Come mescolare le tempere e creare nuovi colori

Tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

L’arte è la forma più complessa di espressioni, che consentono di trasmettere emozioni attraverso l’ausilio di varie attività creative. L'arte visiva può avere maggiore impatto se viene studiata e compresa in maniera più che approfondita. Tuttavia per riuscire a creare un'alta forma espressiva è essenziale adoperare i colori. Questi ultimi sono tutto ciò che vediamo intorno a noi e ci appare colorato. Per ottenere tale visibilità si adoperano varie tecnica con l'ausilio di vari tipi di colori. Tra i più usati troviamo quelli a tempera. Questi sono pigmenti opachi, che permettono stesure uniformi, coprenti e si asciugano in fretta. Inoltre si possono mescolare fra di loro e creare nuovi colori. Nella seguente guida spiego come fare.

28

Occorrente

  • Tempere
  • Tavolozza
  • Pennelli
  • Fogli da disegno
  • Bicchiere con un po' di acqua
38

Conoscere la composizione dei colori

La prima cosa da fare è quella di conoscere la composizione dei colori. Questi si classificano in colori primari, secondari e terziari. I tre colori primari sono il rosso, il giallo e il blu. Questi sono gli unici colori che non si possono ottenere attraverso la mescolanza di altri colori. Anche i nero e il bianco rientrano in questa categoria, ma sono un po' speciali. Infatti vengono chiamati acromatici, perché privi di colore effettivo. I tre colori secondari sono: il verde, l'arancione e il viola; ciascuno di essi è una miscela di due colori primari. La loro tonalità è una via di mezzo tra i due colori primari utilizzati per mescolarli. I sei colori terziari (rosso-arancio, rosso-viola, giallo-verde, giallo-arancio, blu-verde e blu-viola) si creano mescolando un colore primario con un colore secondario adiacente. Sulla ruota dei colori, i colori terziari si trovano tra i colori primari e secondari.

48

Mescolare i colori primari tra loro

Mescolare le tempere è un lavoro molto facile, ma va usato una tecnica ben precisa e universale. Infatti, il metodo che viene adoperato, serve anche per mescolare tutte le tipologie di colori. L'unica differenza è che si otterranno tonalità più o meno intense. Per cominciare si vanno a mescolare i colori primari tra loro. In questo modo si otterranno dei colori secondari. Per ottenere una perfetta tonalità del colore secondario, la miscela deve poter mescolare i due colori primari in uguale proporzione. I colori secondari sono: il verde, l'arancione e il viola. Quindi mescolando il giallo con il blu si otterrà il verde. Mentre mescolando il giallo con il rosso verrà fuori l'arancione. Infine mescolando il blu e il rosso si creerà il viola.

Continua la lettura
58

Mescolare i colori primari con i secondari

A questo punto si può procedere a mescolare i colori primari con i secondari. Da questa mescolanza si ricaveranno i colori terziari. I colori da mescolare sono il giallo con l'arancione di cui si otterrà il giallo aranciato. Invece mescolando il rosso con l'arancione si ricaverà un rosso aranciato. Poi mescolando il rosso e il viola verrà fuori un rosso violaceo. Altra combinazione si ottiene mescolando il giallo e il verde. Dopodiché mescolando il blu e il verde si avrà il blu verdastro. Per concludere con il blu e verde verrà fuori il blu violaceo.

68

Mescolare il bianco e il nero con altri colori

Per ottenere un colore più chiaro o più scuro, sarà sufficiente mescolare i due colori neutri: ovvero il bianco e il nero. Il colore bianco consentirà di avere una tonalità più chiara. Viceversa, il colore neutro nero permetterà di ottenere una tonalità più scura. Dal punto di vista cromatico il bianco e il nero sono due colori acromatici, cioè privi di colore perché sono la somma e l'assorbimento di tutte le radiazioni luminose. Ma mescolandolo con altri colori daranno vita alle tonalità elencate prima. Infine mescolandoli fra di loro si otterrà il grigio.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il pennello deve essere utilizzato quando è umido, non va utilizzato né troppo asciutto né troppo bagnato.
  • L'acqua del bicchiere, va cambiata di tanto in tanto per evitare di lasciare residui di colore nel pennarello.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come mescolare I Colori

Saper mescolare i colori nella maniera corretta è davvero fondamentale, specialmente nel momento in cui si è alle prese con la realizzazione di un dipinto o di un qualsiasi disegno e ci si rende conto che il colore di cui abbiamo bisogno è terminato....
Arti Visive

Ricettario: i vari tipi di tempere

Quando si parla di arte non si può non parlare della pittura. Se ne conoscono tante tecniche ma sicuramente fra le più antiche e conosciute, è la pittura a tempera. La parola è di origine latina e significa temperare o meglio mescolare. Per i meno...
Arti Visive

Come preparare il colore azzurro con le tempere

In tale tutorial vi spiegheremo come creare il colore azzurro usando in modo semplice i colori primari. Come è ben risaputo, tutta la gamma di colori che ci sono in natura, non sono altro che combinazioni infinite ricavate dai colori primari, che sono...
Arti Visive

Come preparare il colore verde con le tempere

Con i colori primari (giallo, rosso e blu), si possono andare a creare tutte le altre tinte della tavolozza e anche in modo migliore. Per preparare il colore verde con le tempere, infatti, c'è solo bisogno del giallo e del blu. Si può anche determinare...
Arti Visive

Come preparare il colore arancione con le tempere

Il termine colore a tempera indica colori coprenti all'acqua formati da pigmenti con sostanze leganti quali uovo, caseina, colle animali o gomme vegetali. I colori a tempera veri e propri sono raramente reperibili in commercio perché deperiscono facilmente...
Arti Visive

Come preparare il colore marrone con le tempere

Per preparare il colore marrone con le tempere occorre semplicemente conoscere un pochino la teoria dei colori primari. Questi sono il giallo, il rosso e il blu. Quando combinati tra loro, danno vita a tutte le tinte della tavolozza. Per questo motivo...
Arti Visive

Lavoretti per bambini con le tempere

Giocare insieme ai bambini è un metodo educativo e divertente. Renderli partecipi facendo con loro dei lavoretti insieme, è un modo per farli divertire. In questo caso si possono realizzare tantissimi lavoretti. L'idea di realizzare qualcosa insieme...
Arti Visive

Come Creare Un Dipinto Con Tempere Sulla Base Di Una Cassetta In Legno

In questa guida troverete validi suggerimenti per creare un bellissimo dipinto sulla base di una vecchia cassetta in legno. Se non avete a disposizione una buona base sulla quale dipingere con le tempere, una vecchia cassetta di legno farà al caso vostro....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.