Come ottenere un piede da Balletto

Tramite: O2O 17/09/2018
Difficoltà: facile
18

Introduzione

La danza classica è la passione di molte persone, che iniziano ad allenarsi già dai primi anni di vita. Per ballare occorre avere un fisico particolarmente snello e proporzionato, in linea con i canoni richiesti per questa disciplina. Molto spesso il corpo e il piede adatti alla danza classica si conformano con il passare degli anni e con l'esercizio costante. Per ottenere risultati eccellenti, si deve però iniziare da bambini. In questa fase il fisico è piuttosto duttile e si adatta gradualmente. La parte più difficile da modellare è sicuramente il piede. Il collo e le dita devono essere flessibili e assumere una particolare forma. In molte ballerine questa è una dote naturale, ma si può effettuare anche un allenamento mirato. Vediamo allora, con l'aiuto della seguente guida, come ottenere un piede da Balletto. Ci vorrà un esercizio costante e molto intenso, ma i risultati saranno altamente soddisfacenti.

28

Occorrente

  • Basi di danza classica
  • Corporatura esile
  • Tanto esercizio
  • Punte
  • Mezze punte
  • Fascia di lattice
  • Sbarra
38

Tendere le punte

Per ottenere un piede da Balletto è importante allenare a lmeglio le punte. La loro tensione in serie è fondamentale per far sì che si adattino ai vari tipi di coreografia. Iniziamo da un esercizio abbastanza semplice. Distendiamoci sul pavimento e teniamo le gambe ben tese in avanti. Cerchiamo di non inarcare la schiena e teniamo le spalle dritte e all'indietro. A questo punto mettiamoci in sesta posizione e andiamo a piegare entrambi i piedi. Dobbiamo anche stenderli, alternando questo movimento per una serie da 4 ripetizioni. Al termine di ciascuna serie, teniamo i piedi tesi per alcuni secondi e poi ricominciamo. Una volta acquisita una certa sciltezza, ripetiamo questo esercizio con 4 serie in sesta e altre 4 in prima posizione. Per allenare ulteriormente il piede, facciamolo ruotare prima en dehor e poi en dedans (ossia in fuori e in dentro).

48

Eseguire dei relevés

Un secondo esercizio molto utile per ottenere un piede da Balletto va svolto in piedi. Attacchiamoci al muro con le mani, mettendo il corpo in asse. A questo punto alterniamo nuovamente la prima e la sesta posizione tramite esecuzione dei relevés. Cerchiamo di restare con il bacino in dentro, facendo forza sui glutei. Teniamo il più possibile la posizione durante i relevés. Per esercitare i quadricipiti e i polpacci, molleggiamo un po' con le gambe ma senza spostare in fuori il bacino. A questo punto proseguiremo questa esercitazione alternando un piede all'altro. Andiamo dunque ad eseguire un movimento alternato di punta e mezza punta. Se avvertiamo fastidio, fermiamoci In questi casi sforzare non è la soluzione migliore. Cerchiamo anzi di non spingere troppo, altrimenti sentiremo troppo la fatica alla fine dell'allenamento.

Continua la lettura
58

Camminare sulle mezze punte

Un esercizio da svolgere frequentemente per ottenere un piede da Balletto è quello della camminata sulle mezze punte. Facciamo finta di indossare un paio di scarpe con il tacco molto alto. Facciamo delle passeggiate dentro casa tenendoci sulle mezze punte. In questo modo daremo più forza al collo del piede e potremo affrontare meglio gli esercizi mirati all'allenamento di questa parte del corpo. Non dimentichiamo poi di stendere il più possibile il piede nel corso dell'allenamento. In questo modo il collo si conformerà adeguatamente e non avvertiremo la fatica. Intensifichiamo le esercitazioni sulle mezze punte con una fascia elastica in lattice e sicuramente otterremo un risultato migliore. L'importante, comunque, è non sforzare troppo. Facciamo piccole pause tra una camminata e l'altra.

68

Esercitarsi alla sbarra e sulle punte

Quando ci alleniamo per ottenere un piede da Balletto, la sbarra è una valida alleata per i nostri esercizi. Se non abbiamo la fascia, pieghiamo le punte dei piedi all'indietro con l'ausilio delle mani. Sediamoci a terra e facciamo questo esercizio, poi alziamoci e andiamo alla sbarra. Qui andremo ad eseguire una serie di battements tendus e una di grands battements. Non dimentichiamo di fare pratica in quinta posizione e non trascuriamo l'esercizio sulle punte. Andiamo ad integrare questi esercizi con l'impiego delle punte. Indossiamo le scarpette e leghiamole non troppo strette alle caviglie. Quando ci solleviamo sulle punte, evitiamo di lavorare con le dita. Dobbiamo invece allenare la parte alta del piede. Ricordiamo di applicare dei cerotti attorno agli alluci. Questo per evitare lesioni e sanguinamenti, soprattutto se siamo sulle punte da poco tempo.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Iscriversi ad una scuola di danza per eseguire un allenamento mirato e costante
  • Farsi seguire da un maestro che possa correggere eventuali errori, evitando anche gli infortuni,
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Danza

Come vestirsi per un balletto

Una bravissima ballerina di qualunque genere se non a suo agio durante un'esibizione può compromettere il risultato della sua performance. Per evitare che questo accada e avere sempre il meglio in ogni prestazione ha bisogno di vestirsi in modo adeguato...
Danza

Guida al balletto "Notre-Dame de Paris"

Ogni ballerino e ballerina di danza classica sogna di poter diventare un giorno famoso per la sua bravura ed espressività d'arte attraverso le movenze del suo corpo e partecipare così alla realizzazione di un'opera famosa e rinomata. Una di queste opere...
Danza

Breve storia del balletto

La danza è una forma d'arte che ha sempre fatto parte della storia umana dai tempi più antichi. Dai rituali dedicati alle divinità fino allo spettacolo di intrattenimento, il ballo ha assunto diverse valenze nel corso dei secoli che si sono declinate...
Danza

Idee simpatiche per insegnare il balletto ai bambini

Insegnare è una delle attività più difficili che esistano, ma insegnare ai bambini è ancora più difficile, poiché è complicato fargli amare le materie, trasmetter passione e farli rimanere attenti alle lezioni. Spesso le bambine vengono avvicinate...
Danza

Come mantene le Ginocchia dritte nel balletto

La danza classica può essere considerata a tutti gli effetti una vera e propria arte. Durante l'esibizione, il corpo si muove con molta grazia e altrettanta eleganza, catturando l'attenzione di coloro che ammirano codesti movimenti. Ma per raggiungere...
Danza

Cos'è il grand battement nel balletto

Il balletto è una formazione spettacolare di danza, nella quale i ballerini presentano e interpretano una storia o sviluppano un concetto astratto, attraverso una sequenza prestabilita di movimenti sottolineata da un commetto musicale. Se siamo degli...
Danza

Guida al balletto Onegin

Il balletto è una particolare forma teatrale, in cui si fondono recitazione e danza, nata nel primo Rinascimento, grazie all'opera dei maestri compositori che si trovavano presso le corti signorili dell'Italia o della Francia dell'epoca. È una rappresentazione...
Danza

Danza: esercizi per il collo del piede

Tra i vari requisiti richiesti in danza classica, permane la forma del collo del piede. Avere il collo del piede alto è una fortuna, ma chi non c'è l'ha può sempre riuscire a potenziarlo. Per chi vuole avere il collo del piede ben strutturato è importante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.