Come realizzare una wet palette

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La wet palette, letteralmente "tavolozza bagnata", rappresenta un contenitore specifico per colori acrilici che consente di mantenerne l'umidità ed evita i frequenti inconvenienti dati dalla lunga esposizione all'aria. Si tratta di un accessorio molto utile, che vi permetterà di dipingere per ore senza veder seccare i colori ed eventualmente di utilizzare nei giorni successivi quelli che non avete terminato. In commercio ne esistono di varie forme e dimensioni per un uso professionale, ma se non avete necessità particolari, ne potete realizzare una in pochi semplici passi, utilizzando materiali facilmente reperibili nei cassetti di casa. Continuate dunque a leggere la guida che segue per imparare come realizzare una wet palette.

26

Occorrente

  • Un contenitore (di plastica, alluminio ecc.) con o senza coperchio
  • Un panno in cellulosa o dei tessuti o della carta da cucina
  • Carta da forno non oleata
  • Acqua
36

Come primo passo per realizzare una wet palette è necessario che vi procuriate un contenitore che costituirà la base della vostra tavolozza. Potete usare quello che preferite, di plastica o alluminio, meglio se avente una profondità non eccessiva. L'ideale è il coperchio delle vaschette di gelato che si trovano comunemente nei negozi. Oltre ad essere di un materiale resistente e facilmente lavabile, vi offrirà un'ottima base d'appoggio per mescolare i colori ed utilizzarli. Sciacquate con cura il contenitore che avete scelto e proseguite nella lettura per sapere come continuare a realizzare una wet palette.

46

All'interno del recipiente della vostra quasi wet palette, ponete un tessuto in grado di assorbire e trattenere acqua. La scelta migliore è un panno in cellulosa (le spugne quadrate e sottili che si utilizzano in genere nelle pulizie domestiche), ma sono adatti anche i fogli di carta da cucina o dei rettangoli di tessuto. Ritagliate il panno-spugna delle dimensioni appropriate, imbevetelo d'acqua (meglio non calcarea) ed inseritelo nel contenitore.

Continua la lettura
56

A questo punto, per continuare nella realizzazione della vostra wet palette, ritagliate un rettangolo di carta da forno, di dimensioni leggermente inferiori rispetto al panno-spugna. Posizionatelo nel contenitore, sopra il panno, facendo attenzione a farlo aderire bene aiutandovi con le dita. Le marche in commercio combinano diversi gradi di resistenza e di traspirazione e per un risultato perfetto, è consigliabile che facciate più tentativi, individuando il prodotto che più si adatta alle vostre esigenze. Per esempio la carta non oleosa è l'ideale. A questo punto avete finito e, per verificare che la realizzazione della vostra wet palette sia andata a buon fine, potete controllare che sia possibile spostare orizzontalmente panno e carta, senza bisogno di tenerli bloccati durante il movimento. Se questo è presente e corretto, avete realizzato un'ottima wet palette e potete procedere a dipingere senza aver timore che i colori si secchino.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate attenzione ad utilizzare un'acqua non eccessivamente ricca di calcare. Può essere utile ricorrere ad acqua distillata o precedentemente portata ad ebollizione.
  • Ricordatevi di cambiare il panno assorbente (o lavarlo) dopo qualche giorno, onde evitare l'insorgenza di cattivi odori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come iniziare a dipingere

Il nostro bel paese è ricco di storia e di arte, chissà quante volte, visitando un museo, una mostra o semplicemente una chiesa, ci siamo imbattuti in splendide opere d'arte, alzando lo sguardo e rimanendo con il naso all'insù abbiamo ammirato anche...
Arti Visive

Come dipingere con i colori ad olio

Disegnare e dipingere sono ormai la passione di moltissime persone, che ogni giorno si affacciano a questo mondo per poter creare delle piccole opere d'arte, imparando tecniche per rappresentarle al meglio. Uno dei metodi più diffusi ed apprezzati per...
Arti Visive

Guida: pitturare con gli acrilici

Quando ci si cimenta nella pittura bisogna fare uso di colori liquidi come gli acquerelli. Ai tempi antichi si utilizzavano i colori ad olio per stendere i fantastici dipinti oggi pervenuti, ma ad oggi se si usano tipologie simili ci si getta spesso con...
Arti Visive

Come scegliere l'attrezzatura per dipingere a olio

Cercheremo di creare con il bricolage ed il metodo del fai da te, aiutandovi a mettere in pratica la vostra voglia di fare, la fantasia che avete, ma anche e soprattutto la vostra meravigliosa manualità. Cominciamo subito con il dirvi che andremo a creare...
Arti Visive

Come dipingere un cielo tempestoso

Tra le persone che amano disegnare, c'è chi preferisce il corpo umano, i ritratti, gli animali o i paesaggi. Non è raro trovare pittori bravi in più settori. Anche qui, le preferenze variano a seconda dell'artista. Le fasi lunari, il cielo stellato,...
Arti Visive

Come Creare Pianeti Monocromi

A scuola, può capitare che, ad un bambino, venga chiesto di realizzare un modellino del sistema solare, con la riproduzione dei vari pianeti, le cui grandezze siano proporzionate a quelle del sole. Per aiutarlo a svolgere questo compito, gli si può...
Arti Visive

La pittura a tempera: strumenti e tecniche

La pittura a tempera è una delle forme artistiche più antiche: era infatti giá utilizzata da Egizi, Greci e Romani. Il nome deriva dal latino “temperare” ovvero mescolare. Per tempera si intende infatti quella tecnica che usa pigmenti in polvere...
Arti Visive

Come realizzare un quadro moderno

Negli ultimi anni, l'arte moderna ha conquistato persino quella cerchia di pubblico che inizialmente la guardava con occhio critico perché si discostava un po' troppo dalla tradizione. Se ci fate caso, ultimamente è possibile trovare numerosi quadri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.