Come scegliere i fiori per l'ikebana

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per coloro che non conoscono appieno l'ikebana, ma sono comunque attratti dalla sua bellezza e dal suo potere d'arredo, è bene conoscere qualche dettaglio in più su come disporre i fiori e su quali sono i più indicati per la realizzazione della composizione. Di solito non ci si dedica all'Ikebana per passatempo, poiché si tratta di un'arte a pieno titolo, dove a far da padrone sono sicuramente i fiori, la cui lavorazione si esegue con regole precise, sia filosofiche che meramente tecniche. Se volete sapere qualcosa in più su come scegliere e disporre i fiori dell'ikebana, seguite i passi di questa guida ed iniziate da subito a specializzarvi in questa fantastica arte.

26

Occorrente

  • Fiori dagli steli lunghi, rami secchi, fiori dai colori tenui
36

Prima di scegliere i fiori per l'ikebana, è bene sapere che alla base della composizione vi sono gli aspetti lineari, ricreati con fiori particolari e immancabili regole di composizione. Il fine dell'ikebana è infatti quello di evocare l'armonia tra la natura e lo spirito. Normalmente in occidente si dà molta importanza alla bellezza estetica, non solo dei fiori ma anche del vaso scelto per l'occasione. Viene infatti utilizzata in questa parte del mondo come complemento d'arredo; ma in realtà, quest'arte orientale, prevede che vi sia un equilibrio tra i vari elementi, senza il quale il fine della composizione non sarebbe raggiunto. Evitate dunque di scegliere i fiori solamente per le loro caratteristiche estetiche e tenete a mente lo stesso ragionamento anche per il vaso da utilizzare.

46

Oggigiorno, l'ikebana appare più semplificata rispetto a come fu concepita dai monaci buddisti. Tuttavia bisogna prediligere lunghi rami, soprattutto secchi, in favore del concetto di linearità e dello stile minimal. Allo stesso modo prediligete fiori sobri e dagli steli lunghi, che conferiscono una certa eleganza al lavoro ultimato. Sceglieteli tenendo a mente che l'obiettivo è quello di trasmettere, in chi osserva l'ikebana, pace e benessere, prestando attenzione all'equilibrio armonico tra i fiori ed il contenitore. Lasciatevi dunque guidare dal vostro senso di pace.

Continua la lettura
56

Lo scopo dell'ikebana è quello di creare un rapporto tra l'espresso e l'inespresso, per questo motivo è importante non scegliere colorazioni troppo accese. I rami scuri ed i colori dei fiori chiari favoriscono sicuramente un adeguato equilibrio armonico e cromatico per raggiungere il fine ultimo della composizione. Tutto ciò va ovviamente seguito alla lettera se il vostro intento è quello di restare fedeli alla tradizione originaria. Se invece prendete l'ikebana come fonte di ispirazione per realizzare una composizione da utilizzare come complemento d'arredo, potete dare sfogo alla libera fantasia e lasciarvi guidare principalmente dal vostro buon gusto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricercate il giusto equilibrio pensando costantemente al risultato finale

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come Accordare la Chitarra Utilizzando gli Armonici

Molte volte capita di dover improvvisare qualche canzone insieme agli amici con una chitarra recuperata all'ultimo minuto. Il problema maggiore in questi casi, anche per non fare brutta figura con chi ascolta, è riuscire ad ottenere una buona qualità...
Musica

Come suonare gli armonici con la chitarra

Quando facciamo vibrare una corda di una chitarra, o di uno strumento a corde qualsiasi, il suono che otteniamo non è mai puro e limpido ma è costituito da vari suoni sovrapposti che in gergo si chiamano comunemente “armonici”. Quando suonate una...
Musica

Come cambiare le corde al contrabbasso

Cosa succede se si rompe una corda del vostro contrabbasso, oppure volete sostituirle perché ormai vecchie? E allora, che tu sia un appassionato contrabbassista alle prime armi, o un professionista di lunga data, vogliamo darti un consiglio per iniziare...
Musica

Come trasformare gli accordi per scivolamento cromatico

Chi si intende di musica saprà certamente che uno scivolamento cromatico si utilizza per trasformare gli accordi inserendo almeno una nota estranea alla tonalità di cui faceva parte l'accordo originario. Viene utilizzato spessissimo nella musica...
Musica

10 buoni motivi per imparare a suonare le percussioni

La musica è vita, aiuta nella crescita e guarisce un'infinità di patologie. Insegna ad avere autostima ed a rilassarsi, oltre che facilitare la socializzazione. In particolare le percussioni, oltre a stimolare la coordinazione motoria, favoriscono il...
Musica

Come imparare a suonare il violoncello

l violoncello è uno strumento musicale del gruppo dei cordofoni a corde strofinate (ad arco), appartenente alla famiglia degli archi; è dotato di quattro corde, accordate ad intervalli di quinta giusta. Rientra nella sottofamiglia dei "violini", di...
Musica

Come posizionare il ponticello del violino

Esistono molti strumenti musicali che suonati nel migliore dei modi riescono a garantire un suono assai piacevole per l'orecchio di chi ascolta, che sia o meno un appassionato del genere musicale. Prendendo ad esempio il violino, esso per mantenere le...
Musica

Come eseguire Il giro di do maggiore con la chitarra

Il giro di Do maggiore sta alla base della musica moderna. Moltissimi pezzi che ascoltiamo abitualmente in radio sono basati o si rifanno a questa splendida sequenza di accordi. Solo nel repertorio italiano possiamo ricordare pezzi memorabili come ad...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.