Come pulire un grammofono

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il grammofono o giradischi nacque dalla fantasiosa mente del tedesco naturalizzato statunitense Emile Berliner. La propria invenzione venne brevettata nel 1887 e veniva un tempo adoperata per la registrazione e la riproduzione dei brani musicali. Ancora oggi qualche collezionista o semplicemente persona fortunata possiede un modello di questo fantastico sistema. Qualora intendessimo vendere il seguente oggetto d'epoca di assoluto valore dopo averlo restaurato, dobbiamo leggere i passaggi successivi di questo tutorial. Qui di seguito andremo a vedere nel dettaglio come bisogna pulire un grammofono.

27

Occorrente

  • Benzina o lubrificante WD-40 o Svitol
  • Limetta sottile
  • Ovatta
  • Cera lucidante
  • Olio lubrificante
  • Grasso lubrificante
  • Prodotti specifici per leghe metalliche
37

Rimuovere la testina contenuta nella soundbox e smontare il motore del grammofono

Le azioni di pulizia del grammofono devono iniziare dal motore, essendo il componente centrale e la parte più complessa di questo sistema di registrazione e di riproduzione musicale. Quando lo avremo rimosso dal grammofono, lo troveremo certamente sporco di quel grasso colato nel tempo dal tamburo a molla che impedisce il normale funzionamento. I grammofoni possono differire per modello, anno di fabbricazione o casa produttrice e alla base seguono tutti il medesimo principio produttivo. Prima di smontare il motore, dobbiamo rimuovere la testina contenuta nella soundbox per non danneggiarla. Giriamola dolcemente in senso antiorario e dopo stacchiamola con delicatezza dal braccetto di supporto. In alcuni modelli di grammofono è sufficiente tirarla via, ma soltanto dopo aver debitamente allentato l’anello di chiusura. Rimossa la testina, andiamo a togliere la manovella di avvolgimento e prelevarla dalla scatola. Adesso possiamo finalmente smontare il motore dal grammofono.

47

Pulire il motore del grammofono ed occuparsi del cuscinetto regolatore e del tamburo a molla

L’albero regolatore del grammofono rimosso andrà pulito con la benzina, il lubrificante WD-40 o lo Svitol. Dobbiamo ripassarlo bene con una limetta sottile e soltanto dopo strofinarlo con un pochino di ovatta imbevuta di cera lucidante. Detergiamo allo stesso modo anche l’alberello dentato e ciascun ingranaggio, asportando tutta la sporcizia ed il grasso accumulatosi. Terminata questa pulizia, occupiamoci del cuscinetto regolatore. Qualora dovesse risultare duro e secco al tatto, ammorbidiamolo immergendolo nell'olio lubrificante o provvediamo a sostituirlo. Con riferimento al tamburo a molla, dobbiamo inviarlo ad un restauratore esperto od acquistarlo nuovo qualora avesse bisogno di una particolare manutenzione. Siccome il tamburo a molla consiste in un una lamina dai bordi affilati avvolta su se stessa in ristrette spirali, possiamo farci davvero male se non sappiamo come maneggiarlo.

Continua la lettura
57

Lubrificare le varie parti del grammofono e testarne il funzionamento

Dopo la pulizia, trattiamo ciascun componente del grammofono con un po' di grasso lubrificante. Successivamente, applicheremo dell'olio per motori. Andiamo poi a verificare se il grammofono funziona. Per eseguire questo piccolo test dovremo semplicemente impostare la velocitá di riproduzione a 78 giri. Assicuriamoci anche che il regolatore sia a posto, dal momento che questa parte controlla la velocità del grammofono. Grazie ad esso il motore sarà silenzioso e girerà correttamente. Se abbiamo bisogno di pulire gli elementi in legno e l'imbuto del grammofono, facciamo attenzione a non ricorrere a prodotti chimici. L'imbuto (o tromba) viene realizzato in ottone, quindi potremo pulirlo con prodotti specifici per leghe metalliche. Tipo ovatte imbevute di acido o pasta abrasiva lubrificata con WD-40 o con Svitol.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un libro completo in materia si intitola "The Compleat Talking Machine", scritto da Eric Reiss.
  • Eseguire la pulizia del grammofono almeno una volta al mese.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come pulire la tromba

Uno strumento musicale non è solo importante saperlo suonare, è anche importante tenerlo bene. Per farlo è importante pulire regolarmente lo strumento, onde evitarne l'usura, onde evitare prestazioni basse. Infatti, per avere prestazioni al top di...
Musica

Come pulire un violino

In ambito musicale è importante curare ogni minimo particolare. Gli strumenti rappresentano la musica in tutta la sua essenza e questo richiede che vengano mantenuti sempre in ottime condizioni. Per esempio per un violinista è di fondamentale importanza...
Musica

Come pulire l'interno di un pianoforte

Gli strumenti musicali sono dei compagni inseparabili per molti amanti della musica. Che si tratti di una chitarra, un violino, un flauto o un pianoforte, spetta a noi il compito di preservarli dall'usura. In molti casi il nemico più ostile per tutte...
Musica

Come pulire le corde del violino

Il violino è uno strumento musicale a corda, costruito quasi interamente in legno e, come tutti gli oggetti di questo materiale teme l'umidità, gli sbalzi di temperatura e anche il calore diretto. È sempre utile coprire il violino con una pashmina...
Musica

Come Pulire Il Flauto Trasverso

Il flauto è uno strumento a fiato. Esso si utilizza usando la bocca, perciò dovrà essere soggetto ad una pulizia maggiore rispetto ad altri strumenti musicali. Chiaramente è maggiore il rischio infettivo, mettendo in bocca un qualcosa di sporco, a...
Musica

Come pulire le corde della chitarra

La chitarra è uno strumento che ha fatto la sua prima comparsa nell'Europa del XIII secolo e, da allora, ha cambiato spesso forma, numero di corde e suono. La chitarra appartiene alla categoria degli strumenti cordofoni composti e ha una cassa di risonanza...
Musica

Come pulire l'archetto del violino

Nato all'incirca all'inizio del 1600 l'archetto di violino era di diversi tipi e lunghezze, infatti i primi pezzi erano molto corti, semplici, di forma convessa, provvisto di nasetto e con i crini non inseriti in punta ma attaccati alla fine della bacchetta....
Musica

Come pulire le corde di una chitarra elettrica

Un chitarrista sa bene quanto una chitarra elettrica sia preziosa. Chi ama la musica ed il proprio strumento sa anche che è necessario prendersene cura. È importante mantenere in forma la propria chitarra con costanza e dedizione. Anche le corde di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.