Come montare una batteria

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La batteria si compone di diversi elementi. Essenzialmente si distinguono piatti, tamburi ed altri strumenti a percussione. I piatti, di vari modelli, differiscono per diametro, profilo, spessore. Si riconoscono il crash, il ride, lo splash, l'hi-hat o charleston ed il china. I tamburi invece si dividono in grancassa, tom tom, rullante ed uno o più timpani. Per i neofiti, montare correttamente i singoli elementi di una batteria non è semplice. Pertanto, ecco come procedere.

27

Occorrente

  • Componenti batteria
  • Chiavetta
37

Il rullante

La batteria si costituisce di diversi elementi. Viene suonata da un unico musicista, mediante la disposizione peculiare delle varie parti. Prima di montare l'intero ed ingombrante strumento, individua uno spazio adeguato. Per facilitare il montaggio, adagia tutti i pezzi a portata di mano sul pavimento. Procurati, inoltre, una chiavetta per stringere le varie componenti. Comincia quindi a montare il reggi-rullante. Al termine, sistemaci sopra lo strumento. Per montare correttamente il rullante della batteria, regolane bene l'altezza. In questo modo, le gambe del musicista non costituiranno un ostacolo. Per procedere correttamente, sistema il pezzo un po' più in su delle ginocchia.

47

La grancassa

Per montare la grancassa della batteria, posizionala sul pavimento con il marchio all'esterno ben in vista. Avvita i piedini, ognuno nei rispettivi fori. Per non commettere errori, rialza la cassa da terra. Spesso trovi già i pomelli ben attaccati allo strumento. Dovrai solo regolarli all'altezza desiderata. Fai comunque parecchia attenzione ai piedini che utilizzi. Alcuni hanno in dotazione un rivestimento in gomma; mentre altri hanno un'estremità a punta. Quest'ultima può danneggiare il pavimento. Adesso, fissa i sostegni del timpano. Fai però attenzione perché deve trovarsi alla stessa altezza del rullante.

Continua la lettura
57

Il charleston

A questo punto, per montare la batteria adeguatamente posiziona i piatti del charleston sul supporto con pedale. Questo pezzo in genere viene isolato da tutto il resto dello strumento. Quindi, infila il piatto superiore tra i feltrini svitando il dado del congegno. Avvita poi nuovamente il dado e sistema il piatto inferiore. Per concludere, non resta che montare il ride. Sistemalo sopra all'asta. Stringi la chiavetta e regola l'altezza a seconda delle tue esigenze personali. Così come per il ride, vanno assemblati anche tutti gli altri piatti. A questo punto, posiziona la seduta alla giusta altezza. Regolala comunque in modo da suonare comodamente e senza difficoltà.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per montare correttamente la batteria disponi tutti gli strumenti sul pavimento ed a portata di mano. Eventualmente fatti aiutare da un esperto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come scegliere un rullante in metallo

La batteria, il noto strumento musicale, è composta da piatti e tamburi e più precisamente da grancassa, timpani e rullante. Questa tipologia di complesso risale al diciannovesimo secolo, ebbe origine negli Stati Uniti d'America e fece le sue prime...
Musica

Come scegliere i piatti della batteria

La batteria è forse lo strumento maggiormente personalizzabile dato il numero di componenti che è possibile aggiungere o cambiare. Oltre ai tamburi (grancassa, rullante, uno o più tom e timpani) rivestono grande importanza i piatti perché non solo...
Musica

Come scegliere una batteria acustica

Scegliere la batteria acustica giusta per il proprio studio, scuola o casa comporta tutta una serie di conoscenze specifiche in materia. In questa guida vi aiuteró a sapere come comprendere le caratteristiche fondamentali di questo complesso strumento,...
Musica

Come Registrare Un Rullante

Quello della musica è un mondo a dir poco incantevole che ci racconta diverse storie con la sola combinazione di 7 note, unite a suoni accessori, variazioni, scale e arrangiamenti di vario tipo. Per creare nella nostra mente delle immagini suggestive...
Musica

Come scegliere le pelli della batteria

Sono molti i fattori che influiscono sul suono di un tamburo; le sue dimensioni, il tipo di legno, la pelle utilizzata e l'accordatura sono i principali. In base al suono desiderato, il batterista può agire su questi fattori a piacimento. La scelta della...
Musica

Come ottenere diverse sonorità da un rullante

Con il termine rullante, si intende uno strumento musicale, costituito da un fusto generalmente in legno o metallo, e da due pelli tenute in tensione e fissate ad esso mediante due cerchi. Solitamente è il tamburo principale che costituisce una batteria...
Musica

silenziare la batteria acustica con materiali di facile reperibiltà

Sei un amante e un abile suonatore della batteria ma i tuoi i vicini non ne possono più e minacciano di denunciarti? Niente paura, non occorrono grandi lavori di insonorizzazione. La batteria si può silenziare anche con materiali di scarto o comunque...
Musica

Come costruire un Cajon

Gli aspiranti musicisti molto spesso sono costretti a rinunciare alla loro più grande passione perché non hanno la possibilità economica di procurarsi gli strumenti più adeguati al loro genere preferito, soprattutto se si tratta di strumenti rari...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.