervalli musicali: in questo modo si può tenere il ritmo del ballo senza effettivamente compiere alcun movimento.

35

Giro e Molinete

Tra le figure del tango da imparare a riprodurre vi è poi il giro, ossia un giro della coppia di ballerini intorno ad un unico asse immaginario: il giro consiste, essenzialmente, nel ruotare su sé stessi rapidamente, uniti nel passo di danza, a ritmo con la musica. Simile al Giro risulta essere, poi, la figura del molinete, nella quale il ballerino guida la sua compagna di danza nel girare velocemente su sé stessa, facendo una coreografica ruota con il supporto del braccio del compagno di tango.

Continua la lettura
45

Ocho adelante e ocho par Atras

In ultimo, tra le figure più famose del tango che fungono da passi base di questa meravigliosa danza vi è la figura dell'ocho. Durante l'ocho, che significa "otto", il ballerino deve guidare la propria compagna di ballo in un passo che, simile ad una giravolta, segna un immaginario numero otto precisamente attraverso il movimento ritmico dei piedi. L'ocho può far muovere la ballerina di tango in avanti, dunque si può parlare di ocho adelante, oppure indietro, e in questo caso si tratta dell'ocho par Atras.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Come iniziare a praticare il Tango

Il tango è uno dei balli più sensuali, in cui la donna si lascia travolgere dalla passionalità dell'uomo che l'avvolge e la guida. Le distanze si accorciano e i corpi si fondono in uno solo. Per iniziare a praticare il tango, risulta essere quindi...
Danza

Lezioni di Tango: i passi base

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei tre passi che seguiranno, andremo a concentrarci sul ballo e, più specificatamente, sul tango. Infatti, come avrete potuto comprendere attraverso la lettura del titolo stesso che accompagna questa...
Danza

Tango argentino: 5 passi base per cominciare

Il tango è un genere musicale e un ballo, ma anche una poetica e un linguaggio del corpo. Il tango è per lo più in tempo binario, originario della regione del Rio de la Plata. Nato in Argentina e poi diffusosi in Uruguay come espressione popolare e...
Danza

Scuole di tango a Genova

Se siamo degli amanti del ballo e ci piacerebbe riuscire ad imparare uno o più generi di questa particolarissima disciplina, per prima cosa dovremo necessariamente imparare tutte le tecniche e tutti i vari passi. Per riuscirci basterà recarsi in una...
Danza

Come iniziare a ballare il tango

Il tango unisce sensualità e passione. Nasce in Argentina agli inizi del '900 come musica popolare e conosce il massimo splendore negli anni '30 e '40. Il ballo si basava originariamente sull'improvvisazione. Successivamente, venne codificato mediante...
Danza

Come scegliere le scarpe per il tango argentino

In questo articolo parleremo di come scegliere le scarpe per il tango argentino. Chi balla il tango argentino conosce bene l'importanza delle scarpe. Infatti le scarpe sono uno strumento indispensabile per farsi valere sulla pista da ballo, e per ballare...
Danza

Origini e storia del tango argentino

Il Tango argentino è un'espressione artistica e popolare, la cui diffusione si ebbe verso la fine dell'800 soprattutto nei bassifondi e nelle case di tolleranza. Le sue origini e la sua storia si ricollegano all'utilizzo di uno strumento antico progettato...
Danza

Consigli per la scelta delle scarpe da tango

Come per ogni tipo di danza, anche il tango prevede una tipologia di scarpa che sia adatta a seguirne i movimenti. La cosa fondamentale è che le scarpe siano comode e calzino perfettamente al nostro piede. L'acquisto delle scarpe, tuttavia, può non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.