Come lavare le punte di danza

Tramite: O2O 15/05/2018
Difficoltà: media
17

Introduzione

Per un ballerino o una ballerina, siano essi alle prime armi o già ad uno stadio avanzato di preparazione personale, la questione della pulizia delle proprie scarpe da ballo è di assoluta importanza, tanto quanto il sentirsi preparati il giorno stesso di un saggio o di un'esibizione. Al pari del resto dell'uniforme, le scarpe da ballo sono il primo dettaglio che viene notato dagli spettatori (dopo il corpo, ovviamente), motivo per cui le calzature detengono un valore molto più che affettivo. Ballerine e ballerini imparano le tecniche più complicate proprio sulle loro punte, creando un rapporto unico con gli arti inferiori, pertanto sono automaticamente portati (e portate) a considerarli e "custodirli" quasi con gelosia. È all'ordine del giorno che le scarpette, soprattutto nell'area delle punte, tendano a sporcarsi, vittime della presenza di polvere sul palcoscenico, sul parquet o anche solo nell'armadietto all'interno del quale vengono conservate. Proprio per questo motivo, mantenere costantemente pulite le scarpe rappresenta una questione di profondo rispetto per il proprio corpo e per l'intera arte del ballo. A tal proposito, vediamo come lavare le punte di danza.

27

Occorrente

  • Scarpe da ballo da pulire
  • Straccio (o vecchia federa, purché entrambi di colore bianco)
  • Acqua
  • Ovatta
  • Latte detergente
  • Smacchiatori appositi per scarpe da ballo
37

Lo straccio e il latte detergente

Prima di passare alla pulizia vera e propria delle scarpette sarà necessario procurarsi gli oggetti necessari affinché le calzature possano risultare il più possibile linde e pulite. Primo tra questi è un classico straccio, ma andrà bene anche una vecchia federa in disuso, purché entrambi siano di colore bianco. La scelta del colore bianco viene preferita a quella di altre tonalità per una questione molto semplice: innanzitutto, uno straccio bianco eviterà la possibilità che si possa andare incontro alla produzione di macchie sulla superficie delle scarpette; inoltre, con uno straccio bianco sarà possibile vedere direttamente la sporcizia levarsi dalla superficie delle calzature e depositarsi sul panno scelto per la pulizia. Detto ciò, si potrà quindi dare il via alle operazioni di pulizia. Il panno andrà bagnato sotto l'acqua fredda per poi essere strizzato e passato accuratamente sulle punte delle scarpe, il tutto avendo particolare cura e delicatezza in fase di passaggio del tessuto sulla superficie interessata. Il panno andrà passato sempre nel verso della trama delle punte, e quando queste saranno sufficientemente umide si potrà passare alla fase successiva della pulizia. A questo punto si dovrà prendere un batuffolo di ovatta, il quale andrà imbevuto nel latte detergente per poi essere strizzato a dovere, dopodiché si procederà con lo strofinamento dello stesso sulle punte. Fatto ciò, sarà necessario passare nuovamente il panno umido (sempre sulle punte) al fine di eliminare gli eventuali residui di detergente dalla superficie delle scarpette. Terminata l'operazione le calzature andranno messe ad asciugare all'aria aperta, possibilmente all'ombra.

47

L'utilizzo di smacchiatori appositi

Se anche dopo questa operazione le punte dovessero risultare ancora sporche, sarà il caso di recarsi in un negozio di danza. Qui, infatti, sarà possibile trovare degli appositi smacchiatori ideati proprio per le punte. Si tratta di prodotti leggermente aggressivi in grado di togliere ogni tipo di sporco. Tuttavia, onde evitare di rovinare le scarpette, sarà opportuno chiedere delucidazioni al commesso circa il corretto utilizzo. Ben presto, quindi, le punte di danza ritorneranno a brillare facendo fare al proprietario nuovamente bella figura sul palco.

Continua la lettura
57

La pulizia immediata delle punte

Infine, in ultima fase è strettamente necessario ricordare che le punte di danza vanno pulite il giorno stesso in cui si sporcano. In caso contrario, infatti, si rischia che lo sporco entri in profondità nelle fibre e risulti quindi impossibile da togliere. Per evitare che ciò avvenga sarà doveroso procurarsi uno spazzolino per unghie o in alternativa uno spazzolino da denti mai usato. Entrambi permetteranno di spazzolare le punte togliendo lo sporco più superficiale. Le punte andranno sempre spazzolate nel verso della trama e mai al contrario. In questo modo si eviterà per l'appunto che lo sporco penetri in profondità.  

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non appena si noteranno macchie (anche leggere) sulla superficie delle scarpette è bene procedere con le operazioni di pulizia seguendo uno dei metodi sopra illustrati, possibilmente evitando di ricorrere all'utilizzo di prodotti eccessivamente aggressivi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Come legare le punte in danza classica

Ecco pronto un'articolo molto utile, per tutte le ragazzine e non solo, che amano danzare e che desiderano diventare delle vere e proprie principesse della danza. Nello specifico cercheremo di studiare ed anche memorizzare, come legare al meglio le punte...
Danza

Consigli per ammorbidire le punte nella danza

La danza: una passione per molte bambine e ragazze che cominciano a sognare guardando magari trasmissioni televisive e spettacoli al teatro, quali musical e saggi artistici di fine anno. Un emozione indescrivibile per ogni ballerino, ricevere le prime...
Danza

Danza classica: gli esercizi per le punte

Se il nostro sogno è quello di diventare dei ballerini di danza classica, prima di iniziare dobbiamo sapere che il percorso da seguire non è affatto semplice perché richiederà molto impegno, sacrificio e costanza, perché dovremo allenarci costantemente...
Danza

Come lavare le scarpette da danza

Se si è una ballerina di danza classica oppure si ha una figlia che pratica questo tipo di danza allora questa guida è l'ideale. Infatti, questo tutorial ha l'obiettivo di dare alcuni utili consigli e delle corrette indicazioni su come è possibile...
Danza

Come manutenere le scarpette da danza

La danza è uno dei grandi amori delle donne, specialmente sin dalla più tenera età. Ma questa attività fisica e artistica è così appassionante che spesso riesce ad ammaliare anche i soggetti di sesso maschile. Sin dai tempi più remoti la danza...
Danza

Punte: Consigli su quando è corretto metterle

Le scarpette da punta sono le tipiche calzature indossate da ballerini e soprattutto ballerine per danzare secondo la tecnica in punta. Sono scarpette uniche nel suo genere, simbolo della danza classica, a cui ogni fanciulla che intraprende quest'arte...
Danza

Suggerimenti per migliorare la tecnica di ballo sulle punte

Nella presente guida andremo a trattare il tema della danza e, come indicato lungo il titolo che contraddistingue questa guida, ora andremo a offrirvi dei suggerimenti per migliorare la tecnica di ballo sulle punte.L'allenamento e la tecnica, nel ballo...
Danza

Come scegliere le scarpette per la danza classica

Le bambine quando sono piccole iniziano ad avere quella enorme voglia di mettersi alla prova in delle attività fisiche, svolgendo delle scelte in base alle proprie passioni. C'è chi si immette nello sport come nella pallavolo e chi invece ama la danza....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.