Come mettere a fuoco manualmente

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Anche la fotografia, come tutte le altre attività, richiede oltre a tanta passione anche una certa manualità nel gestire non solo le pose degli oggetti e delle persone da immortalare, ma anche tutte le funzioni di cui una fotocamera professionale è fornita. Per avere un'ottima foto infatti non occorre semplicemente scattarla, ma anche controllare fattori come la luminosità, la nitidezza, l'inquadratura e la messa a fuoco. In questa guida ci occuperemo proprio di spiegare come mettere a fuoco manualmente usando diversi tipi di fotocamera.

24

Come regolare l'inquadratura per mettere a fuoco

Innanzitutto bisogna capire qual è il momento giusto per attivare le impostazioni di una buona messa a fuoco. Le fotocamere di oggi infatti sono in grado di riconoscere se l'inquadratura che si ha davanti è mossa, e che quindi si necessita di una messa a fuoco più concreta. Infatti l'apparecchio inizia a segnalare tale problema o con un suono, o più comunemente con un lampeggiamento irregolare della spia. A questo punto bisognerà procedere con un'inquadratura diversa eseguendo una messa a fuoco manuale per catturare il soggetto a cui siamo interessati.

34

Come impostare la fotocamera per mettere a fuoco manualmente

Per mettere a fuoco manualmente si possono seguire due opzioni: la prima prevede un'impostazione dal menù che fa regolare la "distanza di fuoco critico", oppure basta selezionare la voce "MF". La seconda invece è quella che si avvale dell'aiuto del display per regolare la nitidezza ed avviene in questo modo: si sceglie un soggetto e lo si inquadra nella propria fotocamera; si guarda il display e si nota un'immagine sfocata; con il pulsante del "clic" si schiaccia fino a metà e, non appena si nota l'immagine messa a fuoco, basta schiacciare. In questo modo mettere a fuoco manualmente può diventare molto semplice, tuttavia questo metodo è sconsigliato per chi non ha la mano ferma.

Continua la lettura
44

Come impostare una macchina Reflex per mettere a fuoco manualmente

Il discorso è diverso se non si usa una macchina digitale, ma Reflex. In questo caso, dal momento che si parla di fotografia professionale, la regolamentazione della messa a fuoco viene affidata alla funzione chiamata "Autofocus", anche se molti esperti del settore non la utilizzano, perché preferiscono dare alle proprie immagini una personalità unica. Per mettere a fuoco manualmente su un dispositivo professionale, basta adottare una serie di piccoli accorgimenti. Uno di questi è aprire la profondità di campo e regolare la ghiera dall'obiettivo e, se questo non bastasse, si può intervenire andando a regolare nel menù tutta una serie di parametri che però dipendono dal modello della macchina utilizzato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come dipingere il fuoco

Nella storia dell'arte il fuoco ha rivestito sempre un ruolo di vitale importanza. Dipinto spesso su di un fondale nero per dare risalto alla sua luminosità, il fuoco è da sempre portatore di forti significati allegorici. Dipingere le fiamme non è...
Arti Visive

Fotografia: come scegliere il punto di messa a fuoco

Sempre di più, oggi grandi e adolescenti si dedicano alla fotografia. Si tratta di un hobby che in certi casi, se accompagnato da forti motivazioni, può diventare anche un vero e proprio lavoro professionale. Fotografare non è cosa facile però! Occorre...
Arti Visive

Come girare un video con la reflex

Nel campo della produzione cinematografica è avvenuta una rivoluzione epocale: la sostituzione delle classiche macchine da presa con le compatte reflex. Le reflex digitali sono usate sempre più spesso per girare video professionali o amatoriali grazie...
Arti Visive

Come scattare ottime foto con poca luce

La fotografia ha avuto nel corso degli ultimi anni un'evoluzione davvero incredibile. I passo in avanti ottenuti in questo settore sono stati davvero eccezionali e si sono sviluppati a catena dall'eliminazione del rullino. L'avvento della tecnologia digitale...
Arti Visive

Come Creare L'Effetto Puzzle

Grazie a questa facile e veloce guida riusciremo a realizzare un fantastico effetto puzzle, scegliendo la tra una foto, delle immagini o dei disegni; da un paesaggio stupendo ad un ritratto particolare, qualunque cosa vogliamo. I metodi illustrati in...
Arti Visive

Come fotografare la luna al telescopio

La Luna rappresenta un satellite naturale del pianeta Terra. Nell'antichità erano presenti delle culture che credevano che la Luna morisse, scendendo lentamente nelle tenebre, ogni notte. Invece, secondo altre credenze popolari, si pensava che questo...
Arti Visive

Come fotografare un'auto da corsa

Fotografare oggetti o persone in movimento non è un'attività così semplice, e se non si seguono delle regole ben precise si rischia di ritrovarsi in mano con un mucchio di fotografie sfuocate. Lo sanno bene gli appassionati di ciclismo, corse automobilistiche...
Arti Visive

Come realizzare una fotografia con il panning

Come si deve fare per realizzare quel gradevole effetto mosso tutto attorno ad un soggetto in movimento in fotografia? Questa è la tecnica del Panning, grazie a questa guida potrete realizzare fotografie dinamiche e che trasmettano la sensazione di movimento!La...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.