Come realizzare un loop di batteria in Cubase 5

Tramite: O2O 19/04/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per realizzare un loop di batteria in Cubase 5, ci dirigiamo sul box VST e clicchiamo EZdrummer. Aspettiamo qualche minuto per l'installazione di questo plug-in. Otteniamo un MIDI che identifichiamo con il nome stesso del programma. Cubase è così semplice che aiuta i principianti ad accrescere la passione per la musica. Si ha la possibilità di gestire ogni tipologia di audio. Infatti non è un caso se lo usano strumentisti professionisti. Come realizzare un loop di batteria in Cubase 5.

26

Occorrente

  • PC con collegamento ad Internet.
  • Software Cubase 5.
36

Selezionare il groove numero 1

Facciamo clic sulla libreria di EZdrummer e selezioniamo il Groove numero 1: "balland". In automatico il ritmo, viene trasportato sullo spartito musicale appena nato. Tutte le operazioni si eseguono premendo il tasto sinistro del mouse. I loops sono una delle tecniche più utilizzate in questi anni. Si tratta di piccoli campioni di batteria e di altri strumenti. Sono dei pezzi registrati di strumenti suonati. Per iniziare c'è bisogno di una libreria di campioni audio. All'interno cerchiamo i pezzi più adatti alla nostra musica. Se c'è bisogno li tagliamo e li salviamo in una cartella a parte. Tra i formati supportati troviamo: AIFF, Acid e Wav.

46

Usare il software come drum machine

Il plug-in è facile da comprendere e garantisce un basso carico sulla CPU. Usiamo questo software anche come drum machine. Grazie alle proprietà di EZdrummer abbiamo una vera e propria batteria virtuale. La nuova versione dispone anche del player integrato. È collocato nella parte bassa dell'interfaccia. Molto utile la funzione "search" che facilita la ricerca nella libreria e tra la Groove Box. È uno spazio studiato per editare i groove. Attraverso il menu "functions" si seleziona e si apre la voce "groove control".

Continua la lettura
56

Impostare i parametri

Per ottenere un buon loop, dobbiamo impostare i parametri, per esempio un "singerland" sul rullante. A ogni componente assegniamo una traccia separata in uscita, applicando diversi effetti tra quelli presenti. Il risultato è un loop finale più robusto. Il sistema appare ben ordinato ed efficace. Contiene 5 drumkit suddivisi in 3 categorie: genere pop, modern e vintage. Tra le batterie disponibili ci sono marchi celebri come: Yamaka e Ludwing. Per quanto riguarda i piatti abbiamo: Paiste e Sabian. La scelta dei rullanti ha un vasto assortimento. Oltre alle marche citate: Rogers, Tama, Pearl e Sonor. I drumkit si possono personalizzare in ogni pezzo con il volume relativo. Ma si parte dalle 3 categorie indicate. Il primo vantaggio delle registrazioni digitali è quello di intervenire sulla singola traccia con delle attività di editing. Se ci sono degli errori si correggono subito. Il musicista riesegue la parte sbagliata e la controlla.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come utilizzare al meglio la loop station

Quante volte vi sarà capitato di andare ad un concerto e di vedere vicino al cantante, di solito, uno strano aggeggio posizionato in basso che di tanto in tanto manipola per modificare l'effetto del sound? Sicuramente qualcuno di voi ci avrà fatto caso...
Musica

Pulizia e manutenzione dei piatti della batteria

Desiderate pulire in modo davvero efficace i piatti della vostra batteria, ma avete il timore di danneggiarli e non avete idea di come bisogna fare?? Nei passaggi successivi della seguente pratica e rapida guida, vi fornirò dettagliatamente alcuni semplici...
Musica

Come montare una batteria

La batteria si compone di diversi elementi. Essenzialmente si distinguono piatti, tamburi ed altri strumenti a percussione. I piatti, di vari modelli, differiscono per diametro, profilo, spessore. Si riconoscono il crash, il ride, lo splash, l'hi-hat...
Musica

5 tecniche fondamentali per suonare la batteria

Avete il ritmo che scorre nelle vene? Tutti gli oggetti che trovate si trasformano in strumenti musicali? Allora siete nel posto giusto: Invece che distruggere piatti, posate e quant'altro per emettere suoni che vagamente somigliano a quelli di una batteria,...
Musica

Come suonare la batteria

La batteria è uno degli strumenti più diffusi al mondo. Rientra tra gli strumenti musicali a percussione e può essere di grandi, medie o piccole dimensioni. È uno strumento che si può cominciare a suonare già da bambini, poiché inizialmente richiede...
Musica

5 consigli per suonare la batteria in un condominio

La musica riempie la vita di chiunque la pratichi. Che sia un hobby o una professione, chi decide di cimentarsi in questa arte è sicuramente una persona di immensa sensibilità artistica. Suonare uno strumento è una delle cose più belle che si possano...
Musica

Esercizi di batteria per principianti

Suonare la batteria è una vera e propria vocazione che necessita di costanza, esercizi e studi specifici. A differenza di altri strumenti che impiegano mani e fiato, la batteria richiede movimenti indipendenti di braccia e gambe. È necessario conoscere...
Musica

silenziare la batteria acustica con materiali di facile reperibiltà

Sei un amante e un abile suonatore della batteria ma i tuoi i vicini non ne possono più e minacciano di denunciarti? Niente paura, non occorrono grandi lavori di insonorizzazione. La batteria si può silenziare anche con materiali di scarto o comunque...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.