Come preparare il colore marrone con le tempere

Tramite: O2O 15/03/2019
Difficoltà: media
16

Introduzione

Chi ha qualche dimestichezza con i colori sa bene che il marrone, esattamente come il verde, non è un colore primario, ma deriva dalla fusione dei tre colori fondamentali - giallo, rosso e blu - i quali mescolati fra di loro in differenti proporzioni potranno dare luogo al color marrone in tutte le sfumature desiderate, da quelle più calde e intense - preferibili, ad esempio, per realizzare il tronco di un albero - a quelle più tenui - da prediligere, invece, per realizzare le foglie secche d'autunno. Vediamo, dunque, insieme come preparare il colore marrone con le tempere.

26

Occorrente

  • Tempere nei colori primari
  • Piatti di plastica
  • Acqua
  • Pennelli di diverse dimensioni
  • Fogli di brutta
  • Tavolozza
  • Bicchiere di plastica
  • Tela
  • Fogli di carta o cartoncino
  • Fogli di giornale
36

Preparazione di base


Per realizzare il marrone occorreranno tutte e tre le tinte fondamentali, rosso, giallo e blu.
Su un piano da lavoro o una scrivania molto ampia, sistemate dei fogli di giornale per non sporcare il mobilio. Fatto questo preparate un bicchiere abbastanza largo da permettervi di intingere e scolare bene anche più pennelli con dentro abbondante acqua, quindi prendete più pennelli di diverse dimensioni, a seconda di ciò che dovrete realizzare e del tratto che vorrete dare al vostro colore sul disegno - sottile, medio o grosso. Su una tavolozza o in mancanza su un piatto di plastica, meglio se piano, preparate i tre colori primari spremendo dal tubetto una quantità uguale di ognuno a distanza, in modo che i tre colori non si confondano fra di loro. A questo punto utilizzate un pennello per mescolarli. Intingete il pennello in tutti i tre i colori e mescolate al centro della tavolozza o del piatto. In questo modo la preparazione di base è pronta.

46

Preparazione delle sfumature

Il colore marrone è uno dei più mutevoli in natura e conseguentemente sulla tavolozza di un pittore. A seconda del soggetto che dovrete realizzare potrà assumere tonalità più calde e intense o più tenui, per realizzare tutte le sfumature necessarie sarà necessario giocare con i colori fondamentali aggiungendo o diminuendo su quella che è la preparazione di base un colore piuttosto che un altro. Così sarà necessario prendere più piattini di plastica o il classico "fiore" utilizzato dai grandi artisti e seguire lo stesso procedimento utilizzato per realizzare il colore base, ma miscelando i tre colori non in quantità uguali. Perciò se vorrete realizzare una sfumatura di marrone più chiaro, dovrete aggiungere più giallo rispetto agli altri colori, mentre, al contrario, se preferite un marrone più scuro e intenso aumentate il blu. Se poi il vostro scenario riguarda un tappeto di foglie in pieno autunno, allora avrete bisogno di abbondare con il rosso per ottenere un colore più caldo e intenso con sfumature ramate e color mogano.

Continua la lettura
56

Realizzazione del disegno

Un altro contributo particolare alla resa del colore lo danno l'acqua e la qualità del materiale su cui state lavorando, quindi generalmente carta o cartoncino. Infatti il colore marrone ottenuto con le tempere è spesso ingannevole, la sua vista e la sua stesura cambiano in modo considerevole, trasformandosi spesso poi nel momento in cui, a disegno finito, il colore si asciuga. Per questo motivo, con l'acqua nel bicchiere che avete accanto a voi durante la realizzazione della tinta desiderata, dovete trovare la consistenza giusta della vostra tinta creata, ma attenzione a non esagerare nel bagnare il pennello, perché una volta asciugato il colore potrebbe poi assumere una tinta spenta e opaca, quasi sbiadita. Prima di applicare il colore sul disegno effettuate delle prove di brutta e fate qualche esperimento per assicurarvi che la tonalità scelta corrisponda a quella che avete in mente. Possibilmente per effettuare queste prove utilizzate dei fogli della stessa consistenza di quello su cui andrete a realizzare il disegno finale, cosicché la resa del colore preparato possa essere la stessa di quella che avrete una volta finito il disegno. La carta può avere una consistenza diversa, essere più o meno porosa, assorbire in modo diverso il colore, perciò scegliete con attenzione anche questa. Ovviamente, dopo aver preparato il colore marrone con le tempere e aver realizzato una rosa delle varie sfumature scelte, quando stendete il colore su un foglio di brutta, attendetene sempre l'asciugatura per pochi istanti. Questo vi permetterà di avere un quadro della situazione completo e modificare la consistenza dei colori, qualora non vi soddisfino pienamente e proprio per evitare quell'effetto sbiadito cui si faceva cenno prima. Nel caso in cui questo si verificasse diminuite la quantità dell'acqua utilizzata e rendete il colore più denso e corposo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliete una quantità maggiore di colori da impiegare: meglio buttarne via un po' che rischiare di finirlo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come preparare il colore azzurro con le tempere

In tale tutorial vi spiegheremo come creare il colore azzurro usando in modo semplice i colori primari. Come è ben risaputo, tutta la gamma di colori che ci sono in natura, non sono altro che combinazioni infinite ricavate dai colori primari, che sono...
Arti Visive

Come preparare il colore arancione con le tempere

Il termine colore a tempera indica colori coprenti all'acqua formati da pigmenti con sostanze leganti quali uovo, caseina, colle animali o gomme vegetali. I colori a tempera veri e propri sono raramente reperibili in commercio perché deperiscono facilmente...
Arti Visive

Lavoretti per bambini con le tempere

Giocare insieme ai bambini è un metodo educativo e divertente. Renderli partecipi facendo con loro dei lavoretti insieme, è un modo per farli divertire. In questo caso si possono realizzare tantissimi lavoretti. L'idea di realizzare qualcosa insieme...
Arti Visive

Come realizzare il color ghiaccio con le tempere

Il mondo dei colori ci appare così variegato che possiamo perderci tra infinite combinazioni, accostamenti, contrasti e variazioni. Quando si studia il colore, le prime nozioni che apprendiamo riguardano le categorie cromatiche. Le due principali tipologie...
Arti Visive

Ricettario: i vari tipi di tempere

Quando si parla di arte non si può non parlare della pittura. Se ne conoscono tante tecniche ma sicuramente fra le più antiche e conosciute, è la pittura a tempera. La parola è di origine latina e significa temperare o meglio mescolare. Per i meno...
Arti Visive

Come creare tutti i colori con le tempere

Mescolare i colori è importante per dipingere un buon quadro, ma è anche un divertente gioco per bambini e un potente anti-stress per adulti. Per creare il colore desiderato occorre un po' di esperienza, ma ci sono delle piccole e semplici regole che...
Arti Visive

Come Creare Un Dipinto Con Tempere Sulla Base Di Una Cassetta In Legno

In questa guida troverete validi suggerimenti per creare un bellissimo dipinto sulla base di una vecchia cassetta in legno. Se non avete a disposizione una buona base sulla quale dipingere con le tempere, una vecchia cassetta di legno farà al caso vostro....
Arti Visive

Come dipingere una rosa con le tempere

Con questa guida cercheremmo di spiegare, in modo veloce e attraverso semplici passi, come dipingere una rosa con l'utilizzo delle tempere.  Dar sfogo alla propria fantasia è un modo per liberarsi dallo stress della vita quotidiana, evadere dalle routine,...