Come realizzare un dipinto antichizzato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per gli amanti della pittura, conferire quel tocco di novità nell'arredamento della propria abitazione è molto spesso una necessità. Realizzare, con le proprie mani ed in totale autonomia, dei dipinti da appendere alle pareti del proprio appartamento, rappresenta una soddisfazione ed una gratificazione senza alcun dubbio. Le tecniche di pittura a propria disposizione sono veramente tantissime, e sceglierne una in particolare, diventa una sorta di impresa ardua. Realizzare un dipinto antichizzato è sicuramente uno degli obiettivi di molte persone. Tuttavia se non si conosce la procedura, non è semplice raggiungere l'obiettivo prefissato. Nei seguenti passi di questa breve guida, pertanto, andremo a vedere insieme come procedere in maniera corretta.

26

Occorrente

  • 2 colori (uno che definirà la tinta delle crepe, l'altro che sarà visibile all'occhio) medium, pennelli piatti di varie misure, flatting
36

Prima di eseguire la tecnica denominata craquelè è fondamentale conoscerne le caratteristiche

Una delle tecniche maggiormente adottate è il cosiddetto "craquelè". Questa parola. Letteralmente tradotta significa screpolatura. Pertanto si riesce facilmente ad immaginare l'effetto che si andrà ad ottenere, interpretando questo metodo di pittura. Come tutte quante le tecniche, anche questa presenta i suoi pro ed i suoi contro. Sicuramente si tratta di una procedura semplice da realizzare, e può essere applicata su qualsiasi genere di superficie. Infatti, che il dipinto sia su tela, su tavola oppure su cartone, è possibile screpolarlo al fine che sembri un antico ed affascinante dipinto. L'unico aspetto negativo è quello che per ottenere il massimo risultato possibile, la superficie sulla quale si sta andando ad agire deve essere resa completamente liscia.

46

Ottenere un'area liscia e senza imperfezioni o utilizzare due colori, se la superficie è di legno

Una volta che abbiamo spiegato i principali dettagli sulla tecnica craquelè, si deduce che nel caso in cui la superficie fruttata a questo scopo sia di legno, sarà necessario passare precedentemente una mano di stucco leggero, per poi operare una lieve scartavetrata. Infatti, in questa maniera si ottiene una superficie effettivamente liscia e completamente priva di alcun genere di imperfezione. In alternativa, sarà anche sufficiente procurarsi di due colori. Precisamente, il primo di questi dovrà essere utilizzato sul fondo, e determinerà il colore delle crepe che artificialmente si creeranno. Invece, il secondo colore servirà come copertura.

Continua la lettura
56

Attendere l'asciugatura, stendere il medium, lasciarlo asciugare ed effettuare la pittura

Dopo aver passato il primo strato di vernice, è necessario aspettare una completa asciugatura, per poi stendere il "medium", avvalendosi di un pennello piatto. In buona sostanza il medium consiste in quella sostanza screpolante che è in grado di conferire quell'effetto desiderato. La grandezze delle crepe dipende, ovviamente, dalla quantità di medium che si andrà a passare. Infatti uno strato maggiormente denso produce delle crepe più grandi della media. Viceversa, uno strato sottile, è in grado di consentire la realizzazione di crepe più strette e delicate del solito. Dopo che anche il medium sarà completamente asciugato, si potrà anche procedere con l'ultima fase, ossia con la pittura effettuata mediante il colore che all'occhio sarà visibile. Nel caso dei dipinti ad olio, è possibile passare immediatamente una mano di flatting. Successivamente, prima che questo si asciughi in maniera completa, si può passare una mano di vernice screpolante. L'effetto craquelè, infatti, è sempre fornito dai differenti tempi di asciugatura delle varie vernici, a seconda delle superfici sulle quali agiscono.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Come sempre quando si procede a lavori di pitturazione è necessario che la superficie di lavoro sia sgombra, pulita, la stanza non sia al centro di correnti d'aria o accessibile a cani, gatti, bambini piccoli che potrebbero distrattamente danneggiare il nostro lavoro e procurarsi danno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come restaurare un dipinto moderno

Siete alle prime armi e non avete abbastanza esperienza su come restaurare un dipinto moderno? Niente paura. Se ci giriamo intorno alle chiese è possibile notare come molti affreschi o quadri sono stupendi. I colori utilizzati per vivacizzare un dipinto...
Arti Visive

Come analizzare un dipinto

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, a capire come poter analizzare un dipinto, nel migliore dei modi ed in maniera semplice e veloce!Cercheremo di eseguire tutto questo, in modo da poter apprezzare e conoscere meglio, i dipinti,...
Arti Visive

Come Stimare Un Dipinto

Quante volte, guardando un quadro, ci siamo chiesti: chissà quanto vale? Ma come si fa a stimare un dipinto? Deve essere stimato in base alla sua antichità? In base al nome dell'artista? Alla sua dimensione? Oppure anche noi, amanti dell'arte e pittori,...
Arti Visive

Bonaventura Berlinghieri: dipinti e biografia

Bonaventura Berlinghieri è stato un pittore italiano. La sua biografia è quasi sconosciuta. Insieme al padre, è ricordato, per i suoi dipinti, come uno degli artisti di spicco della scuola pittorica lucchese del XIII secolo. Tra l' XI e il XIII secolo...
Arti Visive

Come fotografare dipinti

Molti sapranno che fare una fotografia dei dipinti non è sicuramente un'operazione abbastanza facile da compiere e le difficoltà nascono da svariate fronti, tra cui il vetro che ricopre il dipinto quando vi accingete a fotografare il quadro (magari...
Arti Visive

Come riparare un dipinto che si scrosta

L'arte molto probabilmente è una delle discipline più belle e affascinanti che ci siano. Guardando un dipinto spesso può sembrarci che il tempo si sia fermato, creando un alone di magia intorno alle immagini che ci propone. Sfortunatamente, cosi come...
Arti Visive

Come valutare un dipinto

Un'opera d'arte ha in genere una funzione estetica. L'arte fisica si esprime attraverso la pittura, la scultura, l'architettura nonché la fotografia. Esiste poi l'arte scenica o teatrale basata sulla musica, la danza ed il cinema. Un pennello, una tela...
Arti Visive

Come ripulire e restaurare un dipinto ad olio

La pittura ad olio con il tempo tende a sporcarsi e i vecchi dipinti realizzati con questa tecnica possono perdere di brillantezza e apparire opachi. Se abbiamo in casa un quadro ad olio i cui colori sono diventati spenti, non perdiamo le speranze: prima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.