Come pulire disegni e collage

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

L'arte in tutte le sue forme, ed in particolar modo per quanto riguarda i dipinti, è molto amata dagli italiani ed in tanti posseggono opere più o meno pregevoli all'interno delle proprie abitazioni.
Pur essendo considerati i parenti poveri dei dipinti ad olio, anche i disegni insieme ai collage, per tutti coloro i quali ne hanno almeno uno, necessitano di una buona manutenzione. Questo tipo di quadri, infatti, sono notevolmente più delicati di quelli ad olio e gli interventi possibili per la pulizia sono molto limitati. A tal proposito, nella guida che segue, vedremo nel dettaglio alcuni semplici consigli su come pulire disegni e collage in modo facile ed intuitivo cercando, per quanto possibile, di ottimizzare al massimo il tempo disponibile affinché anche i neofiti in materia riescano a svolgere un buon lavoro. Seguitemi passo passso e procediamo.

26

Occorrente

  • Disegni e collage da pulire
36

Per prima cosa ci occuperemo dei disegni i quali vengono solitamente eseguiti con numerose tecniche diverse, tra cui ricordiamo, ad esempio, la china, la matita ed il carboncino. Per quanto riguarda la pulizia del disegno a china è opportuno utilizzare la gomma pane tamponando la stessa e strisciandola leggermente sul disegno ed evitare, così, qualsiasi altro tipo di pulizia. Rispetto invece alla cura dei disegni a matita quest'ultima necessita di ulteriori accortezze. In questo caso dovrete limitarvi ad una pulizia con la gomma pane dei bordi e successivamente concentrarvi sulla spolveratura della superficie disegnata. Infine per il carboncino il problema si risolve non pulendolo affatto, qualsiasi azione, infatti, potrebbe produrre dei danni e rivelarsi più dannosa che risolutrice.

46

Dedichiamoci ora alla pulizia dei collage. In questo senso dovrete procedere posando il quadro a faccia in giù su un piano coperto con un panno ed in seguito rimuovere i chiodini a spillo che lo fissano alla cornice. Agendo con entrambe le mani e tenendo fermo il dipinto alla sua cornice, rovesciate il quadro e dopo averlo riportato sul piano d'appoggio togliete la cornice stessa ed il vetro di copertura. Fate attenzione ad eseguire questa operazione lontano da eventuali correnti d'aria che potrebbero asportare eventuali tessere del collage eventualmente staccatesi nel corso del tempo a causa dell'umidità.

Continua la lettura
56

Arrivati a questo punto procedete ad un minuzioso controllo della superficie del collage alla ricerca di eventuali pezzi parzialmente scollati. Questi ultimi, qualora fossero presenti, andranno incollati con l'ausilio di colla vinilica ed uno stuzzicadenti avendo l'accortezza di tenere fermo il pezzo di tessera con una pinzetta onde evitare di macchiare di colla le zone circostanti. Successivamente lascierete asciugare bene il tutto in un luogo ben aerato e provvederete in seguito a spolverare la superficie con un pennello morbido e poi a pulire i contorni con la gomma pane; l'operazione andrà eseguita con delicatezza non sfregando ma tamponando.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Prestare molta attenzione e delicatezza nelle diverse fasi della pulizia

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Surrealismo: 5 idee per un quadro

Breton definisce il Surrealismo come "un automatismo psichico mediante il quale ci si propone di esprimere sia verbalmente, sia per scritto o in altri modi, il funzionamento reale del pensiero; è il dettato del pensiero, con assenza di ogni controllo...
Arti Visive

Cubismo: storia, stile e maggiori esponenti

Il Cubismo nasce in Europa in seno alle avanguardie artistiche: non è un movimento organico, con un vero e proprio manifesto, ma piuttosto una visione comune che unisce artisti spagnoli (in primo luogo Picasso) a altri di origine francese. Pone alle...
Arti Visive

I maggiori esponenti del cubismo

All'inizio del '900 diversi pittori francesi cominciarono a riprendere i loro soggetti da varie angolazioni simultaneamente, riportando sopra la tela anche i dettagli degli oggetti che loro già erano a conoscenza. Il risultato fu veramente sorprendente...
Arti Visive

Cubismo in breve

Il Cubismo consiste in un movimento artistico, letterario e musicale, nato intorno al 1906. In questo tipo di corrente, i migliori esponenti tendevano a confrontarsi tra di loro. Dalle esperienze comuni di Pablo Picasso (1881-1973) e di Georges Braque...
Musica

Come fare una compilation per il tuo migliore amico

La musica permette di rilassare il corpo e la mente, di evocare ricordi, di divertire e anche confortare. La maggior parte delle persone ama ascoltare la musica; ad alcune piace quella classica, ad altre il rock, il jazz, l' R&B, l'hip hop o la pop. Dipende...
Arti Visive

Come dipingere la neve

Dipingere la neve è un proposito che moltissimi artisti hanno portato a termine. Basti pensare a William Turner, a Camille Pissarro o ai fratelli Limbourg per esempio. Affascinante e suggestivo, un paesaggio innevato è romantico quanto intenso e in...
Arti Visive

Come disegnare una pallina di Natale

Il periodo Natalizio è per tutti uno dei periodi più belli dell'anno. La corsa ai regali e ai preparativi riempiono le giornate. Nasce in tutti noi il desiderio di stupire i nostri ospiti ricreando l'atmosfera natalizia anche nelle nostre case. Cerchiamo...
Arti Visive

Come disegnare a carboncino

Il disegno con il carboncino è una tecnica antica, quasi preistorica. Infatti a quel tempo veniva utilizzato del legno carbonizzato costituito da pezzettini di legno leggero lievemente bruciato. La forma artistica del carboncino è molto espressiva in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.