Come Insegnare Ai Bambini I Puntini E Le Linee Osservando I Quadri Di Joan Mirò

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Attraverso la sperimentazione di diversi strumenti di disegno su superfici di varia natura e tipologia, possiamo favorire nei bambini, dai 3 ai 6 anni, la capacità di produrre segni, seguire tracciati, orientarsi nel foglio e coordinare i propri movimenti a livello fino-motorio. Le opere di Joan Mirò si prestano molto bene a questo particolare scopo. Joan Mirò è stato un pittore spagnolo, esponente del surrealismo. I suoi quadri sono caratterizzati dalla presenza di linee e punti ben marcati e definiti. Ecco come insegnare ai bambini i puntini e le linee osservando i quadri di Joan Mirò.

25

Occorrente

  • Stampe a colori di quadri di Mirò
  • Cartoncino azzurro A3
  • tempera bianca e nera
35

Il progetto consiste in diverse attività suddivise in più sezioni. Ogni sezione presenta dei livelli di difficoltà e ogni livello si divide nella parte iniziale ovvero l'osservazione e nella parte conclusiva ovvero la creatività. È possibile stabilire una relazione tra i livelli e l'età degli utenti. Il livello elementare è particolarmente adatto per gli utenti di età compresa tra i 3 e i 6 anni; il livello intermedio è più indicato per i ragazzini dai 7 ai 12 anni e il livello superiore per tutti gli altri. Per quanto riguarda il progetto da un ambito educativo, abbiamo stabilito di fornire materiale molto strutturato, ma allo stesso tempo flessibile e anche rigoroso, per fornire agli educatori delle valide risorse per lavorare con informazioni specifiche e idee pratiche da perseguire.

45

La prima cosa da fare è quella di procurarci delle stampe a colori, magari ingrandite, di alcune opere dell'artista Joan Mirò. Cerchiamo di sceglierne alcune dove i puntini e le linee siano molto evidenti e ben marcate. Mostriamo questi quadri ai bambini, invitiamoli ad osservarli e aiutiamoli ad individuare alcuni elementi attraverso alcune domande sui colori dello sfondo, la caratteristica delle linee, gli elementi presenti nel quadro, il numero dei puntini, ecc. Facciamo toccare ai bambini i contorni delle figure, i puntini e le linee in modo che si possano rendere conto delle loro forme. Cerchiamo di fargli capire che i movimenti fatti con la mano per seguire le linee e quelli per seguire i puntini sono diversi. Mettiamo a disposizione a questo punto, per ogni bambino, un pezzo di cartoncino azzurro.

Continua la lettura
55

Dopo il foglio di cartoncino A3, prepariamo in due piattini di plastica della tempera bianca e della tempera nera. Invitiamo i bambini a disegnare con le dita, delle linee nere e dei puntini bianchi, avendo cura di pulirsi bene quando cambiano colore. Durante l'attività, orientiamoli a verbalizzare il movimento fatto quando tracciano una linea o fanno un puntino. Alla fine dell'attività potremo esporre in una mostra tutte le opere eseguite.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come Passare Da Tanti Punti E Puntini Liberi Al Puntinismo

Disegnare rappresenta senza dubbio un'attività apprezzata alla maggior parte delle persone in quanto consente di esprimere liberamente la propria arte e la propria creatività. Non tutti però sono in grado di disegnare in modo corretto ed armonioso,...
Arti Visive

5 errori da evitare nella pulizia dei quadri a olio

Se dei bellissimi quadri ad olio adornano le pareti della vostra casa avrete sicuramente già riscontrato il problema della pulizia degli stessi. Infatti i quadri ad olio, essendo dipinti su tele abbastanza spesse ed essendo composti da una base oleosa,...
Arti Visive

Come vendere i propri quadri

Al giorno d'oggi gli artisti sono molto avvantaggiati rispetto al passato. Difatti per vendere i propri quadri dispongono di numerosi canali, da quelli più tradizionali che prevedono il contatto diretto con i possibili acquirenti e l'esposizione delle...
Arti Visive

Come dipingere quadri moderni

L'arte è un'espressione delle proprie emozioni ed è per questa ragione che che viene esternata in diversi modi e forme. Proprio per questo le tecniche e gli stili sono così diversi fino ad arrivare ai quadri moderni a volte strani ed incomprensibili...
Arti Visive

Come recensire una mostra di quadri

Recensire deriva dal latino "riflettere" ed è l'atto di cimentarsi nella produzione di un testo valutativo e interpretativo riguardo un'opera. L'obiettivo dell'esame critico è quello di fornire un'analisi contenutistica ed estetica che sia realistica...
Arti Visive

I 10 quadri più misteriosi al mondo

Da sempre le opere d'arte vengono analizzate e studiate da professionisti, in quanto esse sono ricche di fascini e misteri. Dietro a un'opera si nascondono infatti, storie, racconti e veri e propri intrighi, e ancora oggi su alcune di esse non si è riuscito...
Arti Visive

La pazzia nei quadri di Vincent van Gogh

Un artista dallo spirito tormentato e dall'animo fragile, questo è Vincent Van Gogh. Un post impressionista che ha segnato, con le sue vicende personali ed il suo talento artistico, una lunga pagina della storia dell'arte. Vissuto quasi in povertà,...
Arti Visive

Come organizzare una mostra di quadri

Organizzare una mostra di quadri può rivelarsi un'impresa davvero ardua, se consideriamo come sia difficile e quanto sia lungo il percorso da intraprendere affinché l'evento abbia il successo e la visibilità desiderati. Si tratta di un'occasione davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.