Come realizzare ritratti realistici

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'arte del disegno è un'abilità che non tutti posseggono in quanto è innata soltanto in alcune persone. Tuttavia è possibile imparare a disegnare discretamente applicando una serie di pratici accorgimenti, senza dimenticare però che sono fondamentali l'impegno e la buona volontà. In questa guida vedremo dunque come realizzare al meglio dei ritratti realistici.

25

Tracciare una griglia

Per poter realizzare correttamente un ritratto quanto più realistico possibile, dobbiamo avere innanzitutto una linea guida da seguire. I più esperti riescono a disegnare il ritratto di una persona semplicemente osservandone i tratti dal vivo. Chi è alle prime armi invece può procurarsi un'immagine o una fotografia del soggetto da ritrarre. Dopodiché bisogna scomporre l'immagine scelta e tracciare sopra una griglia a quadrati.

35

Tracciare i tratti base

Si continua inserendo, in ogni singolo quadro, la parte corrispondente della fotografia. Le linee servono ad aiutare la riproduzione dei tratti base per il disegno. Successivamente si utilizza la matita B per le zone d'ombra, fino ad arrivare alla 9 H per realizzare i dettagli più scuri. Queste matite non vanno però impugnate come una penna, ma bisogna tracciare i contorni e i punti chiaro-scuro, facendole scorrere sul foglio. Per quanto riguarda poi la scelta di quest'ultimo, alcuni preferiscono il liscio ed altri prediligono quello ruvido. Quando si acquista il materiale necessario, ci si può far consigliare dallo stesso negoziante.

Continua la lettura
45

Disegnare il volto

A questo punto si può cominciare dunque a disegnare il volto. Solitamente si scelgono gli occhi come punto di partenza, poi si prosegue delineando il naso. La griglia in questo caso è molto utile e aiuta a concentrarsi sui particolari. Ogni persona ha qualcosa di caratteristico nei tratti del volto, perciò bisogna osservare attentamente i dettagli della fotografia. Dopo il naso si può proseguire con la bocca. Una volta ultimato il ritratto, è possibile migliorare l'effetto della luce con l'impiego della gomma Faber. C'è chi usa quella pane e chi invece si trova bene con la gomma-matita. Fatto ciò bisogna definire le ombre e spruzzare alla fine un fissativo. Con questo metodo si tracciano sull'immagine delle linee perpendicolari e diagonali. Quando l'occhio è diventato abile, è sufficiente l'osservazione dal vivo per poter realizzare un buon ritratto realistico. Inoltre, diventando sempre più esperti, si possono incominciare ad adoperare i colori a matita oppure gli acquerelli.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

breve storia dell'arte romana

Dal 753 A. C. al 476 D. C. C'è stata la civiltà romana, essa ha avuto dell'espressioni artistiche grazie a ciò che sottraeva ai territori conquistati, come ad esempio le statue. Guardando questo fattore da un altro punto di vista però essi erano simboli...
Arti Visive

La scultura nell'arte etrusca

La civiltà Etrusca si affermò nella regione compresa tra il fiume Arno e il fiume Tevere, tra il IX e l'VIII secolo a. C. E poi, alla fine del VII secolo a. C. Gli Etruschi si estesero a Sud, nel Lazio, nella Campania e poi anche nel Nord nella Pianura...
Arti Visive

Impressionismo: contesto storico e culturale

L'Impressionismo è un movimento artistico nato nella capitale francese alla fine dell'Ottocento (1860) e durato fino agli inizi del Novecento. In questa guida ci occuperemo di analizzare quale fu il contesto storico e culturale che ne permise la diffusione...
Arti Visive

Come realizzare un disegno con effetto 3D

Realizzare un disegno con effetto 3D implica approfondite conoscenze tecniche. Per creare il fenomeno illusionistico, infatti, bisogna rifarsi al procedimento del disegno anamorfico. In altre parole, dovete realizzare il vostro soggetto, ispirandovi...
Arti Visive

Come realizzare un ritratto a matita

Sin dai tempi della preistoria, l'uomo utilizzava la pittura per comunicare. Basta pensare alle più antiche pitture rupestri, che venivano realizzate nelle grotte o sulle pareti delle caverne. Col tempo questa pratica si è evoluta ed è diventata vera...
Arti Visive

Come realizzare un disegno a prospettiva distorta con 4 punti di fuga

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire come poter realizzare un semplice disegno a prospettiva distorta, con circa 4 punti di fuga. Cercheremo, anche in questo caso, di realizzare il tutto mediante il metodo del fai da te...
Arti Visive

Come disegnare una natura morta con il carboncino

La tecnica di disegno con il Carboncino è una delle più antiche, ma è anche particolarmente affascinante. I tratti definiti da contrasti di chiaro - scuro danno profondità alla scena. I soggetti principali delle opere a carboncino sono i ritratti...
Arti Visive

Come Realizzare Un Disegno In Prospettiva

La prospettiva entra a far parte delle tecniche del disegno nel Rinascimento. Prima di allora infatti dipinti e quadri mostravano solo figure piatte. Il disegno prospettico conferisce alla superficie dell'immagine un senso (illusorio) di profondità e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.