Come Realizzare I Colori Vegetali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Risalgono agli albori dell'umanità, i colori vegetali. Già l'uomo primitivo, infatti, aveva intuito che utilizzando alcune materie prime si poteva ricavarne il colore, a scopo decorativo. I colori vegetali si estraggono da fiori, frutti, agrumi, verdure, ortaggi, spezie e radici. Garantiscono un risultato eccellente sulla tela come sulle pareti. Essendo naturali, non hanno effetti collaterali, anche se in alcuni casi la resa è inferiore rispetto all'analogo prodotto industriale. Hanno un delizioso profumo e tonalità brillanti. I colori vegetali sono reperibili nei negozi di bricolage o nei punti vendita specifici del settore. A costo zero, è possibile estrarli in modo artiginale, a casa propria. Durante una passeggiata in campagna, raccogli erbe e fiori di tuo gradimento. Imparerai passo per passo, come realizzare i colori vegetali, con le tue conoscenze e applicazione.

27

Occorrente

  • Frutta, fiori, verdura, ortaggi, spezie
37

Le materie prime

In tutte le formse espressive, le tecniche sono numerose e diverse. Si utilizzano polveri, colori a tempera, vernici, china, gessi, matite assortite, pastelli ed anche i colori vegetali. Naturali al 100%, sono la risposta ottimale per tingere la stoffa ed i tessuti, nonché proteggere il legno dei mobili. Si abbinano bene anche alle recenti filosofie eco e vegane. Puoi impiegarli sulla tela, sulla carta, per decorare piccoli oggetti artigianali o prodotti naturali, come il sapone. La nuance ottenuta, ovvio, ricalca le proprietà di base e la tinta della materia prima di partenza. Ad esempio, con lo zafferano, la curcuma o il curry otterrai il giallo. Per il rosso è possibile puntare sulle le rape o su frutti di bosco, quali le fragole o il lampone. Lavorando la liquirizia, si può ottenere il nero. Il cioccolato o il caffè, sono buoni per il marrone. Dal cavolo viola, il blu; con gli spinaci il verde; con le arance, i mandarini e le carote, l'arancione. Sono solo alcuni accenni per iniziare a sperimentare, con le prove si potranno mettere a punto altrettante idee.

47

La loro lavorazione

Se preferisci, fai partecipare anche i tuoi bambini alle varie fasi. Ma presta molta attenzione! Per realizzare alcuni colori vegetali dovrai usare pentole e fornelli. Lo zafferano, la curcuma, il curry, il caffè ed il cioccolato in polvere sono pronti dopo l'ebollizione dell'acqua. Pure la liquirizia si scioglie in pochissimo tempo! Per il cavolo viola e gli spinaci basterà una scottata nell'acqua. Il cavolo in particolare più bolle e più diventa violaceo. La rapa rossa va semplicemente strizzata in acqua fredda. Il succo nelle buste, diluito con un po' d'acqua, risulta già brillante. È possibile un'interazione tra i piccoli e gli adulti con un alto grado d'attenzione e di calma, nelle varie fasi di manipolazione dei prodotti.

Continua la lettura
57

Le tecniche

Per i mandarini, le carote o le arance basta tritare le bucce e passarle al mixer. Il succo sarà già sufficiente per splendidi colori vegetali simili agli acquarelli. Sistema i liquidi ciascuno in un barattolino di vetro sterilizzato. Metti un'etichetta per identificarli facilmente ed utilizzali per i tuoi lavori. Per questa operazione, è ottimo anche l'utilizzo di un estrattore di succo, sia il nettare che gli scarti dei frutti e delle verdure possono diventare dei colori del tutto naturali. Realizzare i colori vegetali con le proprie mani è semplicissimo. È un sistema economico e molto efficace. I bambini potranno impiegarli per i loro capolavori su carta. In alternativa, per decorare oggetti a scopo decorativo, suppellettili e articoli per la casa. Queste indicazioni sono utili per partire e avere un'idea di cosa è possibile realizzare, è sempre possibile inventare nuovi colori anche a partire dagli scarti in cucina e dalla lavorazione di frutti esotici.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiungendo la Maizena oppure della farina, otterrai la stessa consistenza delle tinte commerciali
  • I colori vanno naturalmente utilizzati in fretta, preferibilmente in giornata. Essendo freschi potrebbero creare muffe
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

I Pooh: discografia

I Pooh sono uno dei più longevi gruppi musicali italiani: nato nel 1966, ancora oggi continua a pubblicare album, ad esibirsi live e ad avere una foltissima schiera di fan di tutte le età. L'attuale formazione del gruppo composto da Roby Facchinetti,...
Mostre e Musei

Guida al Palazzo ducale di Genova

All'interno della presente guida andremo a occuparci di turismo, restando nei confini italiani, nella città di Genova. Infatti, come avrete notato dal titolo della nostra guida, ora andremo a concentrarci sul Palazzo Ducale di Genova, che è uno dei...
Arti Visive

Come ottenere il color zolfo

i sarà sicuramente capitato di dover pitturare un particolare oggetto e per farlo avremo bisogno di riprodurre un colore ben preciso. Questa operazione non è mai molto semplice soprattutto se siamo alle prime armi in questo settore. In questi casi potremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.