Come scegliere l'amplificatore per chitarra

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si cerca un amplificatore per chitarra si rimane sorpresi dalla quantità di modelli, forme e funzionalità che il mercato offre. Per districarsi in questa giungla di prodotti è necessario conoscere alcuni concetti, come la differenza tra ampli valvolari e a transistor, oppure la differenza tra stack e cabinet. Ecco come scegliere l'amplificatore per chitarra.

26

Le due grandi famiglie degli amplificatori

Gli amplificatori si dividono in due grandi famiglie: valvolari e transistor, che sono i nomi dei loro componenti principali: le valvole termoioniche e i transistor. La differenza risiede principalmente nel suono. Le valvole tendono a generare un suono caldo e ricco di armoniche, al contrario dei transistor che generano armoniche dissonanti che suonano "sbagliate" all'orecchio umano. Tecnicamente il transistor è migliore, visto che amplifica il segnale di ingresso con pochissime modifiche, modifiche che diventano molte nel caso delle valvole. Ma il suono che percepiscono le nostre orecchie è generalmente migliore se è presente il tipico "calore" valvolare.

36

I pregi e i difetti

Ogni sistema ha i suoi pregi e difetti; sarà quindi opportuno valutare il vostro acquisto di conseguenza. Le valvole producono un suono generalmente migliore, ma vanno cambiate quando si usurano, con una spesa a volte non indifferente. Inoltre sono più costosi e molto delicati quando sono accesi. Gli amplificatori a transistor sono molto solidi e resistenti, poco costosi e non hanno componenti soggetti ad usura, ad esclusione dello speaker. Inoltre non necessitano di alti volumi per lavorare bene, al contrario dei modelli valvolari. Se suonate in casa, difficilmente potrete sfruttare a dovere un amplificatore valvolare, anche se di soli 10W.

Continua la lettura
46

Le due filosofie costruttive

La maggior parte degli amplificatori per chitarra ha due filosofie costruttive: Combo e Stack. I Combo sono gli amplificatori che sono tutt'uno con gli speaker, racchiusi in un cabinet che li rende facilmente trasportabili. Solitamente si evita di acquistare un combo di dimensioni eccessive, dato che le vibrazioni indotte dagli alti volumi che questi apparecchi possono raggiungere danneggiano l'amplificatore vero e propio, soprattutto le valvole. Gli Stack sono composti in due parti: testata e cassa.

56

Genere che si preferisce suonare

Un ultimo fattore da considerare quando si compra un amplificatore per chitarra è il genere da noi suonato. Se suoniamo blues, l'ultima cosa di cui abbiamo bisogno è un amplificatore potente e con molto gain, adatto per i suoni distorti. Al contrario, se suoniamo metal non possiamo sfruttare un modello con poco gain, orientato su un suono pulito. Naturalmente la cosa migliore da fare è recarsi in negozio per provare i vari modelli, tenendo in mente le nostre necessità come musicisti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se possibile, recarsi in un negozio di strumenti per provare i vari amplificatori.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Musica

Come Predisporre L'Attrezzatura Per Suonare La Chitarra Elettrica

All'interno della presente guida, andremo a parlare di musica. Nello specifico, come avrete già potuto notare attraverso la lettura del titolo stesso della nostra guida, ora andremo a spiegarvi Come Predisporre L'Attrezzatura Per Suonare La Chitarra...
Musica

Come Regolare Le Frequenze Medie Sull'Equalizzatore Dell'Amplificatore Per Chitarra

Per un chitarrista professionista o amatoriale che suona in una band o fra le mura di casa propria, l'equalizzazione della chitarra elettrica svolge un ruolo di primo piano. È un fatto fondamentale oltre che davvero molto importante. Al momento della...
Musica

Chitarra: come regolare il bias

Sappiamo che per ottimizzare la qualità del suono di una elettrica, abbiamo la possibilità di aggiungere un bias. Si tratta di un amplificatore di segnale con delle valvole, che consente delle ottime performance a livello di fedeltà audio. Quando le...
Musica

Le 10 migliori testate valvolari per chitarra elettrica

Il suono pieno e avvolgente della Gibson "Les Paul" di Slash mentre esegue il tema de "Il Padrino", al sound inconfondibile della Red Special di Brian May nei live dei Queen, fino alle sonorità intriganti del suono di Edge degli U2 sono solo alcuni degli...
Musica

I principali effetti della chitarra elettrica

Le chitarre elettriche vengono spesso realizzate utilizzando dei corpi solidi, in quanto dipendono dai pickup elettromagnetici e dagli amplificatori per riuscire a produrre il suono, e non dalla risonanza di un corpo cavo, come invece accade nel caso...
Musica

Come collegare i pedali della chitarra

La chitarra è uno strumento a corde in grado di produrre melodie davvero stupefacenti. Questo splendido strumento è di diversi tipi a seconda del genere musicale per cui si impiega. Attualmente esistono dei dispositivi che alterano il suono prodotto...
Musica

Come costruire un amplificatore portatile per chitarra

Se amate la musica e, una delle vostre passioni, è quella di suonare la chitarra, forse a volte vi piacerebbe potervi dedicare a questo strumento anche quando l'orario non ammette suoni ad alto volume! La soluzione però si può trovare, infatti seguendo...
Musica

Come migliorare l'audio della chitarra in una performance live

Se facciamo parte di un gruppo musicale che si esibisce dal vivo, sapremo sicuramente che l'audio durante una performance è molto importante. Infatti se non siamo in grado di calibrare bene l'audio, il pubblico non sarà in grado di apprezzare appieno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.