Come riconoscere gli ordini architettonici

Tramite: O2O 06/01/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'architettura costituisce senza dubbio una delle materie più interessanti ed affascinanti che esistano al mondo. Tuttavia essa a volte risulta essere piuttosto complicata e non tutti riescono a comprenderla. La prima cosa di cui bisogna avere senz'altro una buona conoscenza sono gli ordini architettonici da cui essa è costituita. Ogni ordine architettonico ha un proprio stile e delle proprie caratteristiche ben precise, dunque non è difficile da riconoscere. Principalmente ciò può essere fatto osservando il capitello da cui è composta una colonna. In questa guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per poter riconoscere facilmente gli ordini architettonici.

25

Per prima cosa è opportuno precisare che i principali ordini architettonici sono cinque: dorico, ionico, corinzio,tuscanico e composito. I primi tre appartengono essenzialmente all'architettura greca classica e sono tra i più conosciuti mentre gli ultimi due appartengono all'architettura romana classica. Lo stile dorico è senz'altro quello che ha le origini più antiche. Esso è costituito da colonne senza base il cui fusto presenta delle scanalature e tende a restringersi man mano che si sale verso l'alto. Il capitello invece è composto da abaco ed echino che si sovrappongono mentre il fregio è formato da metope (ossia ripiani in rilievo) o triglifi (ovvero scanalature verticali).

35

L?ordine ionico invece si caratterizza per le colonne slanciate, a fitte scanalature non a spigolo vivo ma a pianetto, poggiate su di una base a plinto e sormontate da capitelli con volute che coprono interamente l?echino, il tutto coronato da una trabeazione con fregio continuo. Non bisogna infine tralasciare l?ordine corinzio, il quale è dotato di fusti slanciati con base e scanalature a spigolo appiattito e capitelli composti da una doppia fila sovrapposta di foglie di acanto sormontata da caulicoli.

Continua la lettura
45

I romani apporteranno alcune modifiche allo stile greco rendendo più slanciata la colonna, dotandola di una base e di capitello meno elementare, dando così origine al dorico romano. Il tuscanico invece si riconosce per la colonna liscia e priva di entasi con base a toro sovrapposta al plinto. Per ultimo vi è l?ordine composito, il quale è chiamato anche trionfale per la ricchezza della decorazione. Esso presenta una base quasi uguale a quella dell'ordine corinzio ed ha un fusto molto grosso che tende a slanciare le colonne.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

Come riconoscere un quadro di Picasso

Picasso è uno dei pittori più famosi del mondo. Ogni sua opera è carica di significato e tecnica per un connubio davvero unico. Un quadro di Picasso, però, non va solo visto così di sfuggita ma osservato con cura e attenzione in quanto non rispecchiano...
Arti Visive

Come riconoscere gli stili pittorici

Il procedimento da attuare per distinguere più stili pittorici non è molto semplice e, comunque, ci vogliono molti anni di esperienza e conoscenza prima che una persona riesca nell’intento. Si può avere un’ infarinatura generale che può aiutare...
Arti Visive

Come riconoscere una moneta antica

Sono tantissime le monete antiche presenti in commercio. È necessario, però, verificarne l'autenticità, in quanto esistono molti falsari che riproducono le monete con abilità e che si avvicinano tantissimo a quelle originali. Tuttavia, esistono dei...
Arti Visive

Come riconoscere lo stile Barocco

Nel corso degli anni, sono moltissimi gli stili che hanno caratterizzato la cultura nei vari campi come quello artistico, musicale, architettonico, ecc. Se ci piacerebbe imparare a riconoscere i vari stili esistenti, per prima cosa dovremo trovare delle...
Arti Visive

Come disegnare una colonna dorica

L'arte e l'architettura contemporanee sono debitrici in gran parte all'antica Grecia. Fu infatti in questo paese, tra il V e il IV secolo a. C., che si fondarono le basi della società moderna occidentale: non a caso la Grecia viene considerata la culla...
Arti Visive

Differenze tra gotico e romanico

I due stili architettonici predominanti durante il Medioevo sono senza dubbio il romanico e il gotico. La loro massima espressione si riscontra nell'edificazione dei luoghi di culto: chiese, basiliche e cattedrali. Seppur accavallandosi da un punto di...
Arti Visive

i principali pittori della scuola veneziana

Per scuola veneziana o veneta, si intende un insieme di pittori, in realtà non molto omogenei per stile, che hanno operato nei territori della Serenissima prima e ne resto d'Europa in seguito, a partire dal XIV secolo. Prima di questo periodo la principale...
Arti Visive

Storia della macchina fotografica

La macchina fotografica è uno di quei strumenti che dal momento della sua invenzione, fino a giungere ai giorni nostri, ha subito profondi cambiamenti e innovazioni di ogni genere. Sono però in pochi a conoscere la storia di questo bellissimo oggetto,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.