Come scegliere i pennelli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Una parte importante della pittura, sia essa edilizia, per falegnameria oppure le belle arti, è sicuramente la scelta dei pennelli. I pennelli possiedono un ruolo importante per la pittura, in quanto ne esistono di diverse tipologie, forme, consistenza delle setole, spessore, morbidi, duri e tanto altro ancora. La scelta varia a seconda di cosa si vuole fare, ma anche in base alla propria esperienza nell'arte della pittura. Quindi vediamo nella guida come scegliere i pennelli più adeguati.

27

Occorrente

  • pennelli
37

In base alla tecnica che si vuole utilizzare bisogna scegliere innanzitutto di che fibra devono essere le setole dei pennelli: in commercio infatti esistono sia quelli di pelo animale che quelli sintetici. I pennelli di pelo animale come il maiale, è flessibile e tiene bene il colore. Si utilizza soprattutto con i colori acrilici ed a olio. I peli vengono presi dalla schiena dell'animale. Il pelo di bue, di colore bruno o nero, è molto elastico ed economico. Viene utilizzato per quasi tutte le tecniche con colori a base d'acqua. Il pelo del pony non ha la punta viene utilizzato per usi scolastici. Quello di capra è sofficissimo, si utilizza per la pittura dei fondi e non lascia striature. Il pelo della martora viene ricavato dalla coda della martora, particolarmente pregiato è affusolato con la punta sottile rilascia lentamente il colore.

47

Il più pregiato è quello di martora Tobolsky e quello Kolinsky, è infine quello della martora rossa, di altissima qualità. Il pelo della coda di Vajo, uno scoiattolo siberiano, ha grande capacità di trattenere il colore liquido, ideali per la pittura su seta, ceramica. I più pregiati sono i peli del Vajo del Kazan adatti per la pittura su porcellana e vetro. I pennelli a pelo sintetico di poliestere sono simili al pelo di martora, ha la capacità di trattenere il colore e l'acqua ed è molto resistente. Un'altra fibra sintetica è il Thoray, è una fibra rossiccia o bianca rilascia rapidamente il colore ed è indicata per i colori acrilici.

Continua la lettura
57

Se si è poco esperti consiglio di svolgere un primo acquisto con dei pennelli che hanno un costo medio. Questi aiuteranno a capire, come prima fase, quale sia la propria mano nel disegno ed a comprendere a quali si è più portati. Evitare assolutamente quelli di bassa qualità poiché non rendono la giusta efficacia, ed essendo di qualità più scadente le parti si distaccheranno sul foglio, in quanto le setole non reggono lo stress. Una volta compresa la propria attitudine sui tipi di pennelli da utilizzare allora si può passare all'acquisto di quelli più costosi: si noterà subito la qualità, la durata e la facilità nelle varie pennellate.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Comprare di ottima qualità solo quelli che utilizzate di più, un set medio per quelli che utilizzate di meno
  • Non spendere troppo poco per i pennelli, ovviamente sono di bassa qualità e vi daranno solo che problemi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arti Visive

5 consigli per dipingere con gli acquerelli

Molti di coloro che si avvicinano al meraviglioso mondo della pittura dimostrano una certa riluttanza nei confronti degli acquerelli. I colori ad acqua sono in effetti uno strumento difficile da dominare; nel contempo rappresentano una maniera versatile...
Arti Visive

Come iniziare a dipingere

Il nostro bel paese è ricco di storia e di arte, chissà quante volte, visitando un museo, una mostra o semplicemente una chiesa, ci siamo imbattuti in splendide opere d'arte, alzando lo sguardo e rimanendo con il naso all'insù abbiamo ammirato anche...
Arti Visive

La pittura a tempera: strumenti e tecniche

La pittura a tempera è una delle forme artistiche più antiche: era infatti giá utilizzata da Egizi, Greci e Romani. Il nome deriva dal latino “temperare” ovvero mescolare. Per tempera si intende infatti quella tecnica che usa pigmenti in polvere...
Arti Visive

Come scegliere i colori a olio

I colori ad olio consistono in pigmenti che hanno nella sua formulazione un olio come legante (di lino, di papavero o noce). I dipinti eseguiti ad olio, sono caratterizzati da superfici molto lucide e i colori si presentano brillanti e luminosi; inoltre...
Arti Visive

Consigli per l'effetto acquerello sulla porcellana

Dipingere su porcellana è diventato, per molti, un vero e proprio hobby. Un'arte antica che sta trovando fans ed estimatori anche tra le migliaia di persone che non possono propriamente definirsi degli artisti, ma che, con molta passione si cimentano...
Arti Visive

5 consigli per una buona pittura ad olio

Tra le varie tecniche pittoriche, la pittura ad olio è quella che può regalare maggior soddisfazione soprattutto per la sua capacità di creare sfumature ricche e sature. Anche se la pittura ad olio può essere facilmente corretta in caso di errori...
Arti Visive

Come Sceliere E Usare Correttamente I Pennelli Da Disegno

L'arte del disegno può appassionare moltissime persone. Esistono svariate forme di quest'arte, ognuna delle quali viene caratterizzata da una serie di aspetti molto importanti. Infatti è possibile disegnare mediante e attraverso l'uso di svariati strumenti,...
Arti Visive

Guida: pitturare con gli acrilici

Quando ci si cimenta nella pittura bisogna fare uso di colori liquidi come gli acquerelli. Ai tempi antichi si utilizzavano i colori ad olio per stendere i fantastici dipinti oggi pervenuti, ma ad oggi se si usano tipologie simili ci si getta spesso con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.