Come inventare un balletto

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Molte sono le persone appasionate di danza e spettacoli, che ogni giorno si riversano nei teatri per ammirare le scenografie e le evoluzioni artistiche messe in scena da ballerini professionisti. I balletti sono sempre belli da vedere, ed affascinano sia adulti che bambini per la loro varietà di stili. Negli spettacoli di fine anno scolastico, fino ad arrivare ai veri e propri saggi di danza, impegnano maestri e studenti di ogni ordine e grado per la gioia del pubblico. Ideare un balletto è senz'altro qualcosa di molto difficile. In questo articolo vedremo come inventare un balletto, in modo originale, ottenendo un buon successo. In questa guida daremo utili informazioni e suggerimenti su come inventare un balletto, forniremo alcuni semplici consigli che vi aiuteranno a mettere in scena un bello spettacolo. Mettiamoci all'opera.

27

Inventare il balletto

Per prima cosa, è necessario precisare che ogni coreografo dovrebbe inventare un proprio balletto di sana pianta, senza copiare altre esibizioni. Possiamo affermare che estrapolare da un contesto non conosciuto, porta a non comprendere appieno il senso di una determinata coreografia. Infatti, ogni forma coreografica deve brillare di luce propria e non riflessa. Per creare un balletto di successo occorre, pertanto, dar luogo a qualcosa di originale, in cui l'obiettivo è quello di esprimere le proprie emozioni che la musica ci trasmette. Non ha senso, quindi, imitare altri.

37

Scegliere la musica

La musica deve essere la fonte di ispirazione, di qualsiasi genere di tratti, per originare un buon balletto. Pertanto, non si deve eliminare dall'ascolto alcun artista o genere a priori, in quanto potrebbero risultare utili alla propria fantasia e creatività. Per raggiungere dei risultati positivi nella realizzazione di un balletto, è fondamentale ascoltare qualunque genere musicale e riuscire a valutare quale sia il migliore in un determinato contesto.

Continua la lettura
47

Valorizzare la danza

È chiaramente molto importante sapere valorizzare la danza in un balletto, e non coprire la mancanza di fantasia o di elaborazione artistica con semplici cambi di costumi, uso di nastri o altri strumenti. La semplicità del balletto deve essere la principale fonte di interesse, per coloro che sanno apprezzare la danza. Inoltre, scegliere i costumi adatti al corpo di ballo e sapere valorizzare i propri allievi, è un altro aspetto importante per la buona riuscita dello spettacolo finale. Pertanto, ogni buon maestro deve tener conto di questo fattore.

57

Allenarsi sull'espressivita'

In ogni coreografia di successo, inoltre, l'espressività è un fattore che non può mancare. Gli allievi devono, infatti, essere educati al sorriso, alla mimica facciale e corporea. Ogni passo e movimento appare, senz'altro, più emozionante se è accompagnato dalle sensazioni che si provano e se si riesce a trasmetterle allo spettatore. L'armonia del gruppo deve essere evidente, ed i singoli ballerini non devono assumere pose statiche, ma creare figure e disegni con i propri compagni di danza, realizzando un lavoro di gruppo armonioso e delicato.

67

Dare sfogo alla fantasia

Sia la danza che la realizzazione di un balletto devono partire dal cuore ed arrivare a quello di chi assiste. Quindi se il coreografo sente interiormente un tema, lo deve sviluppare, cercando di esprimere dei sentimenti reali e lasciando libertà di sfogo all'immaginazione che lo ispira. Il tema è importante, e più si sviluppa in modo originale e sentito, più verranno trasmesse emozioni positive. La musica scelta deve diventare un unico corpo con il balletto, in un armonico svolazzare di corpi e di sensazioni.

77

Concentrarsi sulle prove

Una volta che è stata realizzata la coreografia, acquista fondamentale importanza concentrarsi sulle prove. Per prima cosa, si deve focalizzare l'attenzione sui singoli passaggi, che dovranno essere ripetuti fino a quando non si ottiene un risultato perfetto ed in grado di trasmettere le emozioni che il contesto richiede. Se un esercizio non riesce perfettamente, può tornare utile cercare di modificarlo, in base alle prestazioni degli allievi e dell'adattabilità delle musica scelta. In questo caso, infatti, è controproducente insistere a fare un qualcosa che non è adatto alle caratteristiche del gruppo di ballo. Inizialmente è preferibile provare ad eseguire i passi senza musica, e soltanto una volta appreso gli esercizi, aggiungerla.
Realizzare un balletto che attiri l'attenzione del pubblico e che appassioni i ballerini stessi non è sempre facile, richiede pazienza ma soprattutto molta bravura per essere realizzati, sia a livello di sceneggiatura, sia nella messa in scena. Molte ore di lavoro e fatica aspettano i ballerini e bisogna saperli dirigere nel migliore dei modi. I consigli di questa guida vi aiuteranno certamente e creare un bellissimo balletto, degno di essere visto e ricordato. Se siete alle prime armi e questo è il vostro primo balletto, non vi preoccupate, con il tempo e la pratia potrete solamente migliorare. Vi auguro quindi buon lavoro e buon divertimento.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Guida al balletto Onegin

Il balletto è una particolare forma teatrale, in cui si fondono recitazione e danza, nata nel primo Rinascimento, grazie all'opera dei maestri compositori che si trovavano presso le corti signorili dell'Italia o della Francia dell'epoca. È una rappresentazione...
Danza

Breve storia della danza classica

Tutti gli amanti della danza, oltre a praticarla, dovrebbero conoscerne la storia. Cercando su qualsiasi motore di ricerca, potremo in pochissimi secondi trovare moltissime informazioni che riguardano tutte le varie tipologie di danza esistenti, e sulla...
Danza

Come vestirsi per un balletto

Una bravissima ballerina di qualunque genere se non a suo agio durante un'esibizione può compromettere il risultato della sua performance. Per evitare che questo accada e avere sempre il meglio in ogni prestazione ha bisogno di vestirsi in modo adeguato...
Danza

Le cinque posizioni più importanti della danza classica

Il balletto classico è un tradizionale stile di danza che sottolinea la tecnica accademica sviluppata nel corso dei secoli dall'esistenza del balletto. Il balletto moderno invece, è un tipo di danza del XX secolo, che presenta un aspetto crescente di...
Danza

Cos'è il grand battement nel balletto

Il balletto è una formazione spettacolare di danza, nella quale i ballerini presentano e interpretano una storia o sviluppano un concetto astratto, attraverso una sequenza prestabilita di movimenti sottolineata da un commetto musicale. Se siamo degli...
Danza

5 consigli per ballare in modo sensuale

Fra le forme d'arte più espressive e coinvolgenti, insieme al canto e alla musica, c'è sicuramente anche anche la danza, sia quella classica che quella moderna. Ma mentre il balletto classico è basato sostanzialmente sull'esecuzione di passi dalle...
Danza

Guida al balletto "Notre-Dame de Paris"

Ogni ballerino e ballerina di danza classica sogna di poter diventare un giorno famoso per la sua bravura ed espressività d'arte attraverso le movenze del suo corpo e partecipare così alla realizzazione di un'opera famosa e rinomata. Una di queste opere...
Danza

Come ideare un balletto per bambini

In questa guida spiegherò come ideare un balletto per bambini. Iniziamo con il dire che insegnare a dei bambini a ballare è una delle cose più difficili ma allo stesso tempo emozionanti da fare perché è un mondo molto complesso e articolato, ma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.